Prevenzione del trattamento di Mycoses

micosi

Le micosi sono malattie degli uomini e degli animali causate da funghi patogeni. L'infezione si verifica durante la lavorazione di cereali, frutta, verdura; la malattia è trasmessa da animali malati, l'uomo, e il suo sviluppo dipende dalla virulenza del fungo, dallo stato del microrganismo e dalle condizioni ambientali.

A seconda del tipo del fungo causativo, si distinguono la tricofitosi, la microsporia, la malattia dell'atleta , la candidosi, la blastomicosi, ecc .. Ogni tipo di fungo ha la sua localizzazione preferita e provoca un quadro clinico definito. I funghi patogeni colpiscono la pelle, sia nell'epidermide che nei suoi strati più profondi, i capelli (vedi Microsporia, Trichophytosis , Favus ), le unghie (vedi Onicomicosi ), gli organi respiratori (vedi Bronchomycosis, Pneumomycosis ), il tratto gastrointestinale . Le lesioni osteomicosiche del sistema scheletrico si sviluppano, di regola, quando l'infezione passa dai tessuti molli circostanti colpiti da un fungo o dalla via ematogena (vedi Actinomicosi , Blastomicosi).

Molto spesso, si osservano cambiamenti nelle ossa della colonna vertebrale , del cranio , delle costole sotto forma di disturbi distruttivi, periostite , sclerosi.

Con muffe micosi causate da ascomiceti, phycomycetes, ci sono lesioni ulcerative e ascessi della pelle, onicomicosi, congiuntivite, vulvovaginite, bronchite, otomicosi, pseudotubercolosi e altre lesioni del corpo.

Trattamento e prevenzione - vedi: malattie fungine della pelle, alcuni tipi di micosi.

Micosi (dal greco Mykes - fungo) - malattie fungine di persone e animali. Le micosi differiscono nell'agente causale (tricofitosi, candidosi, ecc.) E nella localizzazione (tigna, otomicosi, osteomicosi, ecc.). Un gruppo speciale è costituito da micosi profonde di organi interni (blastomicosi, istoplasmosi, coccidioidosi e altre micosi tropicali); tuttavia, occasionalmente lesioni profonde si trovano anche in trichophytia, favus e candidosi. Le micosi profonde sono prevalenti soprattutto nei paesi tropicali; sono sistemici e resistenti al trattamento. Nei paesi non tropicali trovati: sporotricosi, blastomicosi, cromomicosi, rinosporidiosi, istoplasmosi. Alcune delle micosi profonde sono acute, simili all'influenza, al catarro del tratto respiratorio superiore e sono ampiamente diffuse, soprattutto tra i bambini (ad esempio, la coccidioidosi in Arizona).

Lo sviluppo della malattia durante l'infezione dipende dalla virulenza del fungo, dallo stato del corpo e dai fattori ambientali (condizioni di lavoro, condizioni della famiglia, regime sanitario, ecc.). Più naturalmente, le micosi si verificano quando vengono infettate dagli animali, ad esempio trichophytons preferiti o intonaci, microsporum soffice. Meno naturale è il verificarsi di micosi a contatto con la pelle di funghi che sono stati a lungo parassiti sulla pelle umana (viola trichophyton, achorion Schönlein). La contagiosità delle micosi dipende dalla variabilità del fungo in vivo e la sua capacità invasiva non sempre corrisponde alla forza patogena, all'abbondanza di elementi. I prerequisiti per l'insorgenza di micosi sono il danneggiamento dello strato corneo della pelle, la sua ridotta vitalità, i cambiamenti di pH nella direzione delle reazioni alcaline, la temperatura più bassa rispetto agli strati più profondi della pelle, l'accesso all'ossigeno e la chimica della cheratina. La diffusione di micosi contribuisce alla soppressione delle reazioni immunitarie, disturbi metabolici dovuti a malattie del sistema endocrino, con uso irrazionale a lungo termine di glucocorticoidi e antibiotici.

L'osteomicosi è una malattia ossea relativamente rara, l'agente eziologico di cui sono vari funghi. L'actinomicosi e la candidosi più comuni. Blastomicosi, coccidioidomicosi e criptococcosi sono estremamente rare. L'agente causale della malattia penetra nell'osso sia ematogena che dai tessuti molli adiacenti colpiti.

Il quadro clinico dell'osteomicosi consiste in sintomi caratteristici delle malattie infiammatorie delle ossa e non rappresenta alcun segno specifico. Test di laboratorio (microscopici e colturali, test sierologici e allergici) sono fondamentali per stabilire la diagnosi. Quando viene stabilita la radiografia, la natura della lesione del tessuto osseo e la prevalenza del processo.

La blastomicosi è caratterizzata da una molteplicità di lesioni. Con lo sviluppo di uno specifico granuloma nelle ossa piatte e spugnose, compaiono le aree di distruzione del tessuto osseo, con la comparsa di focolai di rarefazione sulle radiografie. Questi focolai non sono chiaramente delimitati dal tessuto osseo sano circostante e tendono a fondersi. La reazione riparativa è espressa leggermente. A sconfitta di un diaphysis di ossa tubolari lunghe la periostite considerevole qualche volta si sviluppa.

Coccidioidomicosi si manifesta con processi distruttivi (il più delle volte localizzati nella sostanza spugnosa delle ossa) con fenomeni di riparazione poco pronunciati. Con la localizzazione dell'attenzione patologica nelle lunghe ossa tubolari, si possono formare sequesters (Fig.) E l'osteosclerosi può svilupparsi a seguito di reazioni periosteali ed endostali.

La criptococcosi (toruloz), come tutte le osteomicosi, è accompagnata dallo sviluppo di processi distruttivi nell'osso con reazioni di riparazione di risposta leggermente pronunciate. Questa malattia è caratterizzata da una grande dispersione di focolai patologici nell'apparato osseo. Le protuberanze ossee e la tuberosità più spesso colpite nei siti di attacco ai tendini. I focolai patologici ossei vengono spesso rilevati per la prima volta sulle radiografie, poiché la malattia può manifestarsi senza alcuna manifestazione clinica.

Vedi anche articoli su singole micosi.

Coccidioidomicosi. Ispessimento della diafisi dell'omero dovuto alla fusione di strati periostali con lo strato corticale. Foci di distruzione del tessuto osseo - cavità, contro le quali sono visibili sequesters.