Norsulfazole (Norsulfazolum, Sulfathiazolum)

Norsulfazol

Il norsulfazolo (Norsulfazolum, sinonimo di Sulfathiazolum, lista B ) è una preparazione di sulfanilamide. Applicato per il trattamento di malattie causate da streptococco emolitico, pneumococco, stafilococco , gonococco ed Escherichia coli ( polmonite , meningite cerebrospinale , gonorrea , sepsi da stafilococco e streptococco e altre infezioni). Assegnare per la prima volta all'interno 2 g (dose di shock), quindi 1 g dopo 6-8 ore. In totale per il ciclo di 20-30 g Dosi più elevate di norsulfazolo: monodose - 2 g, ogni giorno - 7 g (dopo ogni assunzione di droga si raccomanda di bere 1 bicchiere d'acqua con l'aggiunta di 0,5 cucchiaini di sodio idrogeno carbonato o un bicchiere di Borjomi). Qualche volta ci sono nausea , vomito , complicazioni dai reni. Rilascio di forme: polvere e compresse da 0,25 e 0,5 g.

Norsulfazole solubile ( Norsulfazolum solubile , sinonimo Sulfathiazolum natricum, lista B) - è dato endovenosamente nella forma di soluzione del 5 o del 10% alla velocità di 0,5-1-2 g per infusione e topicamente. Applicare anche sotto forma di collirio (soluzione al 10%). L'introduzione di soluzioni concentrate di norsulfazolo solubile in una vena può causare la flebite ; entrare sotto la pelle e nei muscoli provoca l'irritazione dei tessuti fino alla necrosi. Prodotto: polvere.

Vedi anche preparati sulfanilamide .