Zanzare | Controllo della zanzara

zanzare

zanzare
Zanzare: sinistra - maschio; a destra è una femmina.

Le zanzare sono piccoli insetti provenienti dall'ordine dei Ditteri, un sottordine di lungo ondulato (Fig.). La famiglia delle zanzare conta oltre 400 specie, di cui circa 30 si trovano nell'URSS e sono distribuite principalmente nelle zone tropicali e subtropicali. Le uova vengono deposte a terra, in luoghi moderatamente umidi e ricchi di residui organici (di solito nelle buche dei roditori, nelle crepe profonde del suolo ). Iberna allo stadio larva. Anni di zanzare inizia a metà aprile e dura diversi mesi. Le femmine si nutrono del sangue di animali e persone. Le punture di zanzare sono dolorose e possono causare la febbre negli esseri umani. Le zanzare sono portatori specifici del virus della febbre delle zanzare (vedi) e della leishmania (vedi Leishmaniosi ).

Le zanzare sono principalmente controllate con insetticidi residui, così come il miglioramento sanitario delle aree popolate (sterminio dei roditori nelle tane di cui vivono le zanzare, riempimento delle loro tane, rimozione tempestiva del letame, ecc.). Gli insetticidi sono particolarmente efficaci sotto forma di aerosol, emulsioni , sospensioni acquose di polvere, che sono usati per trattare l'accumulo di zanzare o delle loro larve (le sospensioni sono applicate al tasso di 2 g di sostanza pura per 1 m 2 di superficie). Per proteggersi dagli attacchi, le zanzare usano le reti di Pavlovsky; dai repellenti (vedi) applicare DID, DETA, ecc., unendo le parti aperte del corpo con esse. L'azione repellente dura 6-8 ore.

Vedi anche Vettori .