Aborto aborto e gravidanza - tempismo, sanguinamento dopo un aborto, medicamento medico (pillole)

aborto

Un aborto (sinonimo di aborto spontaneo) è un aborto prima della scadenza di 28 settimane, quando il feto non è ancora vitale. L'aborto è solitamente diviso in spontaneo e artificiale.

L'aborto spontaneo avviene senza intervento, contrariamente ai desideri della donna. Le cause più comuni sono infezioni acute e croniche ( influenza , mal di gola , tifo, malaria, tubercolosi , brucellosi , toxoplasmosi , sifilide , ecc.), Malattie cardiovascolari, malattie del fegato, reni, disturbi endocrini, in alcuni casi rezus- sangue materno e incompatibilità del sangue fetale, avvelenamento cronico ( mercurio , benzina , nicotina, alcol, manganese, ecc.). Inoltre, gli aborti spontanei possono essere causati da malattie degli organi genitali (processi infiammatori dell'utero e appendici, neoplasie), posizioni errate dell'utero, ecc.

L'aborto spontaneo inizia con dolori di disegno nell'addome inferiore e nella regione lombosacrale, sanguinamento di intensità variabile. Nel corso di aborti spontanei, è consuetudine distinguere diverse fasi.

Aborto minaccioso - crampi al dolore addominale; tuttavia, il sanguinamento dagli organi genitali è insignificante o assente. La dimensione dell'utero corrisponde al periodo gestazionale, la cervice esterna della cervice è chiusa. In questa fase dell'aborto, la gravidanza può ancora essere salvata. Trattamento: riposo a letto per 2-3 settimane, vitamina E (soluzione oleosa) e 1 cucchiaino 3 volte al giorno. Bolla con ghiaccio non messa (il pericolo di contrazione uterina e distacco dell'uovo!).

L'aborto iniziato - dolori colici periodici nell'addome inferiore, nella parte bassa della schiena, spotting (parziale distacco dell'ovulo). La dimensione dell'utero corrisponde al periodo gestazionale, la gola esterna della cervice è leggermente aperta. La gravidanza può essere salvata. Il trattamento è lo stesso di un aborto minacciato.

Aborto nel corso (aborto in corso) - dolore crampo periodico nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena, sanguinamento uterino significativo (distacco dell'ovulo su una lunga distanza, ma è ancora nell'utero). La dimensione dell'utero corrisponde al periodo gestazionale, la cervice esterna della cervice è aperta, attraverso di essa vengono determinate le parti dell'ovulo. Il sanguinamento minaccia la vita di una donna se le cure mediche non vengono fornite in modo tempestivo. Trattamento - il paziente è soggetto a ricovero urgente. L'ospedale rimuove l'ovulo dall'utero (vedi Raschiatura ), così come le trasfusioni di sangue (se indicato).

Aborto incompleto - abbondante emorragia uterina, dolori colici nel basso ventre e nella regione lombosacrale. La dimensione dell'utero è leggermente inferiore a quella osservata in una data età gestazionale: nell'utero ci sono resti di parti dell'ovulo. Trattamento: il paziente deve essere urgentemente ricoverato in ospedale. Nell'ospedale, le parti dell'ovulo vengono rimosse dall'utero, vengono prescritti agenti riducenti l'utero e le trasfusioni di sangue vengono eseguite secondo le indicazioni. Se la donna è in una condizione difficile e l'ospedalizzazione di emergenza è impossibile, l' ostetrica dovrebbe chiamare immediatamente un medico per l'assistenza in loco.

Completa l'aborto ( aborto completato) - l'ovulo è completamente fuori dall'utero. Il paziente può avvertire occasionalmente un dolore lieve nell'addome inferiore. Il sanguinamento si ferma. La dimensione dell'utero è inferiore a quella solitamente osservata in una data età gestazionale, l'os esterno della cervice è chiuso. Trattamento - osservazione del paziente. L'esame strumentale dell'utero viene effettuato a discrezione del medico.

Fallimento di un aborto ( aborto ritardato) - morte fetale , e il feto non viene espulso dall'utero, a volte per un lungo periodo. La diagnosi viene fatta sulla base della cessazione dell'aumento dell'utero (la sua dimensione è inferiore a quella osservata in una data età gestazionale), la scomparsa dei segni soggettivi della gravidanza. Il trattamento è conservativo e in attesa, come di solito (con rare eccezioni) il feto viene espulso nel tempo. Un'ostetrica dovrebbe riferire a un medico una donna con aborto fallito (o sospetto). Ai primi segni di sanguinamento o di travaglio (durante l'aborto nella tarda gravidanza), viene mostrato l'intervento chirurgico (curettage dell'utero) o la stimolazione del travaglio.

