Prevenzione del trattamento dei sintomi dell'avitaminosi (carenza di vitamine)

beriberi

  • Avitaminosi nei bambini
  • L'avitaminosi (carenza di vitamine) è un processo patologico che si sviluppa nei casi in cui il consumo di vitamine nel corpo supera il loro apporto. Distinguere tra avitaminosi, che si verifica con assunzione assolutamente insufficiente di vitamine (vedi), e ipovitaminosi - una conseguenza di un moderato eccesso di consumo rispetto all'assunzione. Se una delle vitamine è carente, si sviluppa monoipitaminosi o monoavitaminosi. Con la mancanza simultanea di parecchie vitamine, si sviluppa polyhypovitaminosis o polyvitaminosis. Inoltre, distinguere tra carenza di vitamina esogena (assunzione insufficiente di vitamine con il cibo) ed endogena (una violazione dell'assorbimento di vitamine nell'intestino, aumento della distruzione, presenza di un aumentato fabbisogno corporeo di vitamine).

    La diagnosi precoce di carenza di vitamine è difficile. Di importanza decisiva in questo periodo sono gli studi di laboratorio sul sangue e sulle urine sul contenuto di vitamine, i loro prodotti metabolici o sostanze specifiche che appaiono con carenza vitaminica. Alcuni casi di carenza di vitamine sono considerati malattie specifiche (ad esempio, beriberi, scorbuto, pellagra, ecc.).

    Carenza di vitamina A A-ipovitaminosi e A-avitaminosi si sviluppano con una carenza di cibo di vitamina A o carotene, così come le malattie del tratto gastrointestinale con compromissione dell'assorbimento di lipidi e malattie del fegato. Caratterizzato dalla sconfitta dell'epitelio di tutto l'organismo e dalla sua sostituzione con cellule cheratinizzanti, facilmente scivolanti.

    I pazienti si lamentano di debolezza generale, perdita di peso. Si sviluppa un'emorragia abbastanza precoce ( cecità notturna - visione scarsa al crepuscolo, di notte e in stanze scarsamente illuminate), in seguito - xerosi, o xeroftalmia (cornea dell'occhio secco) e keratomalacia (fusione della cornea).

    La pelle diventa di colore grigiastro, secca, con piccole eruzioni papulari, che ricorda la pelle d' oca . C'è una diminuzione dell'odore, c'è una tendenza al verificarsi di rinite , bronchite, polmonite con lo sviluppo successivo di pneumosclerosi . C'è una deformazione dello smalto dei denti, la mucosa della bocca diventa torbida. La secrezione di saliva , che causa secchezza della cavità orale, diminuisce. La funzione di formazione degli acidi dello stomaco viene interrotta - di solito si sviluppa acloridria . C'è una tendenza alla diarrea. Nel sistema escretore delle urine vi è un forte slittamento dell'epitelio, i gruppi di cellule in presenza di una reazione alcalina delle urine diventano il nucleo attorno al quale si depositano i sali e si formano i calcoli renali. Inoltre, la cistite e l' uretrite possono svilupparsi. L'a-avitaminosi porta all'estinzione del desiderio sessuale, e nelle donne e all'assenza di mestruazioni (amenorrea), vi è inibizione generale, apatia, reazione ritardata.

    Trattamento La dose giornaliera (terapeutica) da 10.000 a 100.000 UI di vitamina A: per l'ipovitaminosi con gli stadi iniziali di oscurità dell'adattamento è 10 000 - 15 000 ME, con grave emorragia, ma senza sintomi cutanei - 25 000-30 000 ME, con xeroftalmia - 50 000-100 000 ME al giorno, con sintomi della pelle - 100 000 ME al giorno. Assegna olio di pesce , vitamina A in un confetto, concentrato di vitamina A.

    Prevenzione Il mantenimento nel cibo di una quantità sufficiente di grassi e verdure animali (carote, cipolle verdi, ecc.). In una dieta monotona - la ricezione di olio di pesce per 1 tavolo. l. 3 volte al giorno o altri preparati a base di vitamina A.

