Enterobiosi (enterobiosi) pinworms nei bambini adulti sintomi di raschiatura trattamento

Enterobiasis

Enterobiosis (enterobioz) è un elmintiasi causato da un elminto rotondo - pinworm (Enterobius vermicularis); lunghezza maschio 3-4 mm, femmine 9-12 mm; parassita nella metà inferiore dell'intestino tenue, il cieco e la parte iniziale del colon. Gli ossiuri femminili scendono nel retto , attivamente fuori dall'ano, depongono le uova nella sua circonferenza e muoiono. Le uova diventano mature dopo 4-6 ore. La durata della vita dei vermi è di 3-4 settimane.

L'infezione con enterobiasi si verifica quando le uova vengono ingerite. Le uova con la polvere possono entrare nella bocca e nel naso, da dove vengono inghiottite con la saliva e il muco. Fattori nella trasmissione di enterobiasi sono l'intimo e la biancheria da letto del paziente, bagni, vasi notturni e altri articoli per la casa. Spesso, il paziente diventa autoinfettivo a causa della contaminazione con uova di ossiuri durante la raschiatura dell'area perianale.

Il quadro clinico (sintomi e segni). Il sintomo principale è il prurito perianale. Come risultato di graffi e infezione batterica secondaria, può svilupparsi una dermatite con un decorso molto persistente; a volte accelerava le feci pastose; spesso insonnia , sindromi neurasteniche e psichesteniche. Nelle donne, la vulvovaginite si verifica spesso a causa della scansione di ossiuri nella fessura genitale.

La diagnosi viene fatta quando si individuano le uova di ossiuri in un raschiamento dalla regione perianale o vermi femminili sulla superficie delle feci. Lo studio delle feci sulle uova dei parassiti è inefficace, dato che gli ossiuri nell'intestino di solito non depongono le uova. È impossibile diagnosticare l'enterobiosi esclusivamente sulla base della presenza di prurito perianale in un paziente, come è stato osservato in una serie di altre malattie: neurodermite, cancro del colon, candidosi, linfoma e altri.

Trattamento Nei casi lievi di enterobiasi, per curare a fondo, è sufficiente mantenere il corpo, i vestiti e la dimora puliti, poiché gli ossiuri hanno una durata molto breve. Nelle forme gravi della malattia, viene utilizzata la piperazina , un estratto etereo dal rizoma di una felce maschile , naftamon.

Piperazin (Piperazinum) viene somministrato per via orale per 3-5 giorni, se necessario, un altro 1-2 cicli di trattamento vengono eseguiti con 7 giorni tra di loro. Singole dosi di piperazina: adulti 1 g; bambini di 1 anno - 0,2 g; 2-3 anni - 0,3 g; 4-6 anni - 0,5 g; 7-9 anni: 0,75 g; 10-14 anni - 1 g Alle dosi indicate, il farmaco viene prescritto 2 volte al giorno con un intervallo da 1,5 a 2 ore. Gli adolescenti di 15 anni e adulti possono essere prescritti 1 g 3 volte al giorno. Il lassativo non è prescritto.

L'estratto dal rizoma di una felce maschio (Extr. Filicis maris etereum) con enterobiasi è prescritto in dosi ridotte: per gli adulti - 1,5 g; bambini 1-2 anni - 0,2 g; 3-4 anni - 0,3 g; 5-6 anni - 0,5 g; 7-8 anni - 0,6 g; 9 - 10 anni - 0,7 g; 11 - 12 anni - 0,9 g; 13-16 anni - 1g. Alla vigilia del trattamento di sera - un lassativo . Il giorno seguente, a stomaco vuoto, somministrare un estratto di felce in 1-2 dosi; dopo 1 ora lassativo salino. Se il paziente non viene liberato da ossiuri, viene eseguito un secondo ciclo di trattamento in 10-12 giorni.

