Indagine epidemiologica

Indagine epidemiologica

L'esame epidemiologico è un metodo di epidemiologia usato per studiare le cause della comparsa e diffusione di malattie infettive, per identificare le misure più efficaci per eliminarle.

Obiettivi dell'indagine epidemiologica: individuazione delle fonti di infezione e possibili modi della sua diffusione, determinazione dello stato di immunità collettiva, valutazione delle condizioni sanitarie di un appartamento, casa, insediamento, identificazione di fattori sociali, naturali e domestici che hanno contribuito all'emergenza e diffusione di malattie, scegliendo le misure più efficaci l'eradicazione delle malattie che sono sorte in questa particolare situazione, così come la prevenzione della diffusione di malattie da questo focolaio epidemico (vedere epidemia ar).

Un esame epidemiologico viene di solito eseguito da un epidemiologo o assistente medico - un assistente epidemiologo . In alcuni casi, anche esperti in igiene (acqua, cibo), zoologi ed entomologi (in presenza di malattie focali naturali) possono essere coinvolti nell'indagine epidemiologica.

Durante un'indagine epidemiologica, viene fatto un sondaggio su coloro che circondano il paziente (parenti, dottori, amici intimi). È importante stabilire almeno una presunta fonte di infezione, identificare tutte le persone in contatto con il paziente e stabilire un controllo medico per loro per la durata del periodo di incubazione. L'ispezione e l'ispezione sanitaria dell'epidemia consentono di valutare le condizioni sanitarie e di vita e di identificare le possibili modalità di diffusione dell'infezione. È necessario scoprire la densità di popolazione della casa, la presenza di pazienti, il livello sanitario della popolazione, l'eventuale presenza di parassiti - portatori di infezione, la presenza di animali - le possibili fonti di malattie zoonotiche, le condizioni di approvvigionamento idrico, latrine, fognari, ecc.

I test di laboratorio nell'indagine epidemiologica possono identificare portatori batterici, contaminazione di cibo , acqua, oggetti per la casa e utensili da cucina, e per infezioni zoonotiche - infezione di animali. Gli studi entomologici ci permettono di stabilire i tipi e la prevalenza di vettori vivi di infezione (insetti e zecche). Infine, un'indagine epizootologica offre l'opportunità di identificare gli epizootici tra gli animali (selvatici e domestici).

Nel condurre un'indagine epidemiologica, viene completata una mappa di indagine epidemiologica; la forma di tali carte è approvata dal Ministero della Salute dell'URSS. Nella scheda di indagine epidemiologica, la sezione del passaporto deve essere compilata, dove, in particolare, deve essere annotata la natura del lavoro, se la malattia può essere collegata alla produzione. La storia epidemiologica della mappa è di grande importanza (dove e in quali circostanze potrebbe essersi verificata l'infezione). Più avanti nella mappa riflettono la situazione sanitaria ed epidemiologica.

Effettuare un'indagine epidemiologica corretta e ponderata consente non solo di stabilire le fonti e le modalità di diffusione dell'infezione in ciascun caso specifico, ma anche di elaborare un piano ben definito di misure per eliminare le malattie, prevenirne l'ulteriore diffusione e prevenire malattie ripetute.

Lo screening epidemiologico è la parte più importante del metodo scientifico di epidemiologia; utilizzato nello studio della fonte di una malattia infettiva al fine di scoprire la fonte di infezioni, i fattori di trasmissione di un inizio contagioso in condizioni specifiche, nonché le possibilità di comparsa di nuove malattie.

Un'indagine epidemiologica sull'origine di una malattia infettiva comprende: intervistare il paziente e tutte le persone che possono riferire informazioni epidemiologicamente importanti riguardo l'attenzione; esame di laboratorio del paziente, di chi lo circonda e degli oggetti ambientali; ispezione sanitaria del focolaio; nei casi necessari, accertando la presenza e il numero di vettori; con le zoonosi, scoprendo la composizione della specie e il numero di roditori; lunga osservazione dell'epidemia.

Quando intervistano il paziente e coloro che lo circondano, vengono poste le seguenti domande: i parenti del paziente, i colleghi di lavoro, coloro che vivono nello stesso appartamento o casa hanno le stesse o simili malattie? se il paziente doveva andare da qualche parte prima della malattia; se un visitatore malato, poi da dove e quando è arrivato; la sua professione e altre occupazioni; non ha partecipato alla macellazione del bestiame, alla cura degli animali, al lavaggio della biancheria di qualcun altro, ecc .; non ha visitato i pazienti in ospedale oa casa; dove e come mangiare; se sono stati feriti, morsi da animali, ecc. È molto importante scoprire la data di insorgenza della malattia durante il sondaggio. Quando condurre un sondaggio aiuta a conoscere la situazione epidemica nella zona, così come la consapevolezza della morbilità infettiva nelle aree e regioni limitrofe.

