La tiroide studia la dimensione della cisti della funzione dello iodio

Metodi di ricerca della tiroide

Se osservato normale, la ghiandola tiroidea non è visibile. È necessario formarsi un'idea se vi sia un ispessimento patologico nella regione della superficie anteriore del collo, così come qualsiasi formazioni individuali che cambiano la sua configurazione. Nota la mobilità di queste formazioni durante l'atto di deglutizione, che indica che appartengono alla ghiandola tiroidea.

La posizione della testa sulla palpazione della tiroide è normale. Alla palpazione della ghiandola tiroidea in una persona sana, viene determinata la formazione ghiandolare di una consistenza elastica, mobile e indolore. Con una ghiandola tiroidea ingrossata, un'attenta, ma attenta palpazione determina l'uniformità del suo aumento, uniformità e chiarezza dei contorni, la sua mobilità, la sua consistenza, la presenza o l'assenza di singoli sigilli nello spessore. Lo studio è condotto al di fuori dell'atto di deglutizione e durante esso. In assenza di un ingrossamento della ghiandola tiroidea, visibile ad occhio, viene effettuata la palpazione di ciascun lobo separatamente. Per fare questo, spingi delicatamente le dita verso l'esterno senza premere sulla laringe, il bordo interno della gamba sternale del muscolo sternocleidomastoideo, con movimenti attenti simili a verme penetrano nelle sezioni più profonde del collo.

L'auscultazione viene eseguita sull'area della tiroide con uno stetoscopio; la presenza di rumore è osservata con l'aumentata attività della ghiandola tiroidea, che si spiega con l'aumento del flusso sanguigno.

Esame a raggi X. Il gozzo di routine, che si trova nella sezione anteriore del torace ed è chiaramente visibile sullo sfondo di campi polmonari trasparenti, può essere rilevato mediante la normale esame a raggi X; la deposizione di calcio nella ghiandola tiroidea, così come lo spostamento e la compressione della trachea e dell'esofago della tiroide ingrossata.

Per chiarire la diagnosi delle malattie della ghiandola tiroidea, è stato proposto un metodo di contrasto artificiale usando gas introdotto nel tessuto circostante la ghiandola (pneumopirografia). Dopo l'introduzione di 150-250 ml di gas (ossigeno, aria filtrata, anidride carbonica , protossido di azoto) producono radiografie nelle proiezioni frontali e laterali, nonché nei tomogrammi. La tecnica consente di determinare la forma, la dimensione della ghiandola e il gozzo parenchimale e nodulare.

Anche usato la tecnica di pneumopiretrografia indiretta - l'introduzione di gas nel mediastino (vedi. Pneumomediastinography ).

Metodi di ricerca di laboratorio Lo iodio legato dalle proteine ​​plasmatiche è il 70-80% di iodio organico (iodio ormone tiroideo) e quindi il suo contenuto nel sangue consente di giudicare la funzione della ghiandola tiroidea. Nelle persone sane adulte, il livello di iodio associato alle proteine ​​nel sangue varia da 3,5-4 a 8 μg%, con ipotiroidismo è più spesso inferiore a 3-4 μg% e con ipertiroidismo è superiore a 8 μg%.

I metodi di ricerca dei radioisotopi consentono di determinare la funzione, la topografia, le dimensioni della ghiandola tiroide e l'attività delle sue varie parti.

Per determinare la funzione della ghiandola tiroide, viene utilizzato il metodo di determinazione remota della sua radioattività utilizzando i dispositivi di tipo DSU-61 e DSU-68 2, 4 e 24 ore dopo la somministrazione orale di 1-5 μCy di iodio radioattivo. Nelle persone sane adulte, l'assorbimento di iodio radioattivo dalla ghiandola tiroidea dopo 2 ore è del 10-20%, dopo 24 ore - 30-50% della dose somministrata. In pazienti con ipertiroidismo, queste cifre sono corrispondentemente superiori al massimo in salute; nei pazienti con ipotiroidismo, rispettivamente, sotto il minimo in salute.

Gli studi radioisotopici sulla ghiandola tiroidea vengono effettuati mediante scansione della ghiandola con gammatografi ( scanner ) 24 ore dopo la somministrazione orale di 50 μCi di iodio radioattivo. Il metodo consente non solo di determinare la topografia e le dimensioni della ghiandola tiroidea, l'attività delle sue varie sezioni, ma anche di rivelare l'attività dei "nodi", le cui dimensioni non sono inferiori a 0,5 cm.

Il metabolismo basale è determinato in condizioni di riposo completo dopo un digiuno di dodici ore. Negli adulti, i suoi indicatori vanno da + 10% a -10%, con ipertiroidismo, superano il + 20%, con ipotiroidismo, sono inferiori rispetto a quelli sani.

La biopsia della ghiandola tiroidea viene utilizzata relativamente raramente. Ti permette di diagnosticare cisti e tumori della tiroide.