Aborto cervicale - un tipo di aborto nel corso. L'uovo fetale, separato dalla mucosa della parete uterina, viene abbassato nel canale cervicale. Nelle donne che non hanno partorito, l'uovo fecondato incontra grandi ostacoli dalla faringe esterna. Pertanto, sembra essere "bloccato" nel canale cervicale. L'uovo fetale allunga la cervice, formando la sua caratteristica forma a botte. Il sanguinamento con questa forma di aborto può essere abbondante. Un'ostetrica, in caso di aborto cervicale, dovrebbe organizzare urgentemente le cure mediche per la donna.

Aborto indotto

C'è un aborto medico, legale o artificiale, eseguito da un ginecologo presso un'istituzione medica, e un aborto criminale, illegale e acquisito in comunità, eseguito fuori da un'istituzione medica da una donna o da un estraneo. L'aborto criminale è un reato penale. La punizione non è soggetta solo a una donna incinta.

L'aborto medico viene eseguito quando una donna vuole interrompere una gravidanza o per motivi medici. L'aborto artificiale è indicato per le lesioni organiche del cuore e dei vasi sanguigni , malattie epatiche e renali, neoplasie maligne, anemia maligna, una forma aperta di tubercolosi polmonare, gozzo tireotossico, ipertensione e altre malattie.

Il rinvio all'ospedale per un aborto viene rilasciato da un medico dopo un esame approfondito della donna incinta e la determinazione dell'eventuale presenza di controindicazioni alla produzione di aborto. L'aborto artificiale è controindicato nei processi infiammatori acuti e subacuti nei genitali, nella gonorrea , nell'erosione cervicale , nella presenza di focolai purulenti indipendentemente dalla loro localizzazione, durante la gravidanza per più di 12 settimane, se sono trascorsi meno di 6 mesi. dopo il precedente aborto. La sospensione della gravidanza per un periodo superiore a 12 settimane è consentita solo se la continuazione della gravidanza e del parto può mettere a rischio la salute e la vita di una donna. Le indicazioni per l'aborto in questo caso sono determinate dal medico curante insieme al capo dell'istituto dove il paziente è ricoverato.

L'aborto artificiale deve essere eseguito da un medico utilizzando il metodo di raschiatura o aspirazione sottovuoto (vedi Exocoochleation sotto vuoto ). Dopo l'operazione di aborto artificiale, è necessario monitorare l'impulso, la temperatura, la dinamica della contrazione uterina e le secrezioni dal tratto genitale.

In media, dopo l'operazione di aborto, la donna è in ospedale per 3 giorni. Il giorno di dimissione viene deciso dal medico curante in base alle condizioni generali del paziente: a temperatura normale, assenza di dolore nell'utero e assenza di sanguinamento, la donna può essere dimessa dall'ospedale.

Dopo la dimissione, la donna deve essere monitorata dalla clinica prenatale, poiché l'aborto è pericoloso a causa delle sue complicanze. Possono verificarsi direttamente durante un'operazione di aborto: rottura della cervice e del corpo dell'utero, sanguinamento, ecc., Nonché a lungo termine - infiammazione dell'utero e delle appendici, disturbi mestruali, infertilità secondaria, disfunzione endocrina, ecc. Particolarmente pericoloso è l'aborto per le primuline e in presenza di infantilismo sessuale.

Aborto medico

L'aborto medico (pillole) è un arresto artificiale della gravidanza, non chirurgicamente, ma con l'aiuto di droghe.

Gli aborti criminali sono spesso utilizzati da donne che non sono sotto la supervisione della consultazione femminile. Molto spesso, al fine di interrompere la gravidanza, gli oggetti duri, le piante vengono introdotte nella cavità uterina, così come gli agenti di ingestione che causano contrazioni uterine, ecc.

Trattamento Un paziente con aborto criminale, indipendentemente dalle condizioni generali, deve essere ricoverato in ospedale.

