Blu di metilene (metilenio di consisteneo, blu di metilene, methylenblau)

Blu di metilene

Blu di metilene (Methylenum coeruleum, sinonimo: blu di metilene, Methylenblau) è il principale colorante di tiazina. Utilizzato in istochimica. Usato come antisettico (vedi) con ustioni, piodermite , follicolite (soluzione alcolica 1-3% esternamente), con cistite , uretrite e altre malattie infiammatorie delle vie urinarie (lavaggio con soluzione acquosa allo 0,02%), nonché con avvelenamento da cianuro , monossido di carbonio, idrogeno solforato 50-100 ml di soluzione acquosa all'1% o soluzione all'1% in soluzione di glucosio al 25% per via endovenosa; in caso di avvelenamento con nitriti, anilina, ecc., vengono utilizzati in piccole dosi (0,1-0,15 ml di soluzione all'1% per 1 kg di peso). Metodo di rilascio: polvere e fiale da 20 e 50 ml di soluzione di glucosio al 25% e soluzione di blu di metilene all'1%.

Blu di metilene (Methylenblau, sinonimo: blu di metilene, blu di metilene, formula C 16 H 18 N 3 SCl) è il colorante base di tiazine. I cristalli sono di colore verde scuro con riflessi bronzei. Solubile in acqua e alcol. Il blu di metilene commercialmente disponibile è solitamente un doppio sale con cloruro di zinco. È usato come tinta nell'industria tessile; serve come una tintura vitale - dipinge intensamente su alcuni organi di un organismo vivente, senza intaccare gli altri. La colorazione del blu di metilene a diversi valori di pH viene utilizzata nell'istochimica per identificare e differenziare nucleoproteine, mucopolisaccaridi e mucoproteine. Durante il recupero, il blu di metilene diventa incolore. Questo fenomeno è alla base del metodo Thunberg per determinare l'attività delle deidrogenasi. L'essenza del metodo sta nel fatto che l'idrogeno, separato dal substrato ossidato in presenza della corrispondente deidrogenasi, viene trasferito al blu di metilene, al grado di sbiancamento e viene valutato sull'attività dell'enzima. In presenza di ossigeno, la forma incolore di blu di metilene torna facilmente a diventare colorata. Vedi anche Dyes.

Blu di metilene come droga . Il blu di metilene è usato come agente antisettico esternamente (soluzione alcolica 1-3%) per dermatosi infettiva e ustioni e anche come soluzione acquosa allo 0,02% per il lavaggio con uretrite e cistite. Come antidoto, il blu di metilene viene somministrato per via endovenosa sotto forma di una soluzione acquosa all'1%, spesso in una soluzione di glucosio al 25% (cromosmone). In caso di avvelenamento con monossido di carbonio, idrogeno solforato, ecc., Vengono iniettati 50-100 ml di soluzione al 1% di blu di metilene; in caso di avvelenamento con sostanze che formano metaemoglobina (nitriti, anilina, ecc.) - in ragione di 0,1-0,15 ml di soluzione all'1% per 1 kg di peso corporeo. Forma del prodotto: polveri e fiale da 20 e 50 ml di soluzione di glucosio al 25% e soluzione di blu di metilene all'1%. Vedi anche l'antisettico.