Industria chimica

Industria chimica

L'industria chimica è una branca dell'economia nazionale che produce sostanze chimiche per tutti i tipi di industria e agricoltura . Si compone di industrie - chimica di base, chimica mineraria, sintesi organica, petrolchimica, prodotti chimici tossici, resine sintetiche e plastiche, gomma sintetica, fibre chimiche, vernici e vernici, coloranti all'anilina, prodotti chimici e farmaceutici, reagenti chimici e prodotti chimici altamente puri.

Coloro che lavorano nell'industria chimica sono in contatto con vari prodotti chimici, molti dei quali sono più o meno tossici. Entrare nel corpo sotto forma di vapori, gas, aerosol e idrosol attraverso le vie respiratorie, attraverso la pelle intatta, meno spesso attraverso il tubo digerente, può causare intossicazioni occupazionali acute o croniche e indebolire la resistenza del corpo. Un numero di prodotti chimici causa ustioni. La presenza simultanea di altri fattori - condizioni meteorologiche avverse, rumore, stress fisico - aumenta gli effetti dei veleni chimici industriali.

Il compito della salute sul lavoro nell'industria chimica è quello di fornire condizioni di lavoro ottimali per i lavoratori, per impedire al prof. avvelenamento, per prevenire gli effetti nocivi delle sostanze chimiche sulla popolazione che vive vicino alle piante chimiche.

La produzione chimica deve essere separata dall'abitazione da una zona di protezione sanitaria (vedi), determinata dalle norme sanitarie per la progettazione di imprese industriali (СН 245-71).

Le condizioni di lavoro igienico-sanitarie nell'industria chimica sono determinate da: le caratteristiche del processo tecnologico, che può essere continuo o periodico; attrezzature e comunicazioni applicate; layout della stanza, efficienza della ventilazione e molte altre condizioni.

La tecnologia che utilizza processi continui con controllo remoto (pannello di controllo) presenta vantaggi rispetto a uno schema periodico. I più pericolosi sono la selezione di campioni tecnologici, la perdita di attrezzature e il confezionamento del prodotto finito. Il contatto con agenti chimici può essere significativo durante il caricamento di materie prime, la movimentazione di prodotti semilavorati, il filtraggio , l'essiccazione, ecc.

Tutte le fonti di emissioni nocive dovrebbero essere dotate di rifugi con ventilazione locale, l'aria dovrebbe essere pulita prima di essere rilasciata nell'atmosfera.

Il lavoro intensivo di lavoro deve essere meccanizzato. Un'attenzione particolare è richiesta per i lavori di riparazione.

Di grande importanza è la disposizione razionale dei luoghi di lavoro - l'isolamento di processi più dannosi, la prevenzione del flusso di aria inquinata nelle stanze meno inquinate, così come la finitura dei locali di lavoro, che impedisce ai materiali da costruzione di assorbimento e desorbimento di sostanze tossiche.

Tutte le sale di lavoro dovrebbero essere dotate di luce naturale e ventilazione, nonché dotate di ventilazione meccanica e ventilazione di scarico. È necessario monitorare costantemente l'osservanza delle concentrazioni massime ammissibili di sostanze tossiche nell'atmosfera dei locali di lavoro.

Le imprese dell'industria chimica sono dotate di servizi igienici (vedere) in conformità con i requisiti dei regolamenti edilizi e regolamenti (SNiP PM - 3-68); i lavoratori sono dotati di indumenti da lavoro e indumenti protettivi.

Tutti i lavoratori che entrano nell'industria chimica sono istruiti nelle procedure di sicurezza e coloro che sono in contatto con sostanze tossiche sono sottoposti a visite mediche preliminari e periodiche.

Lavorando presso le imprese dell'industria chimica si ottengono benefici a seconda della nocività del lavoro (orario di lavoro ridotto, congedi aggiuntivi, alimenti speciali per trattamenti e profilattici, trattamento nei dispensari, ecc.).

L'industria chimica è un settore dell'economia nazionale che produce materie prime chimiche, prodotti chimici e fertilizzanti per l'agricoltura. L'industria chimica è di grande importanza nello sviluppo delle forze produttive, nel progresso tecnologico delle industrie più importanti e in agricoltura (per aumentare la produttività e il controllo dei parassiti).

Tra le industrie chimiche sono i seguenti gruppi principali:
1) produzione di fertilizzanti minerali e prodotti fitosanitari chimici;
2) la produzione di resine sintetiche, materie plastiche e prodotti derivati; 3) produzione di vari tipi di gomma sintetica e prodotti in gomma; 4) produzione di chimica di base (acido solforico, nitrico, cloridrico e loro sali, alcali, cloro, ecc.); 5) produzione di fibre chimiche; 6) la produzione di vernici e vernici; 7) produzione anilo-colorata; 8) la produzione di prodotti di sintesi organica; 9) produzione di prodotti utilizzati come carburante per motori a reazione; 10) produzione di composti benzene nitro e ammido (che sono principalmente usati come esplosivi).

I prodotti chimici sono essenzialmente molti della produzione dell'industria chimica e farmaceutica, chimica del coke, chimica del legno, ecc.

Lo sviluppo dell'industria chimica, il suo progresso tecnico sono associati all'introduzione di nuovi processi tecnologici, un gran numero di nuovi prodotti chimici, l'uso di processi tecnologici continui, attrezzature più moderne, automazione, meccanizzazione, ecc.

