necrosi

necrosi

La necrosi è la morte di aree limitate di un organismo vivente, un organo separato o parte di esso, tessuti o cellule.

Le cause della necrosi sono diverse: 1) cessazione del rifornimento di sangue arterioso a causa del blocco di un'arteria da parte di un trombo, embolo, restringimento e desolazione dell'arteria, ad esempio, arteriosclerosi; 2) l'azione di calore (ustione) o freddo (congelamento); 3) l'effetto di forti veleni (ad esempio, il sublime dei reni , la mucosa intestinale), acidi, alcali ; 4) l'effetto delle tossine batteriche;
5) pressione prolungata sul tessuto (per esempio, la formazione di piaghe da decubito sul sacro e il coccige in pazienti debilitati, con piaghe da decubito della trachea e della laringe dalla pressione della cannula tracheostomica).

Esistono necrosi secche o coagulazione e necrosi umida o coliquatoria. Con necrosi secca, i tessuti morti si seccano e, quando bagnati, si liquefanno. Un tipo di necrosi secca è una necrosi di formaggio (caseosa), in cui le masse morte hanno l'aspetto di cagliata essiccata o stucco secco.

Lo sviluppo della necrosi è preceduto da cambiamenti nel metabolismo e dalla struttura delle parti costituenti più piccole del protoplasma delle cellule, che possono essere rilevate dall'istochimica e dalla microscopia elettronica . Questi cambiamenti (vedi la distrofia di cellule e tessuti) sono in una certa misura reversibili, ma con una grande forza o durata dell'effetto patogeno diventano irreversibili e si trasformano in necrosi.

L'esame microscopico dei segni caratteristici della necrosi sono cambiamenti nel nucleo - la sua dissoluzione (cariolisi) o la disintegrazione in ciuffi (cariossisina).

Un tipo di necrosi è la cancrena (vedi).

Intorno al sito di necrosi si sviluppa un'infiammazione di demarcazione reattiva, che delimita il tessuto morto dal vivere. L'infiammazione contribuisce al riassorbimento del tessuto morto, seguito dalla sostituzione della zona morta con una cicatrice (vedi Rigenerazione ).

A causa dell'infiammazione della demarcazione, i tessuti necrotici possono essere rifiutati dal vivere ( sequestro ) o incapsulati (separati dalla capsula fibrosa).

La calce è spesso depositata in masse morte (vedi Calcificazione).