Trattamento dei sintomi di Metroendometritis (endometritis myometritis)

metroendometritis

La metastendometria è un'infiammazione della mucosa (endometrite) e muscolare (miometrio) del corpo uterino. La malattia si manifesta in seguito alla penetrazione nell'infezione settica (streptococco, stafilococco , gonococco, Escherichia coli) e alcuni altri microrganismi attraverso una via ematogena, linfatica o ascendente nell'utero.

Corso e sintomi. Molto spesso, la metastendometria si verifica il 3-4 ° giorno dopo il parto o l'aborto. Lo sviluppo dell'infezione è facilitato dalla presenza di coaguli di sangue o di tessuto placentare nell'utero. La malattia inizia con una febbre di 38-38,5 ° e brividi. L'impulso è rapido, corrisponde alla temperatura. I pazienti lamentano debolezza, dolore addominale inferiore, mal di testa, diminuzione dell'appetito. Durante la palpazione dell'utero attraverso la parete addominale anteriore, vi è un rallentamento nel suo sviluppo inverso (subinvoluzione). L'utero con metastendometria acuta è morbido, edematoso e doloroso alla palpazione nelle parti laterali. Le allocazioni diventano torbide e ottengono spesso odore putrido. A volte il processo infiammatorio si diffonde a tutti gli strati dell'utero (metrite), appendici e peritoneo (vedi Pelvioperitonite ). Con l'uso di antibiotici, il quadro clinico della metastendometria acuta può essere cancellato.

La metendometrite cronica è caratterizzata principalmente da secrezioni liquide purulente e una violazione della funzione mestruale sotto forma di sanguinamento ciclico - menorragia (vedere ciclo mestruale ). Utero ingrandito, denso, indolore.

I sintomi della gonorrea metastendometria (acuta e cronica) sono combinati con altre manifestazioni caratteristiche di questa infezione (vedi Gonorrea ).

La metastendometria dell'eziologia della tubercolosi è principalmente influenzata dalla membrana mucosa delle tube e dell'utero (endometrite). Il principale sintomo di endometrite tubercolare è l' infertilità e la disfunzione mestruale (sanguinamento, amenorrea). Decisivo nella diagnosi di endometrite tubercolare sono i dati di esame istologico del raschiamento dell'endometrio.

Trattamento I pazienti con metastendometri sono ospedalizzati. Nella fase acuta della malattia, sono prescritti riposo a letto, freddo sul basso addome, antibiotici, antidolorifici. In caso di sanguinamento, preparazioni di segale cornuta , cotarnina cloruro (stiptycin), pituitrin , calcio cloruro, acido ascorbico, vicasolo. Con la metroendometria cronica vengono mostrati vari tipi di fisioterapia (diatermia, fangoterapia , paraffina, ozocerite, ecc.). Nei casi di endometrite tubercolare viene prescritta una terapia specifica ( streptomicina , PASK , ftivazide , ecc.).

Metroendometritis (metroendometrite, dal greco metrautero e endon - dentro) - infiammazione del corpo dell'utero. Se il processo infiammatorio è localizzato solo all'interno della membrana mucosa dell'utero, è chiamato "endometrite". Il termine "metrite" o "miometrio" si riferisce all'infiammazione della membrana muscolare dell'utero. Di solito la metrite è preceduta dall'endometrite.

Eziologia La causa della metastendometria è spesso un'infezione. Agenti patogeni - streptococchi, stafilococco, E. coli, alcuni anaerobi, tubercolosi e bastoncini difterico, treponema pallido, fungo radiante, ecc. La metastendometria può essere osservata in un certo numero di malattie infettive acute (influenza, angina , scarlattina, morbillo, tifo, ecc.). Lo sviluppo dell'infezione nell'utero è favorito da disturbi circolatori frequenti e frequenti, ad esempio congestione a lungo termine della pelvi, derivanti da posizioni anormali dell'utero, tumori degli organi pelvici, masturbazione, rapporti sessuali incompleti, ecc.

Molto spesso, la metastendometria si sviluppa quando l'infezione si diffonde all'utero durante l'aborto, il parto e le mestruazioni, così come quando si eseguono procedure diagnostiche e mediche se vengono violate le regole di asettico e antisettico. Il processo infiammatorio può passare all'utero dalle tube di Falloppio (se colpite dalla tubercolosi), dall'appendice vermiforme e dall'intestino. Ci sono casi di infiammazione dell'utero metastatico (angina, influenza, altre malattie infettive acute).