Le condizioni di lavoro nelle industrie chimiche sono caratterizzate dall'impatto sull'organismo di una serie complessa di fattori occupazionali e igienici: fattori chimici, polvere, condizioni meteorologiche avverse, rumore, vibrazioni, radiazioni ionizzanti e ultrasuoni. Ma con tutta la diversità dell'ambiente di lavoro, il fattore chimico mantiene un ruolo dominante nella valutazione igienica delle condizioni di lavoro. Nella produzione chimica, l'inquinamento chimico si trova non solo nell'aria dei locali di lavoro, ma anche nei materiali da costruzione delle scatole di edifici industriali, attrezzature, ecc. L'inquinamento chimico dell'aria (nello stato gassoso, di vapore e di aerosol) dei locali di lavoro è solitamente complesso, vale a dire. ci sono diversi prodotti chimici nell'aria allo stesso tempo. Il livello, la concentrazione di questi inquinanti è molto dinamico, che è principalmente associato alle fasi del processo tecnologico, alla conduzione delle singole operazioni di lavoro, ecc.

Le fonti di inquinamento chimico nell'aria sono principalmente dispositivi e comunicazioni, quindi rifiuti, materie prime, ecc. Il flusso di sostanze chimiche nell'aria dei locali di lavoro è dovuto a perdite di apparecchiature, processi tecnologici intermittenti, violazioni delle normative, implementazione del lavoro manuale (dispositivi di caricamento, misurazione livello, campionamento), fenomeni di corrosione, ecc. La capacità delle sostanze chimiche di entrare nell'aria dei locali industriali dipende in gran parte dal punto di fusione, punto di ebollizione I, indicatori di volatilità ed elasticità dei loro vapori. Un bel po 'di sostanze chimiche, nell'aria, subiscono cambiamenti significativi, che portano a un cambiamento nella loro struttura chimica e, di conseguenza, a un cambiamento nella loro attività biologica. Questi cambiamenti sono principalmente dovuti al fatto che molte sostanze interagiscono con l'ossigeno, l'umidità e il biossido di carbonio nell'aria. La luce solare, in particolare la radiazione ultravioletta, ha una grande influenza. Allo stesso tempo si osservano i fenomeni di idrolisi, ossidazione, polimerizzazione, ecc .. I vari elementi dell'ambiente di lavoro e, soprattutto, dell'aria dei locali di lavoro devono essere monitorati sistematicamente. Il controllo chimico-sanitario è effettuato da lavoratori di stazioni sanitarie-epidemiologiche, laboratori di fabbrica e stazioni di salvataggio del gas. Allo stesso tempo, l'uso di metodi di controllo automatici e metodi espressi è di grande importanza.

Il controllo chimico-sanitario viene effettuato tenendo conto delle fasi, delle fasi del processo tecnologico, delle operazioni di lavoro, ecc. Come nella produzione chimica i contaminanti tossici entrano nel corpo dei lavoratori non solo attraverso le vie respiratorie, ma anche attraverso la pelle, viene effettuato anche il controllo chimico-sanitario contro la contaminazione chimica della pelle e dei vestiti. I dati del controllo sanitario e chimico consentono di individuare i più sfavorevoli in termini di negozi di inquinamento, dipartimenti, luoghi di lavoro e sostanziare varie attività volte a combattere l'inquinamento chimico dell'ambiente, della pelle, degli indumenti da lavoro, ecc.

Il progresso tecnico, il sistematico svolgimento di un gran numero di attività ricreative hanno contribuito alla riduzione dell'inquinamento chimico e al miglioramento delle condizioni di lavoro nell'industria chimica. Allo stesso tempo, l'introduzione di nuovi, più razionali processi tecnologici continui, attrezzature pressurizzate era di grande importanza; meccanizzazione di molte operazioni manuali; uso dell'automazione, dispositivi di controllo a distanza, materiali resistenti alla corrosione; pianificazione razionale dei locali di lavoro; uso di materiali che non assorbono sostanze chimiche; il dispositivo di ventilazione razionale di impianti chimici con un largo uso di aspirazione locale, ripari razionali di attrezzature polverose e gas pericolose.

Essenziale è stato il miglioramento del pool di aria dei siti di fabbrica di impianti chimici attraverso l'uso di impianti per la depurazione delle emissioni di gas di coda e dell'aria di ventilazione. Un ruolo significativo è stato svolto dall'uso di metodi razionali di pulizia, decontaminazione dei locali di lavoro, uso di dispositivi di protezione individuale, ecc. L'implementazione sistematica di molte attività ricreative ha contribuito a una significativa riduzione dell'avvelenamento professionale acuto e una diminuzione delle concentrazioni di sostanze tossiche nell'atmosfera dei locali industriali. Per esempio, le concentrazioni di anidride solforosa in sezioni di forno di produzione di acido solforico, concentrazione di cloro in negozi di elettrolisi di produzione di cloro, concentrazione di anilina durante la sua produzione e concentrazione di piombo tetraetile nella produzione di fluido etilico e piombo tetraetilico, ecc., Sono significativamente ridotte.

I lavoratori in tutti i rami dell'industria chimica subiscono un med preliminare e periodico. ispezioni, ricevere istruzioni sulla sicurezza, godere di vari benefici in relazione al lavoro con sostanze tossiche in conformità con la legislazione vigente (orario di lavoro ridotto, congedo supplementare, cibo terapeutico e profilattico, uso diffuso di dispensari, sanatori, ecc.). Vedi anche l'industria delle vernici aniliche, fibre chimiche. Produzione di coke, solventi, produzione di gomma.