Malattia renale: disturbi circolatori insufficienza renale acuta trattamento infiammatorio purulento

Malattia renale

Pagine: 1 2

I disturbi circolatori nei reni possono essere causati da cause sia locali che generali. La trombosi dell'arteria renale si verifica nell'aterosclerosi, l' endocardite , causa la cessazione o la riduzione dell'afflusso di sangue ai reni. Segni di trombosi - dolore acuto nella parte bassa della schiena e nell'addome, febbre, oliguria e nei casi gravi - anuria.

L'insufficienza renale acuta si sviluppa in seguito ad avvelenamento da parte di sostanze tossiche che agiscono sul tessuto renale.

Durante l'insufficienza renale acuta, ci sono quattro fasi. Il primo - iniziale, o shock, è caratterizzato da una diminuzione della formazione di urina a causa di una diminuzione della pressione sanguigna e un forte deterioramento della circolazione sanguigna nei reni. Il secondo stadio - oligoanuria, in cui le condizioni del paziente rimangono gravi, mal di testa, nausea , vomito , lingua secca, rivestita. Impulso frequente, riempimento debole, mancanza di respiro. La quantità di urina giornaliera è significativamente ridotta, la percentuale di urina è ridotta. I pazienti si lamentano del dolore lombare; la quantità di emoglobina diminuisce, l'anemia aumenta e l'azoto residuo del sangue aumenta rapidamente. Se non vi è morte nel secondo stadio dall'uremia (vedi), l'insufficienza renale acuta entra nel terzo stadio - il ripristino della diuresi, durante il quale aumenta la quantità di urina, appare poliuria , accompagnata da un basso peso specifico di urina. L'azoto ematico residuo rimane alto, ma diminuisce lentamente. In questa fase, le complicanze infettive sono particolarmente pericolose. Quando la funzione renale si ripristina, l'insufficienza renale acuta procede al quarto stadio - recupero completo, in cui viene ripristinata la funzione renale, l'azoto residuo del sangue ritorna normale, la quantità e il peso specifico dell'urina sono normalizzati.

Il trattamento dell'insufficienza renale acuta viene eseguito utilizzando una macchina renale artificiale (vedi), dialisi peritoneale (vedi), scambio di trasfusioni di sangue (vedi). Nel trattamento dell'insufficienza renale acuta, l'adeguata cura del paziente è di grande importanza: cura per la pelle, la cavità orale e il regime idrico e alimentare (vedere Nefrite).

Il lavaggio del tratto gastrointestinale è ampiamente utilizzato nell'insufficienza renale cronica , che si sviluppa con nefrosclerosi (vedi), nefrite, pielonefrite (vedi).

Malattie infiammatorie suppurative acute del rene : apostematozny nefrite, ascesso e rene del carbonchio, si sviluppano a causa di violazioni del deflusso delle urine e infezione dei reni con stafilococco , Escherichia coli, streptococchi. Nello strato corticale del rene si formano piccole pustole circondate da edema ed emorragie. La capsula grassa che circonda il rene è gonfia, infiltrata.

Il corso della giada apostematica è grave. L'insorgenza della malattia è acuta - temperatura fino a 40 °, brividi mozzafiato con sudore colante, aumento del dolore nella regione lombare del rene interessato, un sintomo nettamente positivo di Pasternack . L'intossicazione aumenta con il vomito, il mal di testa e la debolezza, le caratteristiche del viso diventano più acute. Lingua secca, densamente ricoperta di fiore. L'addome è spesso teso nella regione del corrispondente rene malato. All'atto di un esame del sangue la leucocitosi viene alla luce, l'aumento di azoto residuo è annotato. Quando apostematoznom nefrite non può essere piuria o è poco espressa.

Nella diagnosi di apostematosi nefrite, l'esame a raggi X è di grande importanza - un rene ingrandito viene rilevato su una radiografia , che è circondata da un tipo di aura di rarefazione a causa di edema della capsula grassa. Sull'urogramma escretore, la funzione del rene malato è significativamente compromessa. Con pielografia retrograda prodotta durante la respirazione del paziente, vi è una chiara ombra del bacino e delle coppe sul lato interessato a causa dell'immobilità del rene colpito dal processo purulento.

Il trattamento della nefrite apostematica nella maggior parte dei pazienti è operativo. La natura dell'operazione dipende dal grado di cambiamento nel rene e sulla causa della malattia. Il più spesso produce decapsulazione del rene, drenaggio del letto renale e pelvi renale. Operativamente anche trattano la paranfrite (vedi) - un processo infiammatorio purulento acuto nel tessuto renale.

Durante il trattamento, i pazienti vengono iniettati con soluzione salina per via endovenosa, soluzione di glucosio al 5%, producono una trasfusione di sangue e conducono una terapia intensiva con antibiotici.