Tripsina chemotrypsin himopsina

tripsina

La tripsina è un enzima proteolitico del pancreas. La tripsina fende la maggior parte delle proteine ​​alimentari ai polipeptidi e agli amminoacidi. L'azione ottimale a pH = 8-9. Nel pancreas viene prodotto un precursore in tripsina inattivo, il tripsinogeno, che viene convertito in tripsina attiva nell'intestino dall'azione dell'enterokinasi. La tripsina attiva attiva il chimotripsinogeno (vedi Chimotripsina ) e la procarbossifeptidasi del succo pancreatico . La definizione di tripsina nel contenuto duodenale viene utilizzata come indicatore dello stato funzionale del pancreas. Le droghe di tripsina (tripsina, chimotripsina, himopsina) hanno proprietà anti-infiammatorie e anti-edematose; in grado di abbattere aree di tessuto morto, formazioni fibrinose, essudati , ecc. I preparati di tripsina sono usati esternamente e oralmente come prescritto da un medico (per os, per via intramuscolare e intrapleurale). Controindicazioni all'uso di tripsini: insufficienza cardiovascolare di II - III grado, enfisema e forme scompensate di tubercolosi polmonare, distrofia acuta e cirrosi epatica, epatite e pancreatite , aumento del sanguinamento. Effetti collaterali: dolore e iperemia nel sito di iniezione. Si raccomanda di iniettare antistaminici prima dell'iniezione di tripsina. Vedi anche Enzimi .