Sindromi mentali endocrine: disturbi psicopatici del trattamento psicotico

Sindromi mentali endocrine

Le sindromi mentali endocrine sono disturbi mentali che si verificano in varie malattie endocrine: Morbo di Addison, Itsenko - Malattia di Cushing, Malattia di Graves , Myxedema, Diabete, Lesioni pituitarie. Le sindromi mentali endocrine si manifestano in una serie di sintomi che rappresentano le fasi successive di un singolo processo patologico. Se si verificano disturbi mentali durante una malattia endocrina, manifestano per primi disordini psicopatici, successivamente possono svilupparsi psicosi acute o prolungate e, infine, possono verificarsi cambiamenti organici persistenti della personalità con diminuzione della memoria e dell'intelligenza.

I disturbi psicopatici si manifestano spesso nei disturbi dell'impulso - nell'alzarsi, nell'abbassare o nella perversione del desiderio sessuale, nei bruschi cambiamenti nell'appetito, nel gusto, nella sete; C'è spesso una tendenza al vagabondaggio. Caratterizzato da una diminuzione dell'attività mentale, espressa in letargia, stanchezza, la necessità del paziente di essere spinta dall'esterno per fare qualcosa. Cambiamenti d'umore superficiali si verificano spesso in questo periodo. La depressione è combinata con lacrime e irritabilità; gli stati di ipomania sono accompagnati da noncuranza ed euforia.

La psicosi acuta di solito si verifica con cambiamenti nella coscienza sotto forma di delirio, oneroide, stordimento o amentia (vedi Coscienza, disturbi ). Nei casi più gravi, l'anemia e lo stordimento possono essere sostituiti da un coma. La psicosi protratta si manifesta principalmente in una varietà di stati affettivi e allucinatori deliranti (vedi Sindromi affettive , sindromi deliranti , sindromi allucinatorie ).

I cambiamenti organici della personalità avvengono gradualmente. Spesso appaiono già nei periodi iniziale e medio della malattia, cioè sono accompagnati da disturbi psicopatici e stati di psicosi, essendo una sorta di background che dipinge disturbi produttivi (affettivi, deliranti, ecc.). In questi casi, i cambiamenti organici sono solitamente miti, spesso manifestati da una diminuzione del livello dell'individuo (vedere Demenza ).

I cambiamenti organici pronunciati sono più spesso manifestati da vari gradi di profondità della demenza demoniaca. I pazienti con forme iniziali della malattia e cambiamenti mentali organici dovrebbero essere indirizzati a uno psichiatra. I pazienti con psicosi, particolarmente acuta, hanno bisogno di ricovero urgente in un ospedale psichiatrico accompagnato da un assistente medico o un'infermiera .

È necessario trattare la malattia somatica sottostante e prescrivere farmaci psicotropi (vedere Farmaci psicotropi ).

Le sindromi mentali endocrine sono sintomi di disturbi mentali derivanti da malattie delle ghiandole endocrine. Le seguenti due principali sindromi sono descritte: psicopatia (o psicofarmaci endocrina) e amnestic-organica. Sullo sfondo di una o dell'altra sindrome, spesso a causa di un aumento della gravità della malattia endocrina, sono possibili lo sviluppo di stati psicotici acuti (aenativi, deliranti, paranoici, allucinatori-paranoidi, ecc.) E sindromi di psicosi protratte. Lo sviluppo delle sindromi mentali endocrine riflette i modelli di sviluppo della malattia di base.

Secondo Bleuler (M. Bleuler), la sindrome psicopatica , o la psicosindrome endocrina, si sviluppa nei primi stadi della malattia e nei casi del suo decorso relativamente benigno. Caratterizzato da una diminuzione dell'attività mentale, disturbi di istinti e istinti e disturbi dell'umore.

Ognuno di questi disturbi, e in particolare la loro combinazione, ha una serie di caratteristiche che distinguono la sindrome psicopatica dalla natura endocrina da condizioni simili in altre malattie.

La diminuzione dell'attività mentale può essere espressa in vari gradi, da un aumento dell'esaurimento e della passività alla piena sostenibilità, con una significativa riduzione dell'intervallo di interessi e la primitivizzazione dei contatti con l'ambiente.

Disturbi di istinti e istinti si manifestano in una diminuzione o aumento di sentimenti sessuali, appetito, sete. C'è il desiderio di girovagare o, al contrario, di essere all'interno del solito territorio limitato. Il bisogno di sonno, calore, ecc. Sta cambiando: l'endocrinopatia è più intrinsecamente quantitativa che qualitativamente perturbando gli impulsi. Pertanto, in questi casi, le perversioni sono rare (ad esempio omosessualità, ecc.). Potrebbe esserci una dissociazione tra le unità con un aumento in uno e una diminuzione in altre.

