Bocca e bocca

Bocca, bocca

La bocca, la cavità orale è suddivisa topograficamente nella cosiddetta bocca della bocca e nella bocca stessa (fig.). Il termine "bocca" si riferisce anche all'apertura orale, chiusa dalle labbra della bocca. I bordi del vestibolo della bocca sono nella parte anteriore delle labbra e delle guance e dietro i processi alveolari delle mascelle e dei denti. La cavità orale dall'alto è delimitata dall'arco del palato duro; la base del fondo della cavità orale è il muscolo mascellare-ipoglosso con i muscoli della lingua del mento, del mento-ipoglosso, della lingua ipoglossa situati sopra di esso. Il bordo posteriore della cavità orale è rappresentato da un palato molle, con contrazione dei muscoli di cui si forma un'apertura della gola, delimitata anche dalla radice della lingua e dagli archi palatofaringei anteriori. Quando deglutisce, il palato molle separa la cavità orale e la parte orale della faringe dal naso.

struttura della cavità orale
Fig. 1-3. Cavità orale Fig. 1. Sezione sagittale. Fig. 2. Vista frontale (angoli della bocca ritagliati). Fig. 3. sezione frontale:

cavità orale
1 - palatum durum ( palato duro);
2 - ammaccature (denti);
3 - labium sup. (labbro superiore);
4 - rima oris;
5 - labium inf. (labbro inferiore);
6 - vestibulum oris (soglia della bocca);
7 - mandibola;
8 - m. mylohyoideus;
9 - m. genlohyoideus;
10 - gl. sublingualis;
11 - m. genloglossus;
12 - os hyoideum;
13 - isthmus faucium (faringe);
14 - lingua (lingua);
15 - palatum molle (palato molle);
16 - cavum oris proprium;
17 - frenulum labii sup .;
18 - gengivale (gomma);
19 - arcus palatoglossus (arco palatina);
20 - tonsilla palatina (tonsilla palatina);
21 - ugola (lingua);
22 - frenulum labii inf.;
23 - arcus palatopharyngeus (l'arco faringeo);
24 - plicae palatinae transversae;
25 - venter ant. m. digastrici;
26 - m. buccinator;
27 - corpus adiposum buccae.

La cavità orale è rivestita da una membrana mucosa, nel cui spessore si trova un gran numero di piccole ghiandole salivari . La mucosa orale è ricoperta da epitelio squamoso stratificato, che si trova sulla base del tessuto connettivo. Questo strato senza un bordo tagliente entra nello strato submucoso. Nella gomma, nella lingua, nelle parti laterali del palato duro e nella zona della sutura palatale, lo strato sottomucoso è assente. La fornitura di sangue, il drenaggio linfatico e l'innervazione delle pareti della cavità orale sono strettamente collegate al sistema vascolare e nervoso delle mascelle (vedi). Nella cavità orale condotti aperti delle ghiandole salivari.

Devono essere indicati i cambiamenti nella struttura della mucosa della bocca con l'età: si verifica un assottigliamento dell'epitelio , appaiono segni di degenerazione, l'integrità della membrana basale è disturbata, il tessuto connettivo diventa più denso. Marcato allungamento della parte venosa dei capillari, riducendo il loro numero, rallentando il flusso sanguigno. Nelle cellule dell'epitelio tegumentario con l'età aumenta la tendenza alla cheratinizzazione. Tutti questi cambiamenti hanno un impatto significativo sull'insorgenza e lo sviluppo del processo patologico e devono essere presi in considerazione durante l'esame o il trattamento di un paziente.

La cavità orale è la parte iniziale del tubo digerente. Qui il cibo è sottoposto a processi meccanici e parzialmente chimici (vedi masticazione). La mucosa contiene un numero di recettori , a causa della quale sono determinati il ​​gusto, la sensibilità tattile e il dolore. La sensibilità al dolore e alla temperatura della mucosa orale è ridotta rispetto alla pelle e varia in aree diverse.

La bocca contiene una diversa flora microbica: oltre ai microbi permanenti adattati, i microorganismi portati dall'esterno possono essere presenti qui per lungo tempo. A questo proposito, c'è una microflora costante e casuale della cavità orale, e la microflora permanente funge da barriera biologica per i microbi che entrano nella cavità orale dall'esterno.

Con una diminuzione della resistenza del corpo, possono comparire le proprietà patogene di alcuni microbi, che di solito vegetano nella cavità orale. L'uso prolungato di antibiotici può anche rompere la barriera biologica e contribuire alla comparsa di lesioni "medicinali" della mucosa. Gli agenti causali delle malattie della mucosa sono più spesso funghi Candida, enterococchi e batteri gram-negativi. Le lesioni fungine della mucosa sono comuni in aspergillosi, sporotricosi , ecc., Così come in actinomicosi e blastomicosi.

Tra le malattie della mucosa gengivite più spesso osservata (vedi) e stomatite (vedi). La stomatite può verificarsi con beri-beri, malattie del sangue, dopo l'assunzione di alcuni farmaci (bismuto, mercurio , piombo ). In alcune malattie infettive (morbillo, scarlattina ) si sviluppano lesioni specifiche della mucosa orale. Le malattie del cavo orale includono anche malattie dei denti, mascelle, lingua, labbra, ghiandole salivari (vedi Sialadenitis , Sialolithiasis ).

Le cosiddette malattie precancerose meritano particolare attenzione: ipercheratosi (vedi), leucoplachia (vedi), papilloma (vedi).

Tra i danni meccanici alla mucosa vanno ricordate le ulcere derivanti da traumi prolungati ai denti e alle protesi (ulcere decubitali).

I tumori benigni osservati nel cavo orale comprendono cisti (vedi), epulis (vedi), fibroma (vedi), lipomi, angiomi. I tumori maligni - cancro e sarcoma - sono meno comuni, si verificano spesso nella lingua e nel palato. A volte i tumori che emanano dalle ossa della mascella sporgono nel vestibolo o nella cavità orale.

Vedi anche Denti, Cielo, Lingua.