Sindrome di Hegglin

Sindrome di Hegglin

La sindrome di Hegglin è un'insufficienza circolatoria energodinamica che si verifica a causa del disturbo di fattori direttamente coinvolti nella contrazione del muscolo cardiaco, e in particolare i cambiamenti nell'ambiente elettrolitico, principalmente l'ipopotassiemia.

Con la malattia c'è una perdita di forza, appetito, depressione, lieve cianosi, piccolo impulso lento o accelerato, ipotensione, lieve gonfiore. Un elettrocardiogramma mostra un prolungamento dell'intervallo QT con un relativo accorciamento del tempo di contrazione meccanica, il secondo tono è preceduto dall'onda T. Il livello di potassio si abbassa nel sangue.

La sindrome è accompagnata da coma iperglicemico, reazione ipoglicemizzante, tireotossicosi, sovradosaggio di ormone adrenocorticotropo e cortisone, collasso, ipossia muscolare cardiaca, vomito prolungato e diarrea, porfiria, ipertensione, avvelenamento.

Trattamento della malattia di base.