Assistenza sanitaria domiciliare nell'URSS

Aiuto domestico

L'assistenza domiciliare nell'URSS è un sistema di assistenza medica fornito a un paziente a casa da medici e infermieri di policlinici, ambulatori, stazioni paramediche e ostetriche, stazioni di emergenza e di emergenza.

I pazienti sono a domicilio, in alcuni casi richiedono solo una visita una tantum per cure mediche di emergenza o per diagnosi e ricovero immediato; in altri casi è necessaria un'osservazione e un trattamento più o meno prolungati a casa. Nella maggior parte dei casi, l'assistenza domiciliare è fornita da terapisti, pediatri. L'assistenza a domicilio è fornita anche da medici di varie altre specialità: chirurghi, neuropatologi, ostetrici-ginecologi, otorinolaringoiatri, ecc.

Le cure mediche a domicilio - personale medico e infermieristico - sono fornite su base distrettuale. Se necessario, il medico distrettuale organizza consultazioni con specialisti medici a domicilio del paziente, fornisce gli studi clinici diagnostici necessari (di laboratorio, roentgenologici, elettrocardiografici). In un certo numero di casi, a questo scopo, i pazienti trasportabili vengono trasportati con un trasporto speciale al Policlinico e, dopo aver effettuato le ricerche necessarie, vengono portati a casa.

Visitare una persona malata da un medico il giorno della chiamata è obbligatorio. Tutte le visite ripetute del paziente il dottore conduce nell'ordine del cosiddetto chiamata attiva, cioè, lui stesso nomina il giorno della sua prossima visita.

In caso di rilevamento di una malattia infettiva, medici e infermieri adottano misure preventive per evitare infezioni ripetute: identificare le persone che sono state in contatto con il paziente e riferire immediatamente alla stazione epidemica sanitaria .

I compiti del personale medico medio che partecipa alla fornitura di assistenza sanitaria a domicilio sotto la supervisione diretta di un medico comprendono l'esecuzione delle procedure mediche e diagnostiche prescritte dal medico. A questo scopo infermieri, assistenti di laboratorio o paramedici sono forniti con medicazioni, farmaci e altri mezzi necessari per iniezioni e iniezioni endovenose, set di analisi del sangue, succo gastrico, ecc., Fisioterapici portatili, apparecchiature elettrocardiografiche e di altro tipo. Gli infermieri visitano i pazienti per chiarire le condizioni di vita, controllare le prestazioni del trattamento prescritto e il regime nutrizionale, addestrare i caregivers, le regole di cura. L' infermiere distribuito per aiutare il pediatra, oltre alle prescrizioni del medico a casa del paziente, svolge anche mansioni di protezione per i bambini sani: consiglia le madri sulla cura dei bambini e le regole per l'alimentazione e controlla la tempestività delle vaccinazioni (vedi Patrocinio ).

Il personale medico medio che lavora in modo indipendente sotto la supervisione generale di un medico nelle aree rurali fornisce assistenza pre-medica, conduce attività di trattamento domiciliare entro i limiti prescritti dalle norme sui punti di servizio paramedico (centri paramedici e ostetrici, centri sanitari), con il rilascio, quando necessario, dal lavoro per termini (fino a tre giorni). Se necessario, lo staff medico medio chiama il medico distrettuale o dirige il paziente al policlinico , che include il punto di servizio paramedico.

Un elemento importante dell'assistenza sanitaria a domicilio è l'organizzazione dell'assistenza ai pazienti (vedere). Di regola, i suoi parenti eseguono il paziente. In alcuni casi, la cura per i pazienti è organizzata secondo il principio di un cosiddetto ospedale a casa. In questi casi gli infermieri vengono assegnati alle cure. Per la cura dei singoli pazienti, anche gli attivisti della Società della Croce Rossa sono attratti su base volontaria. I policlinieri assegnano alla famiglia del paziente per uso temporaneo i prodotti per la cura ( biancheria da letto , abbeveratoi , tazze Esmarch, ecc.). I poliambulatori, combinati con gli ospedali, producono biancheria intima, che viene periodicamente cambiata nel corso della malattia. Sotto la direzione dei medici curanti, le infermiere che si occupano di singoli pazienti ricevono cibo nelle cucine degli ospedali per i fondi del paziente. Singoli gruppi di pazienti con prescrizione medica; i medici dispensano gratuitamente medicinali dalle farmacie (nel trattamento di pazienti con tubercolosi, reumatismi , malati di cancro, ecc., così come i bambini del primo anno di vita). Le persone disabili della Grande Guerra Patriottica e alcuni gruppi di pensionati pagano solo il 20% del costo dei farmaci.

