uretere

uretere

  • urolitiasi
  • L'uretere è un paio di organi tubolari cavi, attraverso i quali l'urina dal bacino renale entra nella vescica.

    La lunghezza dell'uretere è di 25-30 cm, si trova nel retroperitoneo, parte dalla parte inferiore della pelvi renale, scende, va verso la piccola pelvi , forma un rigonfiamento della curvatura verso l'esterno, si svuota nella vescica lungo la sua superficie inferiore, perforando obliquamente la parete (fig.). Si apre nella vescica dalla bocca; la bocca dei due ureteri forma gli angoli superiori del triangolo pancreatico.

    topografia dell'uretere
    Topografia dell'uretere: 1 - ghiandola surrenale sinistra; 2 - il rene sinistro; 3 - uretere sinistro; 4 - aorta addominale; 5 - grande muscolo lombare; 6 - sinistra arteria iliaca comune e vena; 7 - arteria iliaca interna sinistra e vena; 8 - arteria iliaca esterna sinistra e vena; 9 - vescica; 10 - retto ; 11 - uretere destro; 12 - vena cava inferiore; 13 - rene destro.

    L'uretere è convenzionalmente diviso in tre sezioni: l'addominale - dal bacino all'entrata del piccolo bacino, il pelvico - alla vescica e al di dentro della parete - 1,5-2 cm di lunghezza, disteso nel muro della vescica. Il diametro dell'uretere è 4-15 mm. L'uretere ha tre costrizioni fisiologiche: all'uscita dal bacino, all'ingresso della piccola pelvi e all'interno della parete della vescicola.

    Il muro dell'uretere è costituito da tre strati: quello esterno - tessuto connettivo, il medio - muscolo liscio e interno - la membrana mucosa.

    Nelle donne, l'uretere passa in prossimità dell'utero e della vagina .

    Il passaggio dell'urina attraverso l'uretere è dovuto alle contrazioni dei segmenti dell'uretere - i cistoidi, che di solito sono tre.

    Ureter (ureter) . L'uretere è un tubo appiattito lungo 27-30 cm. Dalla pelvi renale, l'uretere scende e medialmente, verso la linea senza nome del bacino, che divide l'uretere in due reparti anatomici e chirurgici: quello superiore - ventrale e inferiore - il pelvico. La parte ventrale dell'uretere si trova sul bordo interno del m. psoatis e allentati saldati al peritoneo parietale, che dovrebbe essere ricordato quando si cerca l'uretere su questo sito. La vena seminale, che passa qui lateralmente all'uretere, ha un valore identificativo e lo attraversa all'ingresso del bacino. Nella regione pelvica, l'uretere forma un arco di fronte al rigonfiamento lateralmente, andando verso il basso e medialmente alla vescica. L'uretere cade diagonalmente nella parete inferiore della vescica, perforandolo lateralmente dalla linea mediana e si apre sulla membrana mucosa della vescica con un'apertura a fessura nell'angolo superiore del triangolo pancreatico.

    A livello di lin. urina pelvica innominata attraversa i vasi ileali, dopo di che si trova mediale li. Un segmento circonferenziale dell'uretere attraversa l'arteria e la vena occlusale e l'arteria ombelicale esterna, così come il dotto deferente negli uomini e l'arteria uterina nelle donne.

    La parete degli ureteri è formata da due strati di muscoli lisci: interno - longitudinale ed esterno - circolare. Nella parete della vescica, l'uretere è circondato da un terzo strato muscolare, la cosiddetta vagina ureterale del Valdeier, che è associata funzionalmente con i muscoli della vescica. La membrana mucosa dell'uretere è ricoperta da un epitelio transitorio multistrato.

    La clearance ureterale è in media 5-8 mm. All'uscita dalla pelvi, nel punto di intersezione dei vasi iliaci e nello spessore della parete della vescica, il lume ureterale si restringe a 3-4 mm.

    Le arterie della parte superiore dell'uretere partono dalle arterie renali, quella centrale - da quella seminale e iliaca, quella inferiore - dalle arterie vescicali o uterine. Le vene corrispondono alle arterie.

    I vasi linfatici della parte superiore emergono nella ghiandola del gila renale, nel mezzo - nella retroperitoneale, nella parte inferiore - nei linfonodi iliaci.

    L'uretere è innervato dai plessi renale, seminale e iliaco.

    Delle anomalie dell'uretere, l'uretere spesso raddoppia, che può essere completa - due ureteri passano dal rene e nella vescica si aprono da un lato con due bocche - o parziale, quando l'uretere è raddoppiato non dappertutto e si apre nella vescica con una bocca. La duplicazione dell'uretere è spesso accompagnata da un raddoppiamento del rene.

    L'atonia congenita dell'uretere è un concetto funzionale, determinato dallo stato delle sue dinamiche. L'uretere è ingrandito, le sue pareti sono indebolite. L'atonia è accompagnata da un ritardo nel passaggio dell'urina attraverso l'uretere. Un uretere atonico è chiamato megaloureter.

    Spesso c'è un anormale restringimento dell'orifizio vescicolare dell'uretere e una protuberanza globulare della sua bocca - un ureterocele, che sembra essere a uno o due lati. Altre anomalie dell'uretere sono rare.

    La diagnosi delle anomalie ureterali viene eseguita con l'aiuto della cistoscopia (vedi), l' ureterografia retrograda (vedi) e l' urografia escretoria (vedi).

    Trattamento delle anomalie ureterali - operative, con elettrocoagulazione ureterocele - endovezica dell'orifizio ureterale.

    Il danno all'uretere chiuso si verifica a causa dell'improvvisa compressione del tronco, un colpo da parte di un oggetto contundente o una caduta dall'altezza e porta a una rottura completa o incompleta dell'uretere.

    Segni di danno all'uretere - dolore nella regione lombare, sangue nelle urine, pochi giorni dopo, temperatura elevata e gonfiore nella regione lombare a causa di fetore urinario (vedi). Con un danno chiuso all'uretere, la deriva urinaria e la nefrostomia vengono drenate; nel successivo - un'operazione di recupero sull'uretere.

    Le lesioni ureterali aperte sono più comuni in tempo di guerra. Segni: il sangue nelle urine e l'escrezione di urina dalla ferita . Se si sospetta un danno all'uretere, vengono eseguite l'urografia escretoria e l'ureterografia retrograda. Trattamento operativo, come con danno chiuso.

    A volte le lesioni ureterali si verificano durante operazioni ginecologiche o ostetriche. Se si verifica un danno all'uretere durante l'operazione, è necessario ripristinare immediatamente la pervietà uretrale. Con un danno non riconosciuto all'uretere, si forma una fistola ureterica o restringimento dell'uretere.