Trattamento per l'Ectima

ectima

L'ectima è una lesione streptococcica della pelle. L'ectima inizia con la formazione di una vescica con essudato purulento o purulento, che si asciuga in una crosta dopo alcuni giorni, che, se rimossa, rivela un'ulcera profonda dolorosa con bordi ripidi e un fondo irregolare coperto di pus, circondato da una frusta di iperemia. L'ulcera guarisce in 2-3 settimane con una cicatrice pigmentata. Con una ridotta resistenza del corpo, la malattia diventa cronica. L'ectima è localizzata più spesso sulla pelle degli arti inferiori e dei glutei, aiutata da ferite, graffi.

ectima

Trattamento: aprire la bolla, strofinare con tinture all'anilina e unguenti disinfettanti (5% di mercurio bianco, 10% di ittiolo e altri). Nel corso cronico di ectima - biomitsina, tetraciclina 0,2 g ciascuna o sulfadimezina 1,0 g 4 volte al giorno, autoemoterapia, multivitaminici. Prevenzione: vedi Pyoderma .

L'ectima (ectima vulgare, dal greco Ekthyma - pustola) è una malattia della pelle piogenica causata da streptococco, raramente da stafilococco. Inizia con la formazione di un piccolo infiltrato infiammatorio nella pelle, sulla cui superficie si forma una bolla dalle dimensioni di un pisello a una nocciola con contenuti purulenti o purulenti. Successivamente, una densa crosta giallastra-bruna si forma dal contenuto della vescica e dura per diverse settimane. Quando la crosta viene rimossa, viene esposta un'ulcera di forma ovale con bordi infiammati e fondo purulento, che guarisce con una cicatrice superficiale. Ecthyma può essere singolo o dovuto a auto-inoculazione multipla. Localizzazione predominante: arti inferiori, glutei, zona lombare. L'ectima si sviluppa più spesso nelle persone che sono indebolite fisicamente, con malattie croniche (diabete, tubercolosi, carenza di vitamina A, A), come complicazione della dermatosi pruriginosa (scabbia, prurigo), con i pidocchi. Contribuire alla malattia: raffreddamento, ristagno, lesioni, sudorazione. In caso di un lungo percorso, è possibile la transizione dell'ectima ad un'ulcera cronica di pavone. Nei neonati indeboliti e nei bambini piccoli, l'ectima assume la forma di ulcere che penetrano in profondità (ecthyma terebrans infantum). L'ectasma volgare dovrebbe essere differenziato da ectima sifilitico e leishmaniosi cutanea. Trattamento: disinfettanti e unguenti epiteliali (sulfanilamide, mercurio bianco, sintomicina, dermatolo) ad una concentrazione del 3-10%; con ectima pigmentante pigmentato - nitrato d'argento tushirovanie, irradiazione UV. Con più antibiotici ectamici, sono indicati l'autoemoterapia.