Trattamento del noma (cancro all'acqua)

noma

Noma (sinonimo di cancro ) è una malattia caratterizzata dallo sviluppo di cancrena umida dei tessuti facciali, a volte la mucosa vaginale , il retto , raramente la pelle del collo, delle dita delle mani e dei piedi. Il nome "cancro all'acqua" è apparso a causa del fatto che la distruzione dei tessuti nel nome ha alcune somiglianze con la loro morte nel cancro, ma non ci sono segni di crescita maligna nel nome. Il noma è diffuso principalmente in paesi con climi caldi, è raro nelle medie e latitudini settentrionali. I bambini soffrono principalmente di gravi malattie infettive o sono morti di fame.

La malattia inizia con una bolla rosso-bluastra che appare sulla pelle o sulla mucosa, che poi si trasforma in una macchia blu scuro; intorno al punto, la pelle è cerosa; i tessuti circostanti sono gonfi, densi al tatto, diventano rapidamente morti, emettono un odore putrido. Già il 3-5 ° giorno, il processo cancrenoso si diffonde per la lunghezza e la profondità, di conseguenza, aree significative dei tessuti facciali (fig.) E i processi alveolari delle mascelle vengono distrutti e cadono. Le aree colpite non causano dolore, non c'è quasi nessuna emorragia. Il paziente è in gravi condizioni, indifferente all'ambiente. La temperatura corporea è mantenuta nell'intervallo di 39-40 °. Previsione La mortalità prima dell'avvento di antibiotici ha raggiunto l'80-90% - i pazienti sono deceduti per sepsi generale. Con un decorso favorevole e un trattamento razionale del noma al confine con tessuto sano, una linea di confine appare con segni di un processo infiammatorio, appaiono granulazioni, la ferita viene eliminata e cicatrizzata.

noma
Nomi guance.

Trattamento Il paziente viene ricoverato in ospedale, gli antibiotici vengono prescritti, principalmente la penicillina da 50.000 a 100.000 UI in 4-6 ore, a seconda dell'età del paziente e della gravità del processo e del trattamento riparativo. I difetti di tessuti e cicatrici sono eliminati dalla chirurgia plastica .

Prevenzione: osservazione attenta della cavità orale dei bambini con morbillo, diarrea di varie eziologie e altre malattie debilitanti.