Acidi etiroglucuronici

Acidi etiroglucuronici

Gli acidi eutilglucuronici (acidi glucuronici accoppiati, acidi glucosiduronici) sono composti di acido glucuronico formato dal suo gruppo ossidrile emiacetale (glucosidico) e l'idrossido di qualche altra sostanza.

Nell'organismo animale, gli acidi esterioglucuronici si formano nel fegato con corticosteroidi, testosterone, estrogeni, adrenalina e noradrenalina, tiroxina, bilirubina, fenolo, cresolo, ecc. Molte sostanze medicinali (canfora, fenil salicilato, antipirina, cloridrato, mentolo, dolcificante cerebrale, mentolo, dolcificante cerebrale, mentolo ecc.) Sono usate nel fegato. in acidi esterglucuronici.

Il significato biologico della formazione di acidi esteroglucuronici nell'organismo è di neutralizzare l'attività fisiologica o l'azione tossica di alcune sostanze.

Gli acidi esterioglucuronici formati nella maggior parte dei casi vengono escreti dal corpo attraverso l'urina. Nell'intestino, a seguito dell'azione dei batteri sulla tirosina, si formano fenolo e cresolo, che hanno un effetto tossico, che, dopo essere stati assorbiti dall'intestino nel fegato, si trasformano in acidi eteroglucuronici e, in questa forma, vengono rilasciati dal corpo attraverso l'urina. Quando si intensificano i processi di decadimento, l'escrezione urinaria degli acidi fenol-glucuronico e cresol-glucuronico aumenta notevolmente. L'introduzione nel corpo delle suddette sostanze medicinali è anche accompagnata dal rilascio dei corrispondenti acidi esterioglucaronici nelle urine.

La biosintesi degli acidi esteroglucuronici in un organismo animale viene effettuata con l'interazione diretta dell'acido uridinifosfosfoglucuronico, che a sua volta è acido esteroglucuronico, con la corrispondente sostanza coniugante con acido glucuronico.

L'enzima β-glucuronidasi ampiamente distribuito nei tessuti di un organismo animale idrolizza gli acidi esteri-glucuronici per formare acido glucuronico libero (vedi) e il corrispondente secondo componente di questo acido estere-glucuronico iniziale. I preparati di β-glucuronidasi sono usati nell'analisi degli acidi ethe-glucuronici.