Silicosi da pneumoconiosi

pneumoconiosi

La pneumoconiosi è un gruppo di malattie polmonari occupazionali causate dall'inalazione prolungata di polveri industriali. Il gruppo di pneumoconiosi comprende un gran numero di diversi tipi di fibrosi polmonare osservati nelle industrie minerarie, del carbone, della costruzione di macchine e in altri settori.

La tempistica dello sviluppo dei processi patologici è diversa ed è determinata non solo dalla quantità di contenuto di polvere nell'aria, dal tipo di polvere, ma anche dalla sensibilità individuale dell'organismo, nonché da altre cause. L'anatomia patologica della pneumoconiosi si basa sullo sviluppo di alterazioni fibrotiche nei polmoni.

Esistono due principali forme morfologiche di pneumoconiosi: nodulare, che è caratterizzato dallo sviluppo nel tessuto polmonare di un gran numero di noduli silici costituiti da fasci ialinizzati concentrati di tessuto connettivo ; forma diffusivo-sclerotica, che si manifesta con un forte ispessimento e sclerosi dei setti alveolari, lo sviluppo di enfisema . Diversi tipi di polvere possono causare diverse caratteristiche del percorso e gravità dei cambiamenti nei polmoni. A seconda della composizione della polvere, possono svilupparsi diversi tipi di pneumoconiosi, che differiscono nelle manifestazioni cliniche, nella gravità della malattia e nelle complicanze.

Più comune è la silicosi , la più grave e diffusa della pneumoconiosi, risultante dall'inalazione di polveri industriali contenenti una grande quantità di silice libera. La silicosi è osservata nei settori minerario, del carbone, della costruzione meccanica, della metallurgia, della maiolica e di altri settori. La silicosi è spesso complicata da tubercolosi polmonare e cardiopatia polmonare.

Tra le pneumoconiosi, un grande gruppo di silicati viene prodotto, causato dall'inalazione di polvere di silicato, cioè sostanze contenenti biossido di silicio, non allo stato libero ma nello stato legato ad altri elementi (alluminio, magnesio, ferro). I silicati sono ampiamente distribuiti in natura e sono utilizzati in molte industrie. La silicosi più grave è l' asbestosi , risultante dall'inalazione di polvere di silicato d'amianto contenente biossido di silicio, ossido di magnesio e talvolta ossido di calcio e ossido di alluminio. La polvere di amianto si forma durante l'estrazione dell'amianto, la sua selezione e lavorazione. L'asbestosi è caratterizzata dallo sviluppo di enfisema pronunciato dei polmoni , bronchiectasie, bronchiti croniche. Mancanza di respiro, tosse e dolore al petto appaiono molto prima che con la silicosi; complicazione della tubercolosi polmonare è meno comune.

La talcosi si sviluppa in seguito all'esposizione alla polvere di talco , ampiamente utilizzata nella gomma, nei tessili , nell'industria dei profumi, nella produzione di carta. La malattia si verifica lentamente, procede più benignamente dell'asbestosi.

Dalla pneumoconiosi, causata dall'esposizione alla polvere metallica, i più importanti sono l'alluminosi, la siderosi, la manganoconiosi. Quando si inalano grandi quantità di polvere di alluminio metallico, così come i suoi altri composti e leghe, si può sviluppare alluminosi . Con l'alluminosi, vi è prevalentemente una fibrosi diffusa non cerebrale dei polmoni, ma in presenza di polvere di silice, sono possibili forme miste di pneumoconiosi di alluminio - interstiziale-nodulare. L'alluminosi può svilupparsi relativamente rapidamente - entro 6-12 mesi - e spesso fluire con i fenomeni di insufficienza cardiaca e polmonare. La malattia è spesso accompagnata da una mancanza di appetito, dolore addominale.

La manganoconiosi (manganoconiosi) può svilupparsi a seguito dell'inalazione di polvere di manganese formatasi durante l'estrazione di minerali di manganese o della loro macinazione. Il decorso della malattia è relativamente benigno. La manganoconiosi può essere accompagnata da malattie del tratto respiratorio superiore e da intossicazione cronica generale da manganese, che è caratterizzata da danni al sistema nervoso centrale.

La siderosi si sviluppa nei saldatori elettrici, nelle fonderie funzionanti, nei lucidatori di prodotti metallici, inalando polvere contenente ferro. La malattia si presenta con una grande esperienza di produzione ed è caratterizzata da marcati cambiamenti nel roentgenogramma e nelle manifestazioni cliniche minori. Se esposto a miscele di polvere di quarzo e ossido di ferro, si può sviluppare la siderosilicosi, tipica dei minatori delle miniere di minerale di ferro.

L'antracosi si verifica nei minatori di carbone che hanno contatti con la polvere di carbone. Il decorso della malattia è più favorevole della silicosi. Quando viene inalato con la polvere di carbone, una miscela significativa di quarzo sviluppa antracosilicosi, il cui decorso clinico è anche relativamente benigno.

Un tipo particolare di pneumoconiosi è un'ascissosi che si verifica con l'inalazione prolungata di polvere di cotone, nonché una bagassa derivante da lavoratori impegnati nella lavorazione della canna da zucchero. Per questi tipi di pneumoconiosi è caratterizzata dalla presenza di bronchite ed enfisema con sviluppo molto debole del tessuto fibroso nei polmoni. A volte bronchite accompagnata da gravi attacchi di broncospasmo, che si svolgono con un quadro clinico di asma bronchiale (vedi).

Alcuni autori si riferiscono anche alla pneumoconiosi come berillio , che si sviluppa inalando la polvere di metallo di berillio, che viene utilizzato in molte industrie. Berillio può essere acuto (per tipo di polmonite ) o cronicamente con danni al tratto respiratorio superiore e lo sviluppo di una granulomatosi specifica nei polmoni. Spesso la berillio ha un decorso grave con segni marcati di bronchite, bronchiolite e polmonite, oltre a grave insufficienza cardiaca e polmonare.

La pneumoconiosi (pneumonoconiosi, dal polmone greco - polmone e konia - polvere) è un gruppo di malattie polmonari che si verificano a seguito di sistematica inalazione di polvere.