I disturbi dell'umore sono vari e oscillano ampiamente nel grado di gravità, sia verso il basso che verso l'alto. La caratteristica principale dei disturbi affettivi nelle malattie endocrine è la predominanza di stati misti: depressione con disforia, mania con euforia, stati maniacali e depressivi con sentimenti di cattiveria e odio, stati depressivi-apatici, depressioni asteniche, ecc. Possono verificarsi ansia e paura. Per i disturbi affettivi nelle sindromi mentali endocrine, la labilità dell'umore è anche caratteristica con transizioni rapide e irragionevoli da un affetto all'altro. I concomitanti cambiamenti nel pensiero e la sfera motoria caratteristica delle sindromi affettive classiche (inibizione durante la depressione e iperattività negli stati maniacali) non sono caratteristiche delle sindromi mentali endocrine. Al contrario, si osservano spesso disturbi dissociati, ad esempio, umore elevato con inattività completa e inibizione motoria. I disturbi affettivi nella sindrome psicopatica possono essere a lungo termine, a volte si verificano o aumentano di tanto in tanto, assomigliando a episodi epilettici o psicosi periodiche atipicamente presenti.

La psicopatologia della psico-sindrome endocrina non è correlata a una ghiandola endocrina specifica e i disturbi descritti possono verificarsi in varie malattie endocrine, accompagnate da iper- e ipofunzione delle singole ghiandole. La peculiarità dei cambiamenti mentali nelle singole malattie è determinata principalmente dalla predominanza di un particolare gruppo di disturbi nella sindrome generale. Per la cachessia ipofisaria di Simmonds, la malattia di Addison e alcune altre malattie, vi è una pronunciata predominanza di una diminuzione dell'attività mentale, nell'ipertiroidismo - labilità dell'umore e luminosità delle manifestazioni emotive, ecc.

La sindrome amnestico-organica si sviluppa con un lungo e particolarmente grave decorso di malattie endocrine e spesso sostituisce la psicosindrome endocrina. La sindrome amnestico-organica è una violazione più generale e globale delle funzioni mentali che interessa tutti gli aspetti della personalità, livellando significativamente le sue caratteristiche individuali. La sindrome da amnesia-organica è caratterizzata da disturbi della memoria (amnesia, dismnesia, disturbi del tipo di psicosi di Korsakovsky, ecc.), Declino intellettuale con una marcata compromissione della capacità di comprensione e un atteggiamento critico verso la propria condizione. La conoscenza acquisita cade, il pensiero rallenta e diventa più superficiale. Nella sfera affettiva prevalgono le caratteristiche di letargia emotiva e ottusità. Nei casi più gravi, la demenza organica si sviluppa con una predominanza di disturbi amnestici negli adulti e nei bambini con demenza.

Le sindromi psicotiche acute si sviluppano sullo sfondo di entrambe queste sindromi e possono manifestarsi in qualsiasi stadio della malattia. Spesso sono causati da cambiamenti nel corso della malattia sottostante nella direzione della sua ponderazione e crescita dei disordini metabolici, vascolari e di altro tipo (nelle crisi di Addison, nelle crisi ipertensive, nei pazienti con malattia di Itsenko-Cushing, ecc.). Di solito, le psicosi si sviluppano in base al tipo di reazione esogena acuta con sindromi caratteristiche (delirio, demenza, stupore del crepuscolo, ecc.); possono anche verificarsi convulsioni epilettiformi di eccitazione epilettiforme o epilettiforme. La relazione tra l'insorgenza di psicosi acuta e il tempo di insorgenza e la gravità delle complicanze somatiche non è assoluta. A volte questo tipo di psicosi si verifica senza una ragione apparente. Ciò è particolarmente vero per la psicosi che si verifica con la predominanza di disturbi affettivi (sindromi depressive, depressive-paranoidi) e psicosi di una struttura schizofreniforme con sindromi paranoidi e allucinatorie-paranoidi.

Queste psicosi diventano spesso protratte o possono ripresentarsi. In questi casi, stiamo parlando di psicosi atipiche o periodiche, che sono difficili per la valutazione diagnostica differenziale.

Diagnosi differenziale La base della separazione della psicosi di natura endocrina dalle malattie di una genesi diversa (schizofrenia, psicosi maniaco-depressiva, epilessia, ecc.) Dovrebbe essere basata sullo studio del cambiamento delle sindromi psicopatologiche nel processo della malattia e sull'identificazione di disturbi caratteristici di sindromi psicopatiche e amnestic-organiche che precedono la comparsa di più massicci disturbi psicotici.

Trattamento. Il principio base del trattamento dei disturbi mentali nelle malattie endocrine è il trattamento della stessa malattia endocrina e la correzione di cambiamenti mentali rilevabili attraverso l'uso di antipsicotici, antidepressivi, ecc.

Quando si utilizza quest'ultimo, è necessario tenere conto della necessità di dosaggi moderati e di un aumento graduale delle dosi di questi farmaci al fine di evitare una reazione perversa nei loro confronti (vedere Farmaci psicotropi).

Con violazioni poco pronunciate, è preferibile prescrivere farmaci come piccoli tranquillanti (andina, trioxazina, ecc.).

Vedi anche sindromi affettive, sindromi deliranti, sindromi allucinatorie, Consapevolezza (disturbi).