Hingamin (Chingaminum; delagil, rezokhin, chloroquine, Artrochin)

hingamin

Hingamin (Chingaminum; sinonimo: delagil, rezokhin, chloroquine, Artrochin; list B ) è un farmaco antimalarico. Il farmaco provoca anche un effetto inibitorio sulla sintesi degli acidi nucleici , processi immunologici, inibisce l'attività di alcuni enzimi . Applicare l'hingamina per il trattamento di varie forme di malaria, collagenosi, sclerodermia , lupus eritematoso sistemico, poliartrite non specifica infettiva. Assegnare all'interno 0,25-0,5 g 1-2 volte al giorno o per via intramuscolare in una dose di 10 ml di una soluzione al 5%. Dosi più elevate per bocca: singola - 0,5 g, giornaliera - 1,5 g Con l'uso prolungato di hingamin, dermatiti, vertigini, mal di testa, nausea , tinnito , disturbi della struttura sono possibili. Grandi dosi possono causare danni al fegato, distrofia miocardica, capelli grigi . La chingamina è controindicata nei gravi danni cardiaci, nei danni al fegato diffusi e nella disfunzione del fegato. Metodo di produzione: compresse da 0,25 ge soluzione al 5% in fiale da 5 ml. Mantieni in un posto buio. Vedi anche Antimalarials .

Hingamin (Chingaminum; sinonimo: clorochina, resokhin; lista B) è un farmaco antimalarico; difosfato 7-cloro-4 (4'-dietilammino-metilbutilammino) chinolina. Applicare per alleviare attacchi di malaria (prescritti per 3 giorni), con amebiasi epatica (entro 2-4 settimane). Dosi giornaliere di 0,25-1,5 g per 2-3 dosi. Per il lupus eritematoso, la fotodermatosi e la poliartrite infettiva aspecifica, l'hingamina viene prescritta per un lungo periodo di tempo, per 3 mesi o più, a 0,25 - 0,5 g al giorno. Con l'uso prolungato di hingamin possibili effetti collaterali e complicazioni: dermatiti, capelli brizzolati, lesioni corneali, disturbi della sistemazione, danni al fegato e miocardio. La chingamina è controindicata in miocardite, danno epatico diffuso, insufficienza renale. Metodo di produzione: polvere e compresse da 0,25 g e 5 ml fiale con soluzione al 5%. Vedi anche Antimalarials.