Le cause della metastendometria possono essere infestazioni parassitarie, nonché lesioni, lesioni, effetti di fattori termici e chimici (avvelenamento da fosforo, arsenico, disolfuro di carbonio).

endometrite acuta
Fig. 1. Endometrite acuta: infiltrazione polinucleolare perigendolare.
endometrite cronica
Fig. 2. Trasformazione fibroblastica dello stroma endometriale nella forma cronica di endometrite (aumento notevole).

Anatomia patologica . I processi infiammatori nell'utero di solito iniziano con la mucosa. Nell'infiammazione acuta, la mucosa dell'utero si ispessisce, con iperplasia acuta, gonfiore dei tessuti e infiltrazione polinucleolare (Fig. 1). A causa dell'edema dello stroma, l'endometrio viene scisso, con iperemia estrema, può verificarsi uno stravaso. Le ghiandole endometriali sono schiacciate a causa di edema e infiltrazione dello stroma. La fusione del tessuto purulento si verifica raramente. Nel seguito, i linfociti sono attaccati all'infiltrato del polinucleone e successivamente appaiono le plasmacellule.

Con la metroendometria cronica nello stroma dell'utero, si osserva una trasformazione fibroblastica del tessuto intergluteale connettivo (Figura 2), irregolarità e piccole formazioni poliposiche compaiono sulla superficie della mucosa uterina.

In alcuni casi, le ghiandole crescono nella membrana muscolare sottostante - vi è endometriosi interna dell'utero. In caso di perdite gravi
forme di endometrite cronica, disturbi dei cambiamenti ciclici nella mucosa dell'utero possono essere osservati, nonostante la normale funzione delle ovaie.

Con endometrite puerperale, il processo infiammatorio afferra la membrana in decomposizione e lo strato adiacente della parete muscolare dell'utero. Gli strati superficiali del guscio decadente sono necrotici, nello strato sottostante, è organizzato un infiltrato infiammatorio di polinucleari e linfociti. Nel muscolo dell'utero si osservano edema, ingrossamento e trombosi dei vasi sanguigni (vedi Metrotromboflebiti). Il più grande pericolo di un'ulteriore diffusione dell'infezione è il processo infiammatorio dell'utero nella zona placentare.

A causa della severa metastendometria postpartum, talvolta si verifica atrofia dell'endometrio.

Dopo la formazione del tessuto di granulazione, possono svilupparsi cambiamenti cicatriziali negli strati mucosi e muscolari dell'utero.

Corso e sintomi . La metastendometria acuta è accompagnata da una reazione generale del corpo: febbre, malessere, cattiva salute, dolori all'addome inferiore, spesso irradiati al sacro. Alla palpazione l'utero è morbido, edematoso, ingrossato, doloroso; dal canale cervicale effluente scarico purulento. La metastendometria cronica è caratterizzata principalmente da secrezioni liquide purulente e disfunzione mestruale. L'utero è spesso ingrandito, denso, indolore. La violazione della funzione mestruale è spesso osservata sotto forma di sanguinamento ciclico - menorragia.

La metastendometria postpartum si manifesta più spesso al 3-4 ° giorno dopo il parto: la temperatura aumenta (38,5-39,5 °), c'è una cognizione, a volte un brivido, un impulso aumenta. I pazienti lamentano debolezza generale, mal di testa, scarso sonno e appetito. All'esame, viene rilevata una subinvoluzione dell'utero, sensibilità alla palpazione; quando si sente, si nota spesso il dolore nelle parti laterali dell'utero. Le lochie (vedi il periodo postpartum) non sono sanguinolente o sierose, ma torbide, a volte con odore putrefattivo, in futuro diventano purulente o purulente. Quando il deflusso della scarica dalla cavità uterina è ritardato, è possibile osservare un lociometro con un aumento della temperatura, un aumento dei fenomeni di intossicazione e la comparsa di dolori crampi. La metastendometria postpartum dura 8-10 giorni. La temperatura su figure alte con remissioni fino a 1 ° dura 5-7 giorni, e più tardi diventa subfebrile. Se il processo dura più di 10 giorni, questo di solito indica la diffusione dell'infezione oltre la superficie interna dell'utero.

A volte la metastendometria, soprattutto nelle donne anziane, con restringimento del canale cervicale e le sue variazioni cicatriziali nella cavità uterina, si accumula pus, si manifesta un piometra che si manifesta clinicamente come febbre alta temperatura, crampi e ingrossamento uterino, che ha una consistenza elastica. Un pirometro può essere osservato nel cancro uterino; Se c'è il sospetto di cancro dopo il passaggio dei fenomeni acuti, viene eseguita una raschiatura (vedi).

