Chlorpropamid (Chlorpropamidum)

clorpropamide

Chlorpropamide (Chlorpropamidum, List B ) è un farmaco antidiabetico. Applicato per il trattamento del diabete di forme lievi e moderate. Efficace nello sviluppo della resistenza a butamide e ciclamide . Assegna dentro. Dosi impostate individualmente. La dose giornaliera nei primi 3-5 giorni è di 0,25-0,75 g, quindi la dose di clorpropamide viene ridotta a 0,25-0,1 g al giorno. Dosi più elevate: singola - 0,3 g, giornaliera - 1 g Possibili effetti indesiderati: reazioni allergiche, leucopenia, agranulocitosi, diarrea, ittero colestatico. La clorpropamide è controindicata nei casi di compromissione della funzionalità epatica, ittero, malattie infettive acute, gravidanza. Rilascio di forme: compresse da 0,25 e 0,1 g.

Vedi anche i farmaci antidiabetici .

Chlorpropamide (Chlorpropamidum; sinonimo Diabinese; lista B) - farmaco antidiabetico sulfamidico per somministrazione orale; N- (4-chlorobenzenesulfanyl) -N-propyl urea. Rispetto al butamidum, ha un effetto ipoglicemizzante più pronunciato. Il meccanismo d'azione sul metabolismo dei carboidrati è vicino ad altri farmaci sulfanilamide. Rapidamente assorbito nel tratto gastrointestinale, la clorpropamide già dopo 2-4 ore dopo l'ingestione si accumula nel sangue in una concentrazione terapeuticamente attiva, che persiste a lungo a causa del lento rilascio del farmaco da parte dei reni. Indicazioni, controindicazioni e principio di applicazione sono gli stessi di altri farmaci in questo gruppo. Le dosi terapeutiche nei primi 3-5 giorni sono da 0,25 a 0,5 a 0,75 g al giorno, seguite da una diminuzione graduale da 0,25 a 0,1 g al giorno. Forma del prodotto: compresse da 0,25 e 0,1 g, conservate in un luogo buio.

La cloropropamide (cloropropamid) è una sostanza sulfonammidica ipoglicemica. Per la natura dell'azione non differisce da altri sulfonamidi con azione ipoglicemizzante, sebbene sia più attivo di D-860. Agisce solo in presenza di cellule delle isole di Langerhans e sopprime la neoglicogenesi.

Indicazioni e controindicazioni, vedere D-860 e BZ-55. Inoltre, il trattamento con clorpropamid è indicato per il diabete mellito extrapancreatico (Itsenko - malattia di Cushing, tireotossicosi, obesità centrale), nonché nei casi di resistenza a droghe come D-860 e BZ-55
Dosaggio. L'uso di clorpropamide inizia da 0,25 a 0,50 al giorno, dopo 3-5 giorni, la concentrazione del farmaco raggiunge un livello sufficiente per il massimo effetto terapeutico. In futuro, il dosaggio rimane invariato o diminuisce a 0,125 al giorno, a seconda della glicemia e della glicosuria. Dosaggio superiore a 0,5 al giorno è indesiderabile a causa della possibile tossicità del farmaco.

Complicazioni. L'ipoglicemia. Ittero (si sviluppa 2-5 settimane dopo l'inizio della somministrazione di clorpropamide ed è caratterizzato da un aumento della fosfatasi alcalina sierica). Nausea. Vomito. Disagio nella bocca dello stomaco. Debolezza. Mal di testa. Vertigini. Eruzione cutanea allergica Leucopenia. Eosinofilia. Linfocitosi. Trombocitopenia.

La maggior parte di questi fenomeni scompare con una diminuzione o una cancellazione del farmaco.