Terapia cronica purulenta di otite epitimpanite mesotimpanite media

Otite media purulenta cronica

L' otite media cronica purulenta è caratterizzata da fluorescenza persistente o intermittente, perdita dell'udito e perforazione della membrana timpanica. Esistono due forme principali: epitimpanite e mesotimpanite. Per mesotimpanite è caratterizzata dalla sconfitta della membrana mucosa della sezione centrale della cavità timpanica con uno scarico purulento (o mucopurulent) dall'orecchio senza un odore. Caratteristica è la perforazione centrale della membrana timpanica (che non raggiunge l'anello osseo). A volte sono visibili granulazione e polipi . L'epitimpanite è caratterizzata dalla sconfitta non solo della mucosa ma anche dell'osso, con diffusione anche al processo mastoideo. Spesso c'è un colesteatoma (pseudo- colesteatoma ) dell'orecchio. È formato come risultato della crescita dell'epidermide del canale uditivo esterno o della membrana timpanica nell'orecchio medio . Quando cresce nell'orecchio medio, l'epidermide perde le sue proprietà protettive. Come risultato della naftalina delle sue cellule, si forma una formazione simile a un tumore che, man mano che cresce, distrugge i tessuti circostanti, contribuendo allo sviluppo di varie complicazioni. Epitimpanite è caratterizzata da una secrezione purulenta con un odore acuto, un bordo, raggiungendo il bordo osseo, perforazione. Spesso è localizzato nella parte di shrapnel della membrana.

Trattamento : eliminazione di tutti i cambiamenti patologici nel naso, nei suoi seni paranasali , rinofaringe. Quando la mesotimipanite viene di solito effettuata un trattamento conservativo - una toilette sistematica dell'orecchio, instillazione di una soluzione di alcol borico al 3%, soffiando la più piccola polvere di acido borico, sulfonamidi. Il principale metodo conservativo di trattamento per l'epitimpanite è il lavaggio con una cannula speciale con soluzioni alcoliche (il medico lo fa). In assenza dell'effetto del trattamento conservativo e delle complicanze, viene eseguita un'operazione auricolare radicale (pubica). Lo scopo dell'operazione è creare una cavità comune costituita dal canale uditivo esterno, dal timpano, dalla caverna e dalle parti interessate del processo mastoideo.

Complicazioni di otite media purulenta cronica: paresi e paralisi del nervo facciale, meningite , sepsi otogena , ascesso cerebrale, aracnoidite, ascesso extradurale e subdurale.

L'otite media cronica purulenta (catarro cronico dell'orecchio medio, otite adesiva, otite perforata secca, timpanosclerosi ) è un gruppo di malattie, l'esatta differenziazione tra le quali è ancora un problema discutibile. La principale lamentela è una diminuzione dell'udito, perdita dell'udito spesso pronunciata. Con l'otoscopia, viene determinata una retrazione pronunciata della membrana timpanica, in alcuni casi, i suoi cambiamenti cicatriziali, a volte calcificazioni parziali, perforazione a secco. Trattamento : soffiaggio sistematico dell'orecchio , pneumomassage della membrana timpanica, fisioterapia.

Se non vi è alcun effetto, viene prodotta la timpanoplastica (vedi).

Otite media interna - vedi Labirintite .

otite media purulenta cronica
Fig. 12. Otite suppurativa cronica; Perforazione nel quadrante anteriore della membrana timpanica.

Otite media suppurativa cronica (otite media purulenta chronica). Le ragioni per il passaggio di otite acuta a cronica sono; grande distruzione nel timpano; alterazioni infiammatorie nel naso e nasofaringe, disturbi adenoidali; trattamento scorretto nell'otite media acuta.

Corso e sintomi . Secondo il decorso clinico, si distinguono otite-meso- ed epitimpanite purulenta cronica benigne e di scarsa qualità. Quando mesotimina, il processo non va oltre la mucosa; la perforazione della membrana timpanica non raggiunge l'anello osseo - perforazione centrale (colore Figura 12). Con l'epitimpanite, le pareti ossee della cavità sono solitamente coinvolte nel processo, la perforazione si estende fino all'anello osseo (perforazione marginale) o si trova nella parte della scheggia. Con la mesotimpanite, la mucosa è iperemica, ispessita; lo scarico dall'orecchio di solito ha un carattere muco-purulento. Spesso c'è un'abbondante secrezione mucosa, che indica anche l'infiammazione del tubo uditivo (tubo-otite). La diminuzione dell'udito con mesotimpanite di solito non raggiunge un livello acuto. Con l'esacerbazione della mesotimpanite, la quantità di secrezione purulenta aumenta e la temperatura aumenta. Nel suo attuale, esacerbazione di mesotimpanite assomiglia all'otite media acuta.

