Efedrina (efedrina, efetonina)

efedrina

Efedrina (Ephedrinum; sinonimo Ephetonin; lista B ) è un agente adrenomimetico; alcaloide contenuto in vari tipi di efedra. Nella pratica medica si usa l'efedrina cloridrato. Da azione vicino ad adrenalina (cm). L'effetto vasocostrittore e broncodilatatore dell'efedrina è più lungo di quello dell'adrenalina. Efficace quando ingerito.

Applicato con collasso, ipotensione, asma bronchiale, miastenia, intossicazione da farmaci e ipnotici. Assegnare all'interno e parenterale di 0,025-0,05 g 2-3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10-15 giorni. Dosi più elevate di efedrina all'interno e sotto la pelle: singolo - 0,05 g; ogni giorno - 0,15 g

Controindicazioni: ipertensione , aterosclerosi, cardiopatia organica grave.

Forme di rilascio: polvere, targhe su 0,025 g; Soluzione al 5% in fiale da 1 ml. Mantieni in un posto buio.

Vedi anche agenti adrenomimetici .

Efedrina (Ephedrinum; sinonimo: Ephetonin, Sanedrine; lista B) è un agente adrenomimetico. 1-fenil-2-metilamminopropanolo cloridrato. L'azione è vicina all'adrenalina, ma ha un effetto più lungo; eccita il sistema nervoso centrale. Applicato sotto forma di idrocloruro di efedrina (Ephedrini hydrochloridum) in abbassamento acuto della pressione sanguigna, asma, rinite vasomotoria, cinetosi, miastenia, avvelenamento con farmaci e sonniferi, con anestesia spinale. Assegnare all'interno di 0,025-0,05 g 2-3 volte al giorno; iniettato per via endovenosa a 0,02-0,05 g; per via sottocutanea a 0,02-0,05 g Effetti collaterali: palpitazioni, lievi tremori. Controindicazioni: ipertensione, aterosclerosi, cardiopatia organica grave, insonnia. Metodo di produzione: polvere e compresse da 0,025 g, fiale da 1 ml di soluzione al 5%.

Vedi anche agenti adrenomimetici.