Trattamento della nevralgia

nevralgia

La nevralgia è un sintomo complesso caratterizzato da dolore lungo il nervo e iperestesia nella zona innervata.

Eziologia - infezioni (influenza, malaria, tifo, ecc.), Intossicazione (alcol, rischi professionali , ecc.), Alterazioni della spina dorsale ( spondilosi deformante, osteocondrosi ), disordini metabolici (diabete). Il sintomo principale della nevralgia è il dolore parossistico di varia intensità e durata lungo il corso del tronco nervoso corrispondente. La natura del dolore è spesso acuta, lancinante, lacerante, a volte con una sensazione di bruciore, poi gradualmente il dolore può diventare opaco, negli intervalli tra gli attacchi potrebbe essere assente. Il dolore è causato dall'irritazione delle fibre nervose dal processo infiammatorio nel nervo stesso o nei tessuti circostanti.

La nevralgia più comune del nervo sciatico, almeno - nevralgia intercostale. Nella nevralgia del nervo sciatico (ischialgia), il dolore è localizzato nella zona del gluteo, la superficie posteriore della coscia, la parte posteriore e la superficie esterna del polpaccio, nel piede (vedi Sciatica). I tronchi nervosi sono dolorosi per la pressione. Quando la gamba allungata si alza, il nervo sciatico si allunga e aumenta il dolore alla gamba (sintomo di Lasegue); il dolore aumenta anche quando si è seduti a letto con le gambe estese e in movimento.

Nella maggior parte dei casi, la nevralgia dei nervi intercostali è di natura secondaria e si verifica con varie infezioni (influenza, tubercolosi, ecc.). Clinicamente caratterizzato da dolore persistente o parossistico lungo i nervi intercostali.

Nell'area di innervazione dei corrispondenti nervi si riscontra un aumento o una diminuzione della sensibilità superficiale. Per chiarire la diagnosi di nevralgia intercostale, è necessario escludere la malattia degli organi interni (polmoni, pleura , fegato, ecc.), Danni alla colonna vertebrale, alle membrane o alle sostanze del midollo spinale .

La nevralgia del nervo trigemino inizia spesso lungo uno dei suoi rami. Caratterizzato da attacchi di dolore, che dura da pochi secondi a 1-2 minuti. Ci possono essere arrossamenti della metà del viso, lacrimazione, spasmi dei muscoli del viso. In alcuni pazienti, gli attacchi sono rari e il dolore non è acuto, in altri - gli attacchi sono frequenti, il dolore è lancinante. La maggior parte del dolore si verifica quando il movimento della mascella inferiore, cambiando la temperatura dell'aria, tocca alcune aree del viso (zona algogennye). Tipo di caratteristiche dei pazienti: viso congelato, aspetto ansioso.

Tra gli attacchi di dolore potrebbe non esserci, o ci sono dolore sordo, dolorante, bruciore e formicolio nella zona della lingua, gengive. In futuro, il processo potrebbe estendersi ad altri rami del nervo.

La nevralgia del piccolo e grande nervo occipitale si esprime nei dolori dell'occipite quando la pressione viene applicata ai tronchi nervosi, quando si gira e si piega la testa (più spesso si osserva con osteocondrosi cervicale). Nella nevralgia del nervo linguale e laringofaringeo, il dolore e la parestesia (vedi Sensibilità ) si verificano nella lingua, nella faringe e possono irradiarsi all'orecchio. Questa nevralgia è osservata nell'osteocondrosi della III vertebra cervicale, nei tumori della quinta e nona coppia di nervi cranici, in caso di stomatite .

Trattamento È necessario trattare la malattia sottostante. Acido acetilsalicilico prescritto per via sintomatica (aspirina) 0,3 g 3 volte al giorno, amidopirina (piramide) 0,25 g 3 volte al giorno, analgin 0,5 g 2 volte al giorno. Vitamina B1 - Soluzione al 3% in 2 ml per via intramuscolare, per un ciclo di 25 iniezioni, B12 in 200 μg iniezioni intramuscolari di 25 iniezioni (i farmaci non sono raccomandati). Procedure termiche, dopo il periodo acuto - paraffina, diatermia, elettroforesi con novocaina, massaggi , trattamenti termali (fango, radon, idrogeno solforato), con nevralgia professionale - eliminazione del fattore nocivo e trasferimento ad altro lavoro. In caso di nevralgia del trigemino, insieme alle misure indicate, viene somministrato il tegretolo (in compresse), viene utilizzata l'alcolizzazione nervosa e, nei casi più gravi ea lungo termine, viene utilizzato un trattamento chirurgico.

Vedi anche Neurite, nervi cranici , patologia.