Reazione di Ehrlich

Reazione di Ehrlich

La reazione di Ehrlich è una reazione cromatica all'indolo, che si forma a causa della decomposizione dei batteri triptofano. La reazione di Ehrlich è utilizzata per la diagnosi microbiologica differenziale: forma indolo (reazione positiva di Erlich) Escherichia coli , Proteus, vibrios simili al colera e alcuni altri; non formare l'indolo (la reazione di Ehrlich è negativa) la salmonella (compresi i batteri del tifo e la paratifo ), la shigella e molti altri.

L'indolo, reagendo con la dimetilamminobenzaldeide, forma un composto colorato in rosso. La reazione viene effettuata nel modo seguente: 1-2 ml di etere vengono iniettati nella coltura di brodo di batteri, agitati vigorosamente e 2 mi della soluzione No. 1 (4 g di p-dimetilamminobenzaldeide + 380 ml di alcool etilico al 96% + 80 ml di acido cloridrico concentrato) vengono aggiunti alle pareti del tubo e 2 ml di soluzione n. 2 (soluzione di persolfato di potassio saturo). Nel caso in cui non più di 5 minuti dopo lo strato eterico diventi rosso, la reazione è considerata positiva.

La reazione di Ehrlich (P. Ehrlich) è la reazione della determinazione dell'indolo. La capacità di determinati tipi di microrganismi di indolo di formazione viene utilizzata per la diagnosi microbiologica differenziale. Come risultato della vita dei batteri, il peptone nutritivo si scompone in amminoacidi, uno dei quali (triptofano) sotto l'influenza della triptofanasi viene diviso in indolo, acido piruvico e ammoniaca. Per la rivelazione di indolo, la reazione di Ehrlich nella modificazione di Boehme, che consente di rilevare indolo anche con una diluizione di 1: 1 000 000, è più spesso utilizzata Questa reazione si basa sulla capacità di un indolo incolore in presenza di un agente ossidante (persolfato di potassio) per formare un composto rosso complesso con paradimetilamminobenzaldeide colore. Secondo Fisher (E. Fischer), a seguito della reazione, due molecole di indolo con una molecola di pradimetilaminobenzaldeide vengono combinate e una molecola di acqua viene rilasciata. La reazione procede secondo la formula:

Secondo Freund e Lebach (M. Freund, Lebach), insieme a questa reazione, una singola molecola di indolo può combinarsi con una molecola di pradimetilamminobenzaldeide, ma solo in un mezzo anidro. Il composto ottenuto in questo caso avrà la formula:

Per eseguire la reazione di Ehrlich, è necessaria una soluzione di N. 1-pradimetilamminobenzaldeide (4 g), alcool etilico 96 ° (380 ml), acido cloridrico concentrato (80 ml) e soluzione n. 2 - soluzione di persolfato di potassio riscaldata.

Quando si determina l'indolo in una coltura giornaliera su brodo di Hottinga o su una coltura di cinque giorni, si aggiungono da 1 a 2 ml di etere all'acqua di peptone, scossi e accuratamente stratificati sulla parete della provetta prima con 1-2 mi della soluzione n. 1, e quindi con la stessa quantità di soluzione n. 2. Quando presenza di indolo entro e non oltre 5 minuti. l'intero strato eterico o la parte inferiore di esso è colorato. L'aspetto della colorazione in un secondo momento o l'arrossamento del brodo da solo con uno strato di etere incolore non è indicativo della presenza di indolo in un mezzo nutritivo.

Indolo forma i seguenti batteri: Escherichia coli, Proteus, Vibrio virgola e vibri di tipo colera, Klebsiella ozaenae e shigella: Schutzer-Schmitz; Large Saks 7, 8; Flexner; Boyd 5, 7, 9, 11, 13, 15.

Non formare l'indolo della salmonella (compresi i batteri di tifo e paratifo), Shigella (Grigorieva-Shiga, Sonne, Newcastle, Boyd 1, 2, 3, 4, 6, 8, 10, 12, 14), Sorinebacterium diphtheriae e molti altri. et al.