Neurite del trattamento del nervo femorale della radiazione ulnare uditiva facciale

neurite

La neurite è un'infiammazione del nervo, accompagnata da disturbi motori, sensoriali e vasomotori-trofici.

Morfologicamente può essere espresso in un leggero processo infiltrativo con edema nervoso o in grave danno con la rottura della guaina mielinica del nervo e dei cilindri assiali. A seconda del grado di danno al nervo, le sue funzioni sono influenzate, compresa la completa cessazione della conduzione degli impulsi nervosi lungo il nervo. Una delle prove obiettive del danno ai nervi è la distorsione o la scomparsa dell'eccitabilità elettrica del tronco nervoso.

Neurite si verifica in malattie infettive (influenza, tifo), intossicazioni esogene e endogene (alcoliche, piombo, mercurio), disturbi metabolici (diabete, gotta ), traumi , se la mano del paziente era strettamente legata o piegata), con lesioni ai nervi. Di grande importanza nello sviluppo della neurite sono i disturbi cronici circolatori dei nervi, il raffreddamento.

Il quadro clinico della neurite è caratterizzato da disordini motori, sensoriali e vegetativi-trofici. I disordini del movimento sono periferici, di natura lenta con lo sviluppo di atrofia dei muscoli innervati, paresi o paralisi, una diminuzione dei riflessi tendinei e una variazione dell'eccitabilità elettrica. La maggior parte dei nervi è mista, quindi se sono danneggiati, c'è una perdita di sensibilità nella zona di innervazione del nervo corrispondente.

Disturbi vasomotori e trofici di solito osservati: cianosi , assottigliamento della pelle, unghie fragili, iperidrosi. I sintomi clinici dipendono da quale nervo è danneggiato.

Quando la neurite del nervo ulnare sviluppa atrofia dei muscoli interossei della mano, che assume la forma di una zampa artigliata; sindrome del dolore pronunciata, disturbi della sensibilità sulla superficie interna dell'avambraccio e della mano; cianosi osservata, iperidrosi. Quando la neurite del nervo mediano, i muscoli del pollice si atrofizzano, l'opposizione del pollice al resto delle dita viene spezzata; il pennello ha la forma di "zampa di scimmia". I dolori sono localizzati nelle dita e sulla superficie interna dell'avambraccio, spesso sono di natura causale (vedi Causalgia), un sintomo "straccio bagnato" è osservato, quando il paziente mette uno straccio bagnato freddo sul braccio per ridurre il dolore che brucia. Ci sono significativi disturbi vasomotori e trofici.

Quando la neurite dell'atrofia del nervo radiale dei muscoli - si notano gli estensori dell'avambraccio, la mano e le principali falangi delle dita. Il pennello si piega; il riflesso di un tendine del tricipite diminuisce. La sensibilità è disturbata sulla superficie esterna dell'avambraccio e sul dorso della mano; non si osservano gravi disturbi autonomici.

Quando viene disturbata la neurite del nervo femorale, l'estensione della parte inferiore della gamba viene notata atrofia del muscolo quadricipite della coscia. Lo strappo al ginocchio è ridotto o assente. I dolori sono segnati sulla superficie anteriore-interna della coscia e della gamba. La neurite del nervo peroneo è caratterizzata dalla limitazione dell'estensione del piede e delle dita dei piedi, dall'impossibilità di stare in piedi sul tallone, dal piede che si abbassa; con lesione bilaterale dei nervi osservata "andatura del gallo". In caso di neurite del nervo tibiale, viene rilevata un'atrofia dei muscoli del polpaccio e dei muscoli della suola, il piede ha l'aspetto di una "zampa artigliata"; difficile flessione plantare del piede e camminare sulle dita dei piedi. Il riflesso di Achille è ridotto o assente. Spesso ci sono dolori di natura causale, disturbi vasomotori e trofici.

Quando molti nervi sono coinvolti nel processo, si sviluppa la polineurite (vedi).

Con la neurite dei nervi cranici, le funzioni fornite da questi nervi - visivo, facciale, oculomotore, uditivo, ipoglosso, ecc. Cadono (vedi nervi cranici ). La neurite è un gruppo di nervi che partono dai nuclei del midollo allungato (coppie IX, X, XII), dà un'immagine della paralisi di boulevard (vedi).

Nella maggior parte dei casi, la prognosi della neurite dei nervi periferici è favorevole, anche se il recupero con un grado significativo di danno ai nervi si estende per molti mesi.

Il trattamento è determinato dalle cause della neurite. In caso di neurite infettiva, vengono utilizzati antibiotici, infusioni endovenose di una soluzione al 40% di esametilentetrammina ( esammina ) in 5 ml e soluzione di glucosio al 40% in una dose di 10 ml. In tutte le forme di neurite, devono essere prescritte vitamine B1 e B12 , iniezioni di aloe e trifosfato di adenosina. 1-2 settimane dopo l'inizio della malattia - fisioterapia : massaggio , esercizi terapeutici . In assenza dell'effetto del trattamento farmacologico, viene utilizzata la roentgenoterapia . Quando la neurite traumatica a volte devi mettere una sutura neurale (vedi).