carbohemia

carbohemia

La metaemoglobinemia è la presenza di metaemoglobina nel sangue - un prodotto dell'ossidazione dell'emoglobina da parte di alcuni veleni industriali (nitrati, nitriti, arsenico idrogeno, anilina, ecc.) E farmaci con una particolare sensibilità ( farmaci sulfa , chinino , fenacetina , ecc.). Le forme congenite di metaemoglobinemia associate ad anomalie nella struttura della molecola dell'emoglobina sono osservate molto raramente. Con metaemoglobinemia significativa, si manifestano carenza di ossigeno, cianosi e metemoglobinuria.

Metemoglobinemia - la presenza nel sangue di metaemoglobina (MtHb). La metaemoglobinemia di solito si sviluppa sotto l'azione di sostanze tossiche. Molte sostanze chimiche che entrano nel corpo attraverso gli organi digestivi, i polmoni o la pelle possono causare la conversione dell'emoglobina in metaemoglobina. Questi includono nitriti e nitrati, sale di bertolet, idrogeno di arsenico, anilina e suoi derivati, fenilidrazina, piridina, ecc., Nonché alcuni farmaci con uso a lungo termine o speciale sensibilità individuale (fenacetina, antipirina, sulfanilamide, chinino, ecc. ). La metaemoglobinemia di basso grado è facilmente tollerabile e non richiede un trattamento. Con metemoglobinemia significativa, il trasporto dell'ossigeno da parte del sangue diminuisce, la fame di ossigeno, la cianosi si verifica. MtHb non distrugge gli eritrociti, ma accorcia la loro vita, quindi il contenuto di eritrociti e di emoglobina diminuisce nel sangue, il numero di reticolociti e di bilirubina aumenta e il corpo dell'urobilina aumenta nelle urine. Il sangue diventa marrone. Il fegato e la milza aumentano, la funzione renale è compromessa (fino all'anuria). C'è metemoglobinuria (vedi). La metaemoglobinemia congenita è una forma di emoglobinosi, in cui vi è una combinazione di emoglobine A e metaemoglobinemia. L'emoglobina di tali persone può essere il 10-45% sotto forma di MtHb; questi individui sono particolarmente sensibili ai veleni sopra elencati. La metemoglobinemia acuta viene rilevata mediante spettroscopia: MtHb in soluzioni acide dà una banda di assorbimento della luce a λ = 630 micron. Nella metaemoglobinemia cronica, i corpi di Heinz-Ehrlich compaiono negli eritrociti, che si trovano negli strisci di sangue con colorazione soprasparente (vedi Blood, metodi di ricerca). Gli antidoti più efficaci sono gli agenti riducenti - blu di metilene (0,1-0,15 ml di una soluzione all'1% per 1 kg di corpo del paziente viene iniettato in una vena), acido ascorbico.

L'ossigenoterapia consente di mantenere l'apporto di tessuti con ossigeno disciolto nel plasma fino alla comparsa dell'effetto degli agenti riducenti.