    Carenza di vitamina B1 - vedi Bury-beri .

    La carenza di vitamina B2 (ariboflavinosi) si manifesta precocemente con la stomatite angolare: ulcerazione agli angoli della bocca, alla giunzione della pelle con la mucosa delle labbra (Figura 1) e cheilosi: epilazione dell'epitelio alla giunzione delle labbra con formazione di cricche, croste sanguinolente e cicatrice (Fig. 2). La lingua è iperemica, le sue papille sono levigate. I pazienti sentono dolore e lingua bruciante. Lesioni cutanee seborroiche (vedi seborrea ). Lacrimazione, congiuntivite. Violazione di formazione di sangue (anemia hypochromic). Disturbi del sistema nervoso: mal di testa, parestesia , apatia. L'ariboflavinosi spesso accompagna le malattie infettive croniche, l'insufficienza respiratoria prolungata.

    Trattamento Ingestione di 15-30 mg di riboflavina per 15-20 giorni. Nei casi più gravi, 40-50 mg 3-4 volte al giorno. In assenza di riboflavina, viene prescritto il lievito (panetterie, birra, secco).

    Prevenzione Introduzione con prodotti alimentari contenenti una quantità sufficiente di riboflavina (latte, carne, uova, fegato ).

    Carenza di vitamina PP, vedi Pellagra .

    Carenza di vitamina B12.

    La B12-avitaminosi può essere esogena - con insufficiente assunzione di vitamina B12 con cibo ed endogeno, risultante da una violazione del suo assorbimento in alcune malattie dello stomaco e dell'intestino tenue (dopo gastrectomia estesa, con gastrite acilica). La più eclatante manifestazione clinica di avitaminosi gastrica B12 è l'anemia di Addison-Birmer (vedi Anemia ). La presenza di un ampio nastro nell'intestino, una violenta violazione dell'assorbimento di vitamina B12 nell'intestino con sprue (vedi), una estesa resezione dell'intestino tenue porta anche alla B12-avitaminosi.

    Trattamento Dose terapeutica di vitamina B12 - da 15 a 150 mcg una volta al giorno, per via intramuscolare.

    Prevenzione Introduzione con cibo di carne, fegato di animali e pesce , latticini, uova.

    Carenza di vitamina C - vedi Ching .
    Carenza di vitamina D - vedi Rickets .

    La biotina-ipovitaminosi (H-avitaminosi) può essere causata negli esseri umani somministrando grandi quantità di proteine ​​grezze di uovo, che contengono una proteina avidina tossica, ed anche una conseguenza dell'uso di grandi dosi di preparati sulfanilamide. Quando si consuma una grande quantità di albume crudo, durante la 3-4a settimana compare una leggera dermatite squamosa, che diventa presto estesa; la pelle di tutto il corpo diventa secca e appare il peeling. Si può osservare una cosiddetta lingua geografica (fig.). Dopo 5 settimane, ci sono disturbi del sistema nervoso ( depressione , iperestesia), dolore muscolare, nausea , anoressia (mancanza di appetito), anemia.

    glossite desquamativa

    Trattamento: somministrazione parenterale di 150-300 mg di biotina al giorno. Prevenzione Un rifiuto completo del consumo di albume crudo. Uso negli alimenti di prodotti contenenti biotina (tuorlo d'uovo, fegato, rene ).

    E-avitaminosi (sotto il nome di vitamina E è noto un numero di sostanze - tocoferoli) negli adulti non è descritto. Può essere osservato nei neonati e bambini in età prescolare. L'importanza della vitamina E per il corpo è ben studiata nell'esperimento. La sua insufficienza è uno dei fattori eziologici nello sviluppo di un certo numero di malattie del sistema muscolare (distrofia muscolare, miastenia grave). La distrofia pseudoipertrofica del sistema finale può verificarsi nei bambini la cui madre ha ricevuto una quantità insufficiente di vitamina E durante la gravidanza e l'allattamento.I sintomi più importanti di questa malattia lentamente progressiva sono l'aumento della debolezza muscolare, delle contratture e dell'atrofia ossea.

