Inalazione da un nebulizzatore con un raffreddore e tosse

Inalazione da un nebulizzatore con un raffreddore e tosse

Coriza e tosse sono i primi sintomi di un raffreddore. Disturbano lo stato generale di salute, creano disagio a una persona, interferiscono con il normale lavoro e riposo.

Da dove viene il freddo e la tosse?
Con un raffreddore, il naso che cola, di regola, appare per primo. Nasce come reazione protettiva del corpo all'introduzione del virus. Producendo intensamente il muco, la mucosa nasale cerca di purificarsi dagli organismi patogeni estranei e impedire la loro più profonda penetrazione nel tratto respiratorio.

La tosse per malattie respiratorie può svilupparsi in due casi: o come risultato di un'infiammazione del tratto respiratorio inferiore, o a causa dell'ingresso di una grande quantità di muco dalla cavità nasale attraverso il nasofaringe nei bronchi. In questo caso, la tosse ha un carattere riflesso e non è accompagnata dalla secrezione di una grande quantità di muco bronchiale.

Perché ho bisogno di un nebulizzatore?
Diversi anni fa, i nebulizzatori furono acquistati solo per il trattamento delle malattie ostruttive croniche dell'apparato respiratorio . Ora l'efficacia dei nebulizzatori li ha resi i dispositivi medici necessari in ogni famiglia. Soprattutto sono insostituibili nel trattamento dei bambini piccoli, le cui compresse e iniezioni causano una reazione negativa ed emotiva.

I nebulizzatori sostituiscono gradualmente gli inalatori di vapore e occupano un degno primo posto tra i metodi di trattamento inalatorio.

I nebulizzatori possono essere a compressione e ad ultrasuoni. Ognuno di questi modelli ha i suoi vantaggi e svantaggi, ma il principio di azione è simile a loro: essi rompono la medicina in particelle più piccole che vengono consegnate direttamente alle vie aeree con il flusso d'aria.

Vantaggi del trattamento per inalazione di tosse e raffreddore
Esistono diversi modi per introdurre i farmaci:
• Oralmente, cioè attraverso la bocca (compresse, sciroppi).
• Iniezione (iniezioni intramuscolari o endovenose).
• Uso locale di farmaci, come spray o gocce del comune raffreddore.
• Inalazione, cioè utilizzando un inalatore.

Le gocce nasali fluiscono rapidamente dalla cavità nasale nell'orofaringe, fornendo un effetto a breve termine. E con un forte gonfiore della mucosa e abbondanti secrezioni, l'uso di vasocostrittori potrebbe non essere affatto efficace.

I principi attivi di compresse e sciroppi iniziano ad agire solo dopo aver attraversato una lunga strada nel corpo: il tratto gastrointestinale, il sistema sanguigno e solo allora il sistema respiratorio. Una parte dei componenti attivi a quel tempo perdono le loro proprietà curative, quindi questo metodo non può essere considerato ottimale nel trattamento del raffreddore.

Le iniezioni sono spesso percepite negativamente a causa del dolore e delle possibili complicanze sotto forma di ematomi e foche nel sito di iniezione. Inoltre, il naso che cola non è una patologia così pericolosa per la vita, da trattare con iniezioni.

Il metodo di inalazione della somministrazione del farmaco non porta dolore e sensazioni negative, ma fornisce anche un colpo diretto di una preparazione medica nel tratto respiratorio. Un altro vantaggio dell'utilizzo di un nebulizzatore è l'effetto prolungato del farmaco sul sistema respiratorio. Se il naso spray viene applicato in frazioni di secondo, il farmaco dal nebulizzatore funziona ininterrottamente per diversi minuti, il che aumenta notevolmente l'effetto terapeutico.

Questa opzione è anche ottimale per i bambini. Vestendo sul viso della maschera del bambino, puoi effettuare l'inalazione mentre dormi o mentre guardi i tuoi cartoni animati preferiti.

Trattamento di un comune raffreddore con un nebulizzatore

Per il trattamento del comune raffreddore, utilizzare l'inalazione con acqua minerale salina o alcalina (ad esempio, Borjomi, Luzhanskaya). Uso di queste soluzioni con un nebulizzatore:
• Aiuta a pulire la cavità nasale di microrganismi patogeni e virus che hanno causato la malattia;
• Rimuove la congestione del muco nella cavità nasale;
• Promuove una rapida riduzione dell'edema della mucosa nasale;
• Previene lo sviluppo di complicazioni sotto forma di rinite purulenta e sinusite.

Oltre alle soluzioni convenzionali con l'aiuto di un nebulizzatore, i farmaci possono essere somministrati.
1. I farmaci vasocostrittori, ad esempio, Naphthyzin in un dosaggio adatto all'età, sono diluiti in 2 ml di soluzione salina e inalati due volte al giorno.
2. Preparazione antibatterica Isofra viene somministrato per inalazione con rinite purulenta e sinusite di vario tipo.
3. I preparati di combinazione contenenti un componente vasocostrittore e un antibiotico possono anche essere somministrati tramite un nebulizzatore. Polidexa appartiene a tali farmaci.
4. Per migliorare l'immunità locale, possono essere usati farmaci immunostimolatori come Laferobion.

Cura con un nebulizzatore

1. Gli antagonisti selettivi dei recettori β-adrenergici promuovono l'espansione dei bronchi e la rimozione del broncospasmo. Il salbutamolo viene rilasciato direttamente nelle nebulose, ma deve essere diluito con soluzione salina fisiologica prima dell'uso.
2. I corticosteroidi per via inalatoria, ad esempio Fluticasone, vengono utilizzati nel broncospasmo acuto e aiutano ad alleviare rapidamente le condizioni del paziente prima dell'arrivo di un'ambulanza.
3. I mucolitici come Lazolvan, l'acetilcisteina contribuiscono alla diluizione dell'espettorato, nonché all'intensificazione dell'epitelio ciliato dei bronchi, che porta a un rapido rilascio del tratto respiratorio dal muco. Va notato che per inalazioni, sciroppi non vengono utilizzati, ma solo preparati sotto forma di soluzioni.
4. I farmaci antibatterici, come Fluimutsil, Amikacin, Lincomycin, devono essere usati solo come indicato da un medico.