Naftamon (Naphthammonum) viene prescritto a stomaco vuoto 2 ore prima della colazione. Una dose singola (giornaliera) per adulti e bambini sopra i 5 anni è di 4-5 g, per i bambini di età pari o inferiore a 5 anni, 2,5 g Il farmaco viene agitato in 50 ml di sciroppo di zucchero e somministrato al paziente in 1 dose. Il trattamento viene effettuato entro 1-2 giorni consecutivi. Se necessario, dopo 7-10 giorni si ripete.

Prevenzione Attenta adesione alla pulizia del corpo, dell'abbigliamento, degli alloggi, degli uffici e dei locali scolastici, nonché degli articoli in essi contenuti. La prevenzione nei bambini è divisa in pubblico e personale. La prevenzione pubblica include misure sanitarie generali, lavoro esplicativo sull'epidemiologia dell'enterobiasi tra genitori, educatori, insegnanti e tutti i dipendenti delle istituzioni per l'infanzia. Ogni bambino che entra in un'istituzione dovrebbe essere sottoposto a screening per l'enterobiasi. Tutti i bambini e gli assistenti delle istituzioni per bambini dovrebbero essere esaminati periodicamente per l'enterobiasi. Le misure preventive personali servono principalmente a prevenire l'ingresso di uova di ossiuri nel corpo umano.

Vedi anche i metodi di ricerca elmintiologici, Nematodoz.

Enterobiosi (enterobiosi, sinonimo di ossiuriasi) è una elmintiasi causata da ossiuri e caratterizzata principalmente da prurito perianale e disturbi funzionali del sistema nervoso.

È onnipresente. L'agente eziologico - pinworm Enterobius vermicularis (sinonimo di ossiuris vermicularis) è un elminto bianco rotondo con estremità appuntite del corpo; il maschio è lungo 2-5 mm, la femmina è di 8-12 mm, le uova sono 0.05-0.06х0.02-0.03 mm, asimmetriche, con una doppia guaina liscia. Gli ossiuri si paralizzano nella parte inferiore dell'intestino tenue, cieco e nella parte iniziale del colon ascendente di una persona. Le femmine scendono nel retto, strisciano fuori dall'ano, depongono le uova nella sua circonferenza e muoiono. La vita degli ossiuri è di circa 4 settimane. La fonte dell'invasione è una persona malata. Le uova deposte nella zona perianale maturano in 4-6 ore, che, se non si seguono le regole igieniche, contribuiscono a ripetute autoinfezione e infezione di chi vi circonda.

Le uova invasive inquinano la biancheria, i beni domestici, i locali, possono entrare negli spazi sub-finiti delle dita, cibo. In polvere, le uova rimangono vitali per circa un mese. La loro dispersione è facilitata dalle mosche.

L'infezione umana si verifica quando le uova di ingestione vengono ingerite con cibo e acqua. Le uova con la polvere possono entrare nella bocca e nel naso, da dove vengono inghiottite con la saliva e il muco. Quando l'enterobiasi si verifica facilmente l'autoreinvasia, che porta a un decorso prolungato e persistente della malattia. Gli ossiuri si attaccano alla mucosa intestinale, a volte incorporata nella testa del corpo; occasionalmente sono stati trovati nello spessore della parete intestinale. Di conseguenza, possono verificarsi emorragie puntiformi ed erosione, granulomi da epitelioidi e cellule giganti e eosinofili. Gli effetti meccanici, insieme alla sensibilizzazione del corpo da parte dei prodotti metabolici e l'aggiunta di un'infezione batterica secondaria, possono provocare infiammazione della mucosa intestinale, ipersecrezione di muco, spasmi di alcune sezioni dell'intestino, insorgenza di fenomeni allergici sotto forma di eosinofilia, dermatosi pruriginose. Gli ossiuri femminili, penetrando negli organi genitali femminili, trasportano i batteri dall'intestino e causano vulvovaginite, endometrite, pielocistite. Scarafaggi striscianti in appendice contribuisce alla comparsa di appendicite.