La diagnosi di metastendometria nella fase acuta non è particolarmente difficile. Si basa sui dati dell'anamnesi (parto, aborto spontaneo, possibilità di infezione da gonorrea, interferenza intrauterina, ecc.) E sui risultati dell'esame generale e ginecologico (febbre, dolore dell'utero, secrezione purulenta). La diagnosi nella fase cronica della metastendometria è più difficile. Con l'esame ginecologico si definiscono un utero ingrandito, denso e indolore, secrezioni marcate. L'infiammazione cronica dell'utero può essere accompagnata da peso e pressione nella regione pelvica, dolore nella zona lombare e sacro. Questi sintomi non sono patognomonici per la metastendometria, poiché sono osservati in altre patologie ginecologiche.

Per la diagnosi di metastendometria vengono utilizzati i dati di laboratorio: cambiamenti nel modello di sangue nei processi acuti, determinazione batterioscopica e batteriologica della natura del patogeno nelle malattie infettive. Va tenuto presente che i gonococchi gonococcici postnatali della metastendometria si trovano nell'utero dalla cavità uterina già il 3-4 ° giorno dopo il parto. Questo è particolarmente importante, perché la metastendometria gonococcica spesso procede come una malattia lieve; la temperatura aumenta approssimativamente nel 6 ° -8 ° giorno del periodo postpartum. Nei metastendometri cronici, la natura della lesione è determinata dall'esame istologico di raschiature ottenute raschiando l'utero.

Un utero alterato fibrotico allargato con metrite cronica può dare adito a sospetti di fibromi uterini o gravidanza. La consistenza densa e immutabile del corpo dell'utero, l'assenza di ammorbidimento del suo istmo e altri segni caratteristici della gravidanza, consentono di escludere quest'ultimo. Per i fibromi uterini più caratteristici non è un aumento diffuso, ma una forma irregolare irregolare dell'utero con nodi separati. Nella metastendometria, la cervice e le appendici sono solitamente coinvolte nel processo infiammatorio.

La prognosi per la metastendometria acuta è favorevole nella maggior parte dei casi. Ma in alcuni pazienti la metastendometria acuta diventa cronica con un decorso prolungato della malattia. La metastendometria cronica influenza i processi di sviluppo dell'uovo fetale e la funzione contrattile dell'utero (aborti spontanei, parto prematuro, anomalie dell'attaccamento alla placenta, debolezza del travaglio, subinvoluzione dell'utero nel periodo postpartum).

La metastendometria postpartum acuta è spesso complicata dalla transizione dell'infezione ai tessuti e agli organi circostanti e persino alla sepsi. Il corso e la natura della metastendometria dipendono dalla virulenza dei microrganismi e dalla resistenza del corpo al paziente. Procedendo da tutto ciò che è stato detto, la previsione alla metastasi del metastnolo postnatale dovrebbe sempre essere posta con la dovuta cura.

Trattamento Con metastendometria acuta - riposo, riposo a letto, freddo sull'addome inferiore, antibiotici e preparazioni a base di solfonammide. Con dolore - candele con belladonna o pantopone, amidopirina. I genitali esterni e il perineo vengono lavati almeno due volte al giorno con una soluzione disinfettante calda. Di grande importanza sono le buone cure, la pulizia della pelle, il lino, l'aria, la funzione regolare dell'intestino e della vescica, la nutrizione razionale, ricca di vitamine. È necessario un monitoraggio giornaliero, soprattutto in caso di severa metastendometria (cuore, polmoni, reni, fegato).

Con la metastasi cronica viene mostrato il trattamento fisioterapico: oligovazione ionica con cloruro di calcio o ioduro di potassio, fangoterapia, diatermia, paraffina e ozocheritoterapia. Trattamento di fango, bagni di idrogeno solforato e irrigazione, è consigliabile prescrivere per il trattamento della metastendometria cronica in condizioni termali. Quando il sanguinamento mostra mezzi emostatici - preparazioni di ergot, cloruro di cotarnina (stiptitsin), ecc., Nonché cloruro di calcio, acido ascorbico, vikasol; con sanguinamento prolungato e anemia - trasfusione di sangue di 100-150 ml. Quando il processo infiammatorio è combinato con la disfunzione ovarica, vengono utilizzati farmaci ormonali (vedi ciclo mestruale, disturbi, Metropatia). Con uno scopo diagnostico e terapeutico in assenza di controindicazioni consigliamo di raschiare (vedi). La raschiatura durante la mandibola, la metastendometria e il ritardo nell'utero di parti dell'uovo fetale vengono eseguite se l'infezione non si è diffusa oltre l'utero (vedi aborto). A un pyometra è necessario svuotare la cavità uterina dal pus dall'espansione del canale cervicale.