micobatteri

micobatteri

I micobatteri sono microrganismi gram-positivi, immobili, aerobici, privi di sporcizia . Alle estremità dei bastoncini sono di solito visibili le inclusioni sotto forma di rosari e granuli. Spesso si formano catene di batteri, a volte ramificati. Una proprietà caratteristica dei micobatteri è l'acido, l'alcol e la resistenza degli alcali (vedi batteri resistenti agli acidi), associati all'accumulo nella cellula di sostanze simili alla cera e una particolare struttura della parete cellulare. I micobatteri vengono coltivati ​​su terreni ricchi di nutrienti fortificati con l'aggiunta di uova, latte, patate e terreni sintetici liquidi con l'aggiunta di albumina. Gli agenti causali della tubercolosi e della lebbra appartengono ai micobatteri.

I micobatteri sono microrganismi appartenenti al genere Mycobacterium, Sem. Mycobacteriaceae, ordina Actinomycetales. Ampiamente distribuito nella natura sotto forma di saprofiti (abitanti dell'acqua, suolo, cibo, nelle secrezioni e sulla pelle di animali, umani, ecc.) E parassiti di vari animali e umani. I micobatteri sono solitamente a forma di bastoncello; in alcune condizioni di coltivazione e nell'organismo ospite formano forme filamentose e rami veri (da cui il nome generico "mycobacterium", greco mykes - un fungo). Mycobacterium conidi non si formano; i micobatteri sono aerobici, gram-positivi. La maggior parte dei tipi patogeni di micobatteri appartengono a batteri resistenti agli acidi (vedi). I micobatteri crescono lentamente, su speciali mezzi nutritivi, a 37 ° -38 ° -42 °.

Secondo Berg (D. Bergey, 1957), i rappresentanti patogeni dei micobatteri includono sette specie: M. tuberculosis hominis, M. tub. bovis, M. tub. avio, M. microti, M. para tuberculosis, M. leprae hominis, M. lep. murium. Recentemente, l'ottava specie, M. ulcerans., È stata inclusa nel gruppo patogeno dei micobatteri. I micobatteri di questa specie crescono a non oltre i 33 °, isolati dalle lesioni ulcerative degli arti inferiori umani, nell'esperimento provocano lesioni cutanee nei topi e nei ratti. Un particolare gruppo potenzialmente patogeno è costituito da micobatteri isolati da lesioni cutanee di esseri umani, bovini, da animali a sangue freddo - pesci, serpenti, ecc., Dal suolo. I principali rappresentanti del gruppo - M. fortuitum, M. marinum, M. thamnopheos, M. platypoecilus - crescono a t ° 10-20-25 °; per i maiali, i conigli, i topi non sono patogeni.

I veri saprofiti sono morfologicamente e tintorialmente simili ai micobatteri patogeni, ma sono più polimorfici, relativamente resistenti agli acidi, leggermente alcalini e resistenti all'alcol. Crescono rapidamente in ambienti ordinari e speciali a t ° 10-20 °. I principali rappresentanti di saprofiti: M. phlei (bastoncini di erba di timothy) - cresce a t ° 28-52 ° sotto forma di una fioritura morbida di colore grigiastro o giallo, formando pieghe con l'invecchiamento; M. smegmatis - bastoncini polimorfi, relativamente corti, crescono 2-4 giorni in tutti gli ambienti a 28 ° -45 ° sotto forma di un rivestimento cremoso, oleoso, a volte secco. Entrambe le specie non sono patogene per gli animali da esperimento.

Uno speciale gruppo eterogeneo è costituito dai cosiddetti micobatteri atipici o anormali non classificati. La natura e il significato di questi nella patologia umana non sono esattamente chiariti. Sono allocate relativamente raramente a materiali di persone affette da tubercolosi o malattie clinicamente simili ("micobatteriosi" di polmoni, pleura, linfonodi, articolazioni, ecc.). La divisione dei micobatteri "anonimi" in 4 gruppi è stata temporaneamente effettuata: 1) micobatteri fotocromogenici (tipo Kansas); le loro culture, solitamente prive di pigmenti se cresciute al buio, anche con una breve esposizione alla luce, acquistano un colore giallo limone; 2) micobatteri Skotochromogenny - colture di colore arancione con crescita nel buio; 3) micobatteri non fotocromatici, privi di pigmenti - grigio, giallo pallido, non producono pigmenti se esposti alla luce; 4) in rapida crescita a temperatura ambiente. Su mezzi densi, i micobatteri atipici formano un rivestimento liscio, finemente piegato, spesso oleoso, su mezzi liquidi che crescono sul fondo sotto forma di scaglie e sulla superficie del mezzo - sotto forma di un sottile film oleoso. Le cellule dei micobatteri atipici sono polimorfiche, crescono su diversi substrati nutritivi a t 20-37-38 °, non formano "fasci". La maggior parte dei ceppi non sono patogeni e non virulenti per porcellini d'India e conigli, alcuni, in particolare fotocromogenici, in dosi significative sono virulenti per topi bianchi quando somministrati per via endovenosa (0,5-1 mg) e per criceti d'oro con intraperitoneale (1-10 mg). Resistente agli acidi; sono dipinti su Tsil - Nelsen in colore rosso. Hanno una marcata attività catalasi, principalmente principalmente resistente a tali farmaci anti-tubercolosi (vedi), come la tubazide, il para-aminosalicilato di sodio. Le reazioni della tubercolina nell'uomo e negli animali da esperimento con "micobatteriosi" sono variabili.

Mycobacterium tuberculosis - vedi tubercolosi.