La lamentela più comune dei pazienti con enterobiasi è il prurito nella zona dell'ano. Di solito si verifica la sera e coincide con il rilascio di pinworms femminili dall'ano. La deposizione delle uova da parte delle femmine è combinata con irritazione e infiammazione locali, che possono essere intensificate a causa dei graffi e delle infezioni di quest'area. Nei casi cronici, vicino all'ano, una lesione piangente simile a eczemi della pelle si manifesta con prurito persistente, arrossamento, gonfiore, che può essere dovuto a una reazione allergica alle secrezioni di ossiuri e alla sostanza appiccicosa delle membrane delle loro uova. Spesso ci sono dolori addominali crampi, sgabello rapido con muco, tenesmo. La rectoromanoscopia rivela un aumento dell'essudazione del muco, emorragie puntiformi, erosione, aumento del pattern vascolare, irritazione della membrana mucosa nell'area degli sfinteri. Un sintomo comune è irritabilità a causa di prurito e mancanza di sonno adeguato. Questo si manifesta con irrequietezza motoria nel sonno, insonnia, mal di testa, vertigini, aumento della fatica, perdita di appetito e peso. I bambini possono sperimentare convulsioni, digrignamento dei denti, grattarsi il naso, confusione, disattenzione, ansia, bagnare il letto. Nelle ragazze, il prurito e la scansione di ossiuri nei genitali possono portare alla masturbazione e alla vulvovaginite. Negli adulti, l'enterobiasi si presenta talvolta senza evidenti sintomi clinici. Queste persone sono particolarmente pericolose per gli altri.

La diagnosi è facilitata dalla presenza di prurito nell'area dell'ano, rilevamento
ossiuri e le loro uova in raschiature dalle pieghe perianali (vedi metodi elmintologici, ricerca). Il prurito perianale, tuttavia, può essere il risultato di emorroidi, costipazione persistente, proctite e sfinterite, dermatite da contatto, psoriasi, neurodermite e eczema perianale, cancro intestinale, trichomonas colpite, menopausa, candidosi, diabete mellito, ipertiroidismo, ipertrofia prostatica e chitetismo, chitema, menopausa, candidosi, diabete, ipertiroidismo, ipertrofia prostatica, celiachia, menopausa , ascariasis, trichocefalia, fegato e malattie renali.

Il trattamento dell'enterobiosi raggiunge l'obiettivo di osservare la profilassi personale e il trattamento simultaneo di tutti i membri della famiglia infestata, e nella squadra dei bambini - tutti i bambini e gli assistenti infestati. Per prevenire l'autoinvasione, si consiglia di indossare mutandine aderenti o un leggow con un elastico, stirandoli con biancheria da letto al mattino con un ferro caldo per 1,5 mesi. Per combattere il prurito e con l'obiettivo di rimuovere meccanicamente gli ossiuri, si consiglia di inserire l'ovatta nell'ano di notte, di fare clisteri di pulizia (per gli adulti da 5 bicchieri, per i bambini da 1-3 bicchieri d'acqua), per lavare l'area dell'ano con acqua calda al mattino. Con prurito persistente - lubrificazione di aree pruriginose con anestesia o pomata prednisolone, somministrazione orale di Dimedrol e clisteri medicinali (dalla soluzione all'1% di novocaina 30 ml per clistere, dalla soluzione allo 0,4% di collagene 50 ml per clistere 2 volte al giorno; solo 20 clisteri). La sverminazione viene effettuata con piperazina e nafta. Il corso del trattamento con piperazina consiste in 1-3 cicli di cinque giorni con una pausa tra 7 giorni. La dose giornaliera per bambini 1 anno - 0,4 g; 2-3 anni - 0,6 g; 4-6 anni - 1 g; 7-9 anni -1,5 g; 10-14 anni - 2 g; 15 anni e più vecchio - 2-3 g; La dose giornaliera è data e 2 - 3 dosi. Naftamon è prescritto nello sciroppo di zucchero 1 volta al giorno a stomaco vuoto per 2-2,5 g per i bambini sotto i 5 anni e 4-5 g per i bambini sopra i 5 anni e gli adulti. Il ciclo di trattamento è di 3 giorni.

Prevenzione Misure sanitarie e igieniche nelle abitazioni, nelle istituzioni per bambini, nelle imprese.