Quando epitimpanite è spesso ci sono granulazioni sotto forma di protuberanze rossastre, o polipi, carie. Lo scarico purulento di solito è scarso, con un odore. La complicazione dell'epitimpanite è il colesteatoma, che si forma come risultato della crescita epidermica dal canale uditivo esterno attraverso la perforazione marginale nello spazio sopra il tamburo. Sotto l'influenza della stimolazione con pus, l'epidermide comincia ad espandersi, e poi si gonfia, muore. Gli strati di epidermide morente che si sono pesati l'uno sull'altro portano ad un aumento del colesteatoma, che riempie lo spazio sovrastante e la caverna. Con un'ulteriore crescita, l'osso circostante viene distrutto. La distruzione della parete ossea del canale semicircolare orizzontale e la formazione della fistola sono spesso accompagnate da nistagmo, vertigini quando si preme su un trago. Con la distruzione del canale di Falloppio, avviene la paresi o la paralisi del nervo facciale. Con esacerbazione di epitimpanite e suppurazione del colesteatoma, appare una abbondante secrezione purulenta fetale, le condizioni generali del paziente peggiorano, i sintomi di complicanze intracraniche (trombosi sinusale, sepsi, meningite, ascesso cerebrale) possono talvolta apparire. L'udito con epitimpanite è generalmente nettamente ridotto.

La diagnosi La differenziazione tra epitimpanite e mesotimpanite a volte è difficile. La diagnosi è assistita sondando la perforazione con una sonda a bottone appositamente piegata. Con le perforazioni del bordo, la sonda cade liberamente nello spazio sopra il tamburo. In presenza di un processo carioso, una sonda può sondare un osso nudo e, con un colesteatoma, è possibile rilevare masse friabili dell'epidermide. Per la diagnosi di colesteatoma, lo spazio di sovraccarico viene a volte lavato con una cannula speciale, viene eseguita una radiografia dell'orecchio.

Trattamento. Lavare l'orecchio con soluzioni disinfettanti, versare gocce (perossido di idrogeno, alcool con perossido di idrogeno, alcool borico). Con l'uso di iniezione nell'orecchio medio sotto la pressione di una soluzione di penicillina e streptomicina. Grandi granulazioni e polipi vengono rimossi chirurgicamente. Con il colesteatoma viene prescritto un lavaggio sistematico dello spazio di sovraccarico con un alcol leggermente riscaldato. L'epitimpanite è spesso difficile da trattare in modo conservativo. In alcuni casi, la cura può essere raggiunta solo da un'operazione auricolare radicale o generale. L'operazione è indicata se, dopo un trattamento sistematico, la purulenza rimane abbondante, l'odore è zona maligna, i polipi rimossi sono di nuova formazione (ci sono frequenti denunce di mal di testa, vertigini periodiche, nausea). Indicazioni per la chirurgia sono anche l'esacerbazione di otite cronica con mastoidite con un ascesso subperiostale e la comparsa di paresi del nervo facciale. La comparsa di segni di complicanze intracraniche richiede un intervento chirurgico urgente.

Radicale, o obschepolostnuyu, l'operazione è di solito eseguita da un modo extra-auricolare, ma può essere fatto in modo uditivo - attraverso il meato uditivo esterno. Con il metodo extra-orecchio, l'incisione dietro l'orecchio e la separazione dei tessuti molli sono eseguite nello stesso modo dell'operazione per mastoidite. Dopodiché, le coperture cutanee della parete ossea posteriore e superiore del condotto uditivo vengono staccate fino alla membrana timpanica e una piccola porzione della parete ossea viene fatta passare sopra l'aditus ad antrum (questo momento dell'operazione è molto responsabile a causa del pericolo di lesioni al nervo facciale e un canale semicircolare orizzontale). Quindi, la granulazione e il malleus e l'incudine cariati vengono rimossi. Per garantire un'ampia comunicazione con il meato uditivo esterno e l'epidermizzazione delle pareti ossee della cavità appena creata, viene realizzata una plastica del condotto uditivo. Tagliare il muro cutaneo posteriore nel mezzo di esso per tutta la lunghezza - dalla estremità libera al padiglione auricolare, dove perpendicolare al primo secondo incisione è fatto su e giù. Ottenuto in questo modo, due lembi triangolari vengono applicati alle pareti della cavità operativa e fissati con una sutura o tamponi. Dopo l'epidermizzazione della suppurazione della cavità cessa. In futuro, è necessario un monitoraggio periodico della cavità, poiché le masse epidermiche si accumulano spesso in essa, influenzando il delicato strato della pelle appena formata e causando nuovamente la suppurazione dall'orecchio. Con alcune indicazioni, viene eseguita una chirurgia radicale intra-operatoria. I suoi vantaggi sono che il percorso verso l'attenzione patologica è molto ridotto e, quindi, non è necessario rimuovere molte ossa sane. Questo semplifica il trattamento postoperatorio e ne accorcia la durata. Tuttavia, tecnicamente questa operazione è più complicata dell'extra-orecchio.

Una variante di un'operazione radicale è la cosiddetta chirurgia radicale conservativa, o attico-antotomia, in cui solo l'antro e l'attico vengono aperti, e il timpano e gli ossicini uditivi sono preservati. Questa operazione può esser usata solo con sconfitta limitata di attico e antrum (con cholesteatoma di questa area).

Un'operazione principalmente nuova è la timpanoplastica (vedi), che mira non solo a rimuovere l'attenzione patologica e fermare la suppurazione, ma anche a migliorare l'udito.

Prevenzione La misura migliore è una cura completa per l'otite media acuta. Per prevenire l'infezione dell'orecchio medio attraverso il canale uditivo esterno, i pazienti con perforazione persistente della membrana timpanica devono fare il bagno e lavare la testa con cotone idrofilo imbevuto di vaselina o altro olio. Il foro formato dalla perforazione della membrana timpanica può essere eliminato mediante un'attenta cauterizzazione dei suoi bordi con acido tricloroacetico o mediante chirurgia plastica.