Epidermodisplasia trattamento con sintomi verrucosi

Epidermodisplasia verrucosa

Epidermodisplasia verrucosa (epidermodisplasia verruciforme Lewandowsky-Lutz, malattia di Lewandowski-Lutz) è una rara malattia congenita della pelle di un'eziologia poco chiara. Clinicamente caratterizzato da eruzioni nodulari simmetriche (principalmente sugli arti e sul viso), il cui colore varia dal rosa chiaro, dal rossastro al giallo chiaro o dalla pelle normale; la forma dei noduli è generalmente rotonda; diametro 0,2-1 cm La superficie dei noduli è liscia, a volte coperta di scaglie. Le eruzioni localizzate sul viso, sul collo e sul tronco assomigliano a verruche piane; noduli nella parte posteriore delle mani e dei piedi - verruche volgari, sono più dense, considerevolmente più alte della pelle circostante. Insieme a forme generalizzate e limitate di epidermodisplasia verrucosa sono descritte. Papule su mani e piedi spesso si uniscono formando placche estese. Le sensazioni soggettive, di regola, sono assenti.

Istologicamente: ipercheratosi pronunciata, acantosi, vacuolizzazione delle cellule granulari e, in misura minore, cellule di strati cornei e malpighiani.

Il corso è lungo, senza terapia - per dozzine di anni, praticamente - fino alla fine della vita. La prognosi è favorevole, raramente si verificano malignità. Una caratteristica è la resistenza ai raggi X.

Trattamento dell'epidermodisplasia verrucosa: rimozione chirurgica, diatermocoagulazione, bruciore di neve di acido carbonico.