    Trattamento Assegnare una soluzione di olio 0,3-2% di α-tocoferolo 1 cucchiaino da tè 1-3 volte al giorno; preparazione di zucchero alcolico di vitamina E su 1-2 tavolo. l. al giorno, α-tocoferolo acetato in una pallina di 25-200 mg l in fiale da 50-200 mg. La dose terapeutica di 100-200 mg al giorno. Prevenzione Introduzione di cotone grezzo, olio di soia e mais, mais, riso, grano nel cibo.

    La carenza di vitamina K può essere solo di origine endogena, poiché la vitamina K viene sintetizzata dalla microflora intestinale con la presenza obbligatoria della bile . Si sviluppa con un trattamento prolungato con antibiotici e preparati sulfanilamide, con un sovradosaggio di anticoagulanti, con ittero, enterite , sprue meccanico. Diatesi emorragica manifestata clinicamente, una violazione della formazione della protrombina .

    Trattamento Assegna Vicasol per 10-15-20 mg. La dose giornaliera di 30 mg per 4-5 giorni. Se hai bisogno di un secondo corso, fai una pausa per 5-6 giorni. Con assorbimento intestinale interrotto il farmaco viene usato per via endovenosa o intramuscolare (soluzione allo 0,3% di 5 ml o soluzione all'1% di 1-2 ml). Il trattamento con vikasol viene effettuato sotto il controllo del livello di protrombina nel sangue.

    La carenza di vitamina P è caratterizzata da alterata permeabilità capillare. Ci sono dolori alle gambe, spalle, debolezza, affaticamento, piccole eruzioni cutanee. Per determinare il grado di avitaminosi P, viene determinato lo stato di permeabilità capillare (vedi il test di Nesterov).

    Trattamento Assegnare la vitamina P a 100-150 mg al giorno per 15-30 giorni in combinazione con acido ascorbico (100-500 mg).

    Prevenzione Introduzione con prodotti alimentari che sono fonti di vitamina P: agrumi, ribes nero, rosa canina , giovani germogli di foglie di tè, vite.

    La carenza di acido folico può essere di origine endogena a causa di una violazione dei processi di assorbimento intestinale ( resezione totale o subtotale dello stomaco ), sovradosaggio di farmaci tireostatici, a seguito di irradiazione con raggi X, presenza di parassiti nell'intestino e conseguente soppressione della flora batterica dell'intestino con antibiotici e preparati sulfanilamide. Con l'avitaminosi dell'acido folico, il sistema emopoietico è affetto (si manifesta anemia), la lingua, la membrana mucosa del cavo orale e il tratto gastrointestinale.

    Trattamento e prevenzione - l'introduzione di prodotti alimentari (lievito, fegato, funghi , cavolfiore), una buona fonte di acido folico. Per la prevenzione della carenza di acido folico, è importante fornire alla dieta un numero sufficiente di proteine, specialmente per le donne durante la gravidanza e l'allattamento. Quando si prescrivono antibiotici e farmaci sulfamidici, è consigliabile prescrivere contemporaneamente l'acido folico. Dose terapeutica di acido folico (singola uguale a giornaliera) 25-50 mg per via orale o intramuscolare. Nel trattamento dell'acido folico allo stesso tempo prescritto vitamina B12 .

    L'insufficienza di colina provoca infiltrazioni grasse del fegato. Questo tipo di carenza di vitamine viene studiato solo in condizioni sperimentali. L'uso della colina è indicato per le malattie del fegato ( epatite , cirrosi ). Dose terapeutica: 3-5 g al giorno all'interno, 2-3 g per via endovenosa. Prevenzione Introduzione con il cibo di tuorlo d'uovo, fegato, carne, verdure.