Cloridina (cloroidina, tindurina, pirimetamina)

hloridin

Cloridina (Chloridinum; sinonimo: tindurina, pirimetamina, lista B ) è un farmaco antimalarico. Utilizzato per trattare la malaria in combinazione con halochina o hingaminom (vedi), così come con la toxoplasmosi in combinazione con sulfadimezinom (vedi). Assegna all'interno di 0,03 g al giorno per 2-3 dosi. Con l'uso di hloridina possibile mal di testa, dolore al cuore, disturbi dispeptici, diminuzione dell'emoglobina. La cloridina è controindicata nelle malattie degli organi ematici, dei reni e durante la gravidanza nelle prime 9 settimane. Forme di rilascio di cloridina: polvere e compresse di 0,01 e 0,025 g. È conservato in un luogo buio.

Vedi anche Antimalarials .

Chloridine (Chloridinum; sinonimo: Daraprim, Pyrimethamine; List B) è un farmaco anti-malarico e anti-tossoplasma; 2,4-diammino-5-p-clorofenil-6-ethylpyrimidine. Per il sollievo della malaria negli adulti, la cloridina è prescritta a 0,03 g al giorno per 2-3 dosi per 2-4 giorni, per la chemioprofilassi - 0,025 g una volta alla settimana. Nella toxoplasmosi negli adulti, la cloridina è prescritta in 3 cicli di 5 giorni con pause di 1-3 settimane a una dose giornaliera di 0,05 g in 2-3 dosi; bambini - a piccole dosi in base all'età.

Effetti collaterali - mal di testa, dispepsia, diminuzione della quantità di emoglobina.

La cloridina non deve essere prescritta alle donne nelle prime 9 settimane di gravidanza per evitare effetti tossici sul feto. Metodo di emissione: polvere e compresse da 0,01 e 0,025 g. Vedi anche Antimalarials.