Chinino (chininum)

chinino

Il chinino (chinina) è un farmaco antimalarico. Il farmaco ha anche un effetto eccitante sulla muscolatura dell'utero, aumenta le sue contrazioni; riduce l'eccitabilità del muscolo cardiaco. Si usano cloridrato, dicloridrato e solfato di chinino. Utilizzato per il trattamento della malaria, extrasistoli, per prevenire attacchi di tachicardia parossistica , nonché per stimolare il parto. Assegnare all'interno di polveri, compresse, capsule, capsule di 0,25-0,5 g diverse volte al giorno per determinati schemi. Cloridrato e dicloridrato sono anche somministrati per via sottocutanea o endovenosa (lentamente), i primi - 5-10 ml di soluzione al 10%, il secondo - 1-2 ml di soluzione al 25-50%. Il chinino può causare tinnito , vertigini, vomito, palpitazioni , tremori alle mani, insonnia, sanguinamento uterino.

Il chinino è controindicato per intolleranza individuale, febbre dell'emoglobinuria, malattie dell'orecchio medio e interno, scompenso cardiaco, nelle ultime fasi della gravidanza.

Forme di produzione di chinino: polvere e compresse da 0,25 e 0,5 g, soluzione al 50% di chinina dicloridrato in fiale da 1 ml. Vedi anche Antimalarials .

Il chinino (lista B) è un farmaco antimalarico; 6-metossi-chinolin-3-vinil-chinuclidina cloridrato, dicloridrato e solfato. Dose giornaliera di 1-1,2 g in 2-3 dosi. Per alleviare attacchi di malaria, il chinino è prescritto per 3-4 giorni. Solo 4 portate con pause di 3-4 giorni. Per migliorare l'attività lavorativa - 0,2 g ogni 30 minuti. Con tachicardia parossistica ed extrasistole - 0,2-0,3 g 2-3 volte al giorno. Effetti collaterali: tinnito, perdita dell'udito, debolezza, vertigini. Il chinino è controindicato in idiosincrasia, febbre da emoglobinuria, perdita dell'udito. Metodo di produzione: polvere, compresse da 0,25 e 0,5 g, fiale di chinina dicloridrato in 1 ml di soluzione al 50%. Vedi anche Antimalarials.