Ghiandola mammaria

Ghiandola mammaria

La ghiandola mammaria è un organo appaiato situato sulla parete anteriore del torace, che produce latte e destinato all'alimentazione di un neonato.

struttura del seno
Fig. 1. Struttura e topografia del seno :

1 - linfonodo ascellare laterale;
2 e 3 - arteria e vena ascellare;
4 - pacchi del plesso brachiale;
5 - linfonodo ascellare centrale;
6 - linfonodi ascellari apicali;
7 - linfonodi sopraclaveari;
8 - arteria e vena pettorale laterale;
9 - linfonodi sternali;
10 - plesso di sangue e vasi linfatici;
11 - un ramo di un'arteria di petto interna a una ghiandola mammaria;
12 - areola;
13 - condotti del latte;
14 - rami arteriosi laterali del petto;
15 - linfonodi ascellari toracici;
16 - linfonodi sottoscapolari.

Al centro della ghiandola mammaria (Figura 1) si trova il capezzolo, al suo apice i dotti escretori aperti. Il capezzolo è circondato da una sezione di pelle pigmentata - un'isolae (areola), la cui superficie è coperta da tubercoli contenenti ghiandole. La ghiandola mammaria consiste di 15-20 lobi disposti radialmente al capezzolo; ogni lobo ha un sistema separato di dotti escretori; fondendosi, formano un condotto comune del lobo. Lo spazio tra i lobi della ghiandola mammaria è fatto di tessuto adiposo e connettivo, in cui passano vasi e nervi. L'apporto di sangue al seno è principalmente dovuto ai rami delle arterie toraciche interne ed esterne e delle arterie intercostali. Le ghiandole mammarie del plesso cervicale e brachiale e i nervi intercostali sono innervati. Le fibre nervose simpatiche penetrano nel tessuto mammario insieme ai vasi sanguigni. L'uscita della linfa dalla ghiandola mammaria avviene parzialmente nella regione del plesso linfatico subpettoriale e nei linfonodi ascellari; dalle parti interne e centrali della ghiandola mammaria, una corrente di linfa scorre nei linfonodi sternali. Dai linfonodi ascellari, la linfa passa ai tronchi succlavia. Il cancro al seno e le sue metastasi di solito si diffondono attraverso questi percorsi.

Ragazze e ragazzi al momento della nascita hanno i rudimenti del seno. I neonati nel lume dei dotti di queste ghiandole mammarie rudimentali possono accumulare una sorta di segreto, rilasciato attraverso il capezzolo verso l'esterno ("latte di strega"). Ulteriore sviluppo delle ghiandole mammarie si verifica nelle ragazze dai 10 ai 12 anni sotto la complessa influenza degli ormoni prodotti dalle ovaie, dall'ipofisi, dalle ghiandole surrenali e dalla tiroide . Le ghiandole mammarie raggiungono il massimo sviluppo durante la gravidanza, la funzione secretoria inizia dopo il parto (vedere Allattamento ). Dopo 45-50 anni a causa dell'inizio della menopausa, la ghiandola mammaria subisce uno sviluppo inverso, e 3-5 anni dopo la menopausa, solo i dotti escretori rimangono attorno agli elementi ghiandolari della ghiandola mammaria, circondati da tessuto connettivo degenerato e tessuto adiposo. Negli uomini, la ghiandola mammaria rimane nella sua infanzia. Alcuni giovani durante la pubertà possono sperimentare una crescita eccessiva di elementi ghiandolari e lo stroma della ghiandola mammaria (vedere Ginecomastia).

vasi sanguigni e linfatici e nervi della ghiandola mammaria
Fig. 1. Allattamento al seno. Fig. 2 e 3. Lobule della ghiandola mammaria in allattamento, colorazione emotossilina-eosina (figura 2) e nero del Sudan (figura 3). Fig. 4. La ghiandola mammaria in uno stato di involuzione. Fig. 5. Vasi sanguigni e linfatici e nervi della ghiandola mammaria: 1 - m. grande pettorale; 2 - nodus lymphaticus lat .; 3 - nodi lymphatici subscapulars; 4 - a. et v. subscapulars; 5 - v. cephalica; 6 e 8 - a. et v. axillares; 7 e 9 -fasciculi lat. et med. plesso brachiale; 10 - nodus lymphaticus centralis; 11 - a., Et v. thoracicae lat .; 12 - m. piccolo pettorale; 13 - nodi lymphatici apicales; 14 - nodi lymphatici supraclaviculars (BNA); 15 - nodi lymphatici subpectorales (BNA); 16 - nodi lymphatici interpectorales (BNA); 17 - a. et v. toracica int .; 18 - nodi lymphatici sternales; 19 - rami perforanti; 20 - plesso di sangue e vasi linfatici; 21- rami mammarii med. (da nn intercostali); 22 - ramus mammarius a. toracica int .; 23 - vasi linfatici del seno diretti verso nodi lymphatici sternales; 24 - i vasi linfatici della ghiandola mammaria diretti al tessuto preperitoneale; 25 - ramus mammarius (da un post Intercostalis.); 26 - sinus lactiferi; 27 - dotto lactiferi; 28 - areola mammae; 29 - v. thoracoepigastrica; 30 - vasi linfatici del seno diretti verso i nodi lymphatici pectorales; 31 - rami mammariae lat .; 32 - nodi lymphatici pectorales; 33 - il vaso linfatico della ghiandola mammaria che si dirige verso i nodi lymphatici interpectorali.