A seguito dell'indagine, a seconda della natura della malattia, è possibile e opportuno condurre test di laboratorio. Il materiale per la ricerca microbiologica (o virologica) può essere preso da un paziente, da persone sane che lo circondano (e talvolta da animali), da oggetti ambientali.

L'esame microbiologico obbligatorio del paziente viene effettuato nei casi in cui la diagnosi viene effettuata esclusivamente sulla base di dati clinici, in caso di diagnosi presuntiva (una malattia sospetta di essere infettiva), con dubbi sull'accuratezza della diagnosi accertata.

Le persone che comunicano con il paziente sono sottoposte ad esame batteriologico al fine di identificare le persone infette da questo paziente o portatrici dell'infezione.

Gli oggetti dell'esame di laboratorio più spesso sono feci, urina, espettorato, pus, sangue, catarro, vomito, secrezione delle superfici ulcerate della pelle o delle mucose, ecc. Talvolta si può esaminare un materiale prelevato da un cadavere (asportazione di un segmento dell'intestino con il suo contenuto, sangue dal cuore, pezzi di fegato e milza, linfonodi, ecc.).

La varietà degli oggetti di studio richiede la conoscenza della tecnica di prendere il materiale, l'ordine di preservarlo e di inviarlo. Tutto questo è descritto in manuali speciali per apparecchiature di laboratorio.

La ricerca di laboratorio di oggetti dell'ambiente viene effettuata al fine di identificare i fattori di infezione.

Quindi, nei casi in cui si assume il carattere dell'acqua dell'epidemia, viene esaminata l'acqua della corrispondente fonte d'acqua. Quando le infezioni da intossicazione alimentare sono soggette a residui di cibo. Spesso è necessario esaminare materie prime di origine animale (pelle, lana) se si sono verificate malattie negli impianti di produzione pertinenti.

A volte è necessario condurre un esame di alcuni gruppi della popolazione o degli animali per l'infezione (test della tubercolina, test maleico) o suscettibilità (test cutanei Schick, test cutaneo Dick, reazione di Byurne, test cutaneo della pelle, ecc.).

Durante l'ispezione sanitaria del focolare, prima di tutto, prestano attenzione alla natura delle abitazioni (appartamento separato o comune, dormitorio, ecc.), Densità di popolazione, numero di bambini, età. Valutano le condizioni igieniche degli alloggi, il mantenimento e il carattere delle latrine e le abilità sanitarie dei residenti. Identificare la natura della fornitura di acqua potabile, valutare lo stato sanitario delle fonti di approvvigionamento idrico, le condizioni nutrizionali, ecc. Quando vengono stabilite le infezioni intestinali, la presenza di mosche, il loro numero, i luoghi di covata, ecc .; malaria - luoghi di allevamento di zanzare, nonché il luogo del loro svernamento e giorni. In altre malattie trasmesse da vettori, la composizione delle specie di vettori (insetti e zecche), il loro numero, gli habitat, sono accertati.

In caso di malattie infettive zoonotiche, viene effettuato anche l'esame epizootico. In questo caso, il più delle volte le informazioni sulle malattie tra gli animali possono essere ottenute dal servizio veterinario. In alcuni casi, gli epidemiologi devono condurre esami di laboratorio sugli animali. Quando peste, tularemia, encefalite zoonotica, febbri emorragiche, ecc., Il servizio sanitario-epidemiologico studia la composizione delle specie dei roditori, il loro numero e la presenza di epizoozia.

È necessario considerare la regola immutabile che l'esame epidemiologico non è un'azione a una sola volta, ma richiede visite ripetute all'insorgenza e osservazione a lungo termine.

In caso di malattie infettive croniche come la tubercolosi, malattie veneree, l'esame epidemiologico assume la forma di esame clinico.

Il compito finale dell'indagine epidemiologica è la sintesi delle informazioni ricevute e lo sviluppo di misure volte ad eliminare l'epidemia.

In caso di focolai epidemici di malattie infettive e comparsa di un'epidemia, un'indagine epidemiologica stabilisce le loro cause e sviluppa il sistema più appropriato di misure antiepidemiche. Un'indagine epidemiologica viene solitamente guidata da una mappa del rilevamento epidemiologico dell'epidemia (modulo n. 171, 171a, 1716, approvato dal Ministero della Sanità dell'URSS 16 / VII 1954).

Attualmente, il termine "indagine epidemiologica" viene applicato anche ad alcune malattie diffuse non infettive (tumori, ipertensione, aterosclerosi, ecc.). Il compito dell'indagine epidemiologica è di studiare la natura della diffusione di queste malattie in diversi paesi del mondo tra diversi popoli. Molta attenzione viene prestata alla diffusione dei tumori (vedi Tumori, epidemiologia).