Muscoli (muscoli)

muscoli

I muscoli (muscoli) sono organi che forniscono mobilità dell'organismo e delle sue parti attraverso tagli arbitrari e involontari. Funzionalmente distinguere tra muscolatura volontaria e involontaria. I muscoli involontari sono formati da un tessuto muscolare liscio (vedi). Le braccia (muscoli striati) sono la maggior parte dei muscoli della testa, del tronco e delle estremità. Fondamentalmente, si attaccano a diverse parti dello scheletro , quindi sono anche chiamati muscoli scheletrici. Particolarmente prominenti sono i muscoli del cuore, che è costituito da tessuto muscolare striato, ma è distintivo nella sua struttura e si restringe involontariamente.

L'unità strutturale del muscolo scheletrico è la fibra muscolare striata. Le fibre muscolari sono combinate in fasci, collegati tra loro da un tessuto connettivo lasso - perimisia interna. La superficie esterna del muscolo è vestita con un perimetro esterno. Le fibre muscolari formano la parte centrale del muscolo - il suo addome. Di solito, i muscoli sono attaccati alle ossa con l'aiuto di tendini, costruiti con fibre di collagene e caratterizzati da una grande resistenza allo stretching. I muscoli sono dotati di vasi sanguigni e linfatici e di nervi sensoriali e motori, attraverso i quali i muscoli comunicano con il sistema nervoso centrale.

In forma, i muscoli sono lunghi, corti, larghi e rotondi (sfinteri). Secondo la posizione delle fibre e il loro attaccamento al tendine - muscoli a forma di fuso e uno e due dita del tronco - piatti e larghi, arti - lunghi e stretti.

Un certo numero di muscoli prende il nome dai luoghi di origine e attaccamento (spalla, sternocleidomastoideo, ecc.), In forma (romboidale, dentato, deltoide, ecc.), Nella posizione (sottoscapolare, intercostale, ecc.). Il muscolo può avere due teste e più, due addominali, diversi tendini. Ci sono muscoli singoli o multiarticolari. Il primo aziona un giunto , il secondo - due o più articolazioni.

L'apparato muscolo ausiliario comprende fascia , vagine sinoviali , sacche di muco, blocchi e ossa sesamoidi. In fig. 1 e 2 mostrano i muscoli umani.

In uno studio di pathoanatomical, le nevrosi muscolari sono rilevate in connessione con la cessazione di consegna di sangue, così come sul terreno di infiammazione o germinazione di tumore; atrofia di muscoli di eziologia diversa; distrofia in caso di disturbi alimentari, con denervazione, adynamia; indurimento, calcificazione dei muscoli e altri processi patologici relativamente rari.

La fisiologia dei muscoli studia i modelli del loro funzionamento: eccitabilità, contrattilità, fatica , lavoro meccanico.

La forza del muscolo dipende dal numero di fibre muscolari coinvolte nella sua composizione ed è proporzionale all'area perpendicolare alle sue fibre, il diametro fisiologico del muscolo. Il punto fisso, o il punto dell'inizio del muscolo, e il suo punto di movimento, o il luogo del suo attaccamento, possono mutarsi reciprocamente, a seconda di quale parte del corpo in questo caso è più mobile. Al momento della contrazione, il muscolo viene accorciato del 20-30%. I singoli muscoli o gruppi di muscoli che partecipano a vari movimenti opposti si chiamano antagonisti. I muscoli che partecipano a un movimento sono chiamati sinergisti. L'attività dei muscoli scheletrici avviene sotto l'influenza di impulsi provenienti dal sistema nervoso centrale.