La popolazione urbana può utilizzare l'assistenza medica a domicilio da parte di dispensari speciali (tubercolosi, neuropsichiatrici).

Le emergenze di emergenza a domicilio durante le improvvise malattie notturne e nei fine settimana sono fornite da speciali centri di emergenza presso poliambulatori (uno o più) distretti. Se necessario, i medici del pronto soccorso adottano misure per ospedalizzare i pazienti.

I dati dell'esame e delle raccomandazioni dei medici in servizio del pronto soccorso indicano le cartelle cliniche ambulatoriali della malattia secondo l'ordine di continuità nell'osservazione. Vedi anche First Aid .

L'assistenza a domicilio è fornita alla popolazione da personale medico di policlinici, ambulatori, consultazioni di donne e bambini, stazioni di emergenza e di pronto soccorso, dispensari speciali. L'assistenza a domicilio è fornita da medici di distretto, terapisti, pediatri e medici di altre specialità. Nelle aree rurali, oltre ai medici, i paramedici sono anche utilizzati per fornire assistenza a casa.

Nell'URSS, l'assistenza domiciliare è organizzata in modo ubiquitario, continuamente migliorata e occupa ora un posto importante nel sistema di servizi extraospedalieri per la popolazione.

Chiamare un medico per fornire assistenza medica a casa si basa sul principio del servizio distrettuale.

Nelle cliniche ambulatoriali e nelle cliniche ambulatoriali viene registrata una chiamata primaria del medico a casa (tramite telefono o registrazione personale da parte di parenti o vicini dell'appartamento). Visitare un paziente il giorno della chiamata è obbligatorio. Tutte le visite ripetute del paziente il dottore conduce nell'ordine del cosiddetto chiamata attiva, quando il dottore stesso nomina il giorno della sua prossima visita.

Se necessario, il medico locale organizza consultazioni con specialisti medici a casa del paziente, dirige i tecnici di laboratorio al paziente per prendere materiale per analisi o specialisti per radiografia o elettrocardiografia. Gli infermieri eseguono a casa presso i pazienti tutti gli appuntamenti del medico locale o del medico specialista.

I medici locali sono dotati di auto per viaggiare sulle chiamate.

Nel 1963, 90,3 milioni di visite mediche sono state fatte nelle città dell'URSS, ovvero 0,8 visite per abitante urbano all'anno; nel 1964, 90,7 milioni di visite mediche furono fatte a casa. L'aumento del numero di visite a terapisti a casa supera l'aumento del numero di visite di terapisti malati nel policlinico. Per tre anni (1960-1963), il numero di visite di terapisti malati in ambulatori e policlinici nelle città dell'URSS è aumentato del 7,4%, e il numero di visite da terapeuti a casa è aumentato del 16%.

Nel 1964, i medici della rete poliambulatoria ambulatoriale del Dipartimento della salute della città di Mosca fecero 8.207.000 visite ai pazienti a casa, una media di 1,3 visite domiciliari per 1 residente, inclusi terapisti - 0,6, pediatri - 0,5, medici di emergenza - 0,1 e specialisti stretti - 0,1 visite. Durante il decennio (1955 -1964), il numero di sezioni territoriali mediche nelle città che forniscono assistenza alla popolazione adulta è aumentato di quasi il 100% e il numero di siti pediatrici in quegli anni è aumentato di oltre il 100%.

II. n. ecc. nelle città e nelle aree rurali dell'URSS non è solo curativo, ma anche preventivo. Nell'ordine del Ministro della Sanità dell'URSS (L 321, 1960), il ruolo dei medici distrettuali nel campo del lavoro di prevenzione durante la fornitura di assistenza domiciliare è stato particolarmente sottolineato.

Al fine di aiutare un pediatra per la cura dei bambini malati a casa, il personale medico medio - infermieri infermieri, che svolgono visite mediche di medici direttamente a casa nei pazienti.

Nelle città vengono organizzati speciali tipi di assistenza medica a domicilio, tra cui i più diffusi sono i tipi speciali di assistenza - psichiatrica e tubercolotica.

All'estero nei paesi socialisti - Bulgaria, Ungheria, RDT, Polonia, Romania, Cecoslovacchia, assistenza domiciliare, come in URSS, è fornita dal principio territoriale del distretto. Nei paesi capitalisti, l'assistenza domiciliare è fornita principalmente da professionisti privati. In Svezia, Norvegia, Danimarca, Francia e in alcuni altri paesi, dove prevale il sistema della medicina assicurativa, l'assistenza domiciliare è fornita da medici generici che sono nel servizio civile. Vedi anche assistenza basata sulla comunità, emergenza e primo soccorso.