In ospedale, dovrebbero essere esclusi i danni agli organi genitali ( vagina , cervice e parete uterina, ecc.). Molto spesso, quando le violazioni del muro dell'utero (perforazione), c'è ansia generale, dolori acuti in tutto l'addome, sintomi di irritazione peritoneale , polso rapido, bassa pressione sanguigna (immagine di sanguinamento interno). In questi casi, viene indicata un'operazione (vedi Utero , lesioni).

Se viene esclusa la perforazione dell'utero, viene fornito aiuto in base alle condizioni generali del paziente e alla presenza di sanguinamento. In caso di forti emorragie, indipendentemente dalla presenza di segni di infezione, l'ovulo viene rimosso dall'utero, seguito da antibiotici e agenti riducenti l'utero. Se non c'è sanguinamento o c'è un leggero sanguinamento, se c'è un'infezione, il trattamento viene effettuato in modo conservativo, prescrivendo riposo, agenti riducenti l'utero, antibiotici , ghiaccio sullo stomaco .

L'aborto criminale è pericoloso con molte complicazioni gravi: spesso si osservano rotture nel canale del parto tenero, sanguinamento fatale, processi settici, ecc. Dopo l'abolizione del divieto di aborto in URSS (1955), il tasso di mortalità per l'aborto artificiale. significativamente diminuito, che è in gran parte dovuto a una forte diminuzione della percentuale di aborti acquisiti in comunità.

L'aborto infetto è una delle peggiori complicazioni di un aborto. I microbi possono entrare nell'utero dalla vagina con un aborto spontaneo prolungato. (soprattutto se la donna non ha cercato assistenza medica per molto tempo), ma il più delle volte vengono portati nell'utero durante un aborto criminale. Il quadro clinico dipende dalla prevalenza del processo.

Se l' infezione non si diffonde oltre l'utero (aborto infetto non complicato), allora la condizione generale della donna è soddisfacente, la temperatura è bassa e l'addome è soffice alla palpazione ; l'utero nello studio è indolore, le appendici uterine non sono cambiate.

Quando l'infezione si diffonde nell'utero, appaiono peritoneo pelvico, fibra (aborto infetto complicato), febbre alta, dolore addominale, dolore all'utero, alterazioni delle appendici; possibili infiltrazioni nei parametri . Qualche volta c'è un processo settico generale (l'aborto settico) con un quadro clinico di sepsi (vedi).

Trattamento Con un aborto infetto, viene indicato un ricovero di emergenza del paziente. Nel caso di un aborto infetto non complicato, il curettage della mucosa uterina viene eseguito solo in presenza di forti emorragie. Prescrivere antibiotici, farmaci sulfa . In caso di aborto complicato e settico, se non vi sono emorragie potenzialmente letali, il trattamento è conservativo: antibiotici, sulfamidici, fortificanti, antidolorifici e agenti che stimolano la contrattilità dell'utero ( pituitrina , chinino , ecc.).

Prevenzione dell'aborto

L'assistenza costante e versatile per la madre donna e i bambini è stata espressa in numerosi atti legislativi dello stato sovietico e consacrata nella Costituzione dell'URSS.

Una delle risoluzioni più importanti era il decreto del Presidium del Soviet supremo dell'URSS del 23 novembre 1955 "Sull'abolizione del divieto di aborto". L'abolizione del divieto di aborto proteggeva la salute di una donna dal pericolo dell'aborto acquisito in comunità e le dava il diritto di decidere la questione della maternità.

Il decreto afferma che "... la riduzione del numero di aborti può essere ulteriormente garantita attraverso l'ulteriore espansione delle misure statali per incoraggiare la maternità, nonché misure educative e esplicative".

Dati gli effetti immediati ea lungo termine dell'aborto (processi infiammatori nei genitali, infertilità secondaria, disfunzione mestruale, ecc.), È necessario svolgere un ampio lavoro sanitario ed educativo sui pericoli dell'aborto. In questo lavoro una grande parte appartiene all'ostetrica.

La prevenzione degli aborti spontanei si riduce principalmente al trattamento delle malattie che li causano, prevenendo le infezioni acute nelle donne in gravidanza e riducendo l' incidenza di tossicosi durante la gravidanza . È inoltre necessaria una stretta osservanza delle leggi sulla protezione del lavoro femminile. Un'ulteriore crescita delle misure governative volte a incoraggiare la maternità, aumentare la costruzione di alloggi, aumentare ulteriormente il livello culturale della popolazione e l'emergere di nuovi contraccettivi efficaci contribuirà a ridurre il numero di aborti.