Alcol metilico (metanolo) pronto soccorso in avvelenamento

Alcool metilico

L'alcol metilico (sinonimo di metanolo, formula CH 3 OH) è il primo membro di una serie di alcoli monoidrici. Il liquido incolore volatile con l'odore del vino alcolico e il gusto di bruciare, con una temperatura di 64.509 °. Molto solubile in acqua. Si accende facilmente, con l'aria di una coppia di alcool metilico forma miscele esplosive.

L'alcol metilico è ampiamente utilizzato nelle industrie chimiche e farmaceutiche per la metilazione, come solvente nei lucidanti, per denaturare l'alcol etilico, per ottenere formaldeide, formalina, resine di formaldeide, coloranti, per l' estrazione di sostanze, come liquido non gelificante per radiatori, additivi per combustibili liquidi.

L'alcol metilico penetra nel corpo attraverso la pelle, il tratto respiratorio e il tubo digerente (quando si usano alcol denaturato e lucidi per intossicazione da alcool). Assorbito rapidamente, lentamente rilasciato, accumulato. Nel corpo è ossidato, formando composti altamente tossici - formaldeide e acido formico.

L'alcol metilico è un veleno nervoso e vascolare con un effetto narcotico. Le cause collassano (vedi) con lo sviluppo di carenza di ossigeno e acidosi. Colpisce selettivamente il nervo ottico e la retina. I primi sintomi di avvelenamento - pupille dilatate, visione alterata.

I più pericolosi sono l'avvelenamento da metanolo quando ingerito. La dose letale è 30-100 ml, a seconda della sensibilità individuale. Assunzione di 5-10 ml può causare grave avvelenamento con perdita della vista. Sintomi di avvelenamento acuto - nausea , vomito e intossicazione. Nei casi gravi: cianosi , difficoltà respiratorie, convulsioni , polso debole e frequente, mancanza di pupille di risposta alla luce. La morte di fermare la respirazione. Nei casi meno gravi, i disturbi del dolore in tutto il corpo, lo sfarfallio e la nebbia davanti agli occhi, spesso compromissione della vista persistente, compresa la cecità , i cambiamenti nel sistema nervoso (neurite, distonia autonomica). La diagnosi è confermata dalla rilevazione dell'acido formico nelle urine. Con intossicazione cronica - vertigini, sfarfallio negli occhi, disturbi visivi transitori, congiuntivite, disturbi gastrointestinali, nausea, intossicazione.

Il primo aiuto nell'avvelenamento da metanolo è diretto a rimuoverlo dal corpo, ritardando l'ossidazione dell'alcool metilico e combattendo l'acidosi. Ingestione - lavanda gastrica per le prime due ore, consumo abbondante, trattamento alcalino (bicarbonato di sodio - all'interno di 10-15 g, soluzione endovenosa al 5% alla velocità di 7 ml per 1 kg di peso corporeo fino a quando si verifica una reazione urinaria neutra o leggermente alcalina). Antidoto - alcool etilico (riduce l'ossidazione dell'alcool metilico e la formazione di prodotti tossici di trasformazione) dà dentro 0,5 ml per 1 kg di peso corporeo ogni 4 ore per 2-3 giorni o soluzione endovenosa al 5% in glucosio al 5% (1 L). Secondo indicazioni, ossigeno, carbogeno, respirazione artificiale.

Prevenzione : informare i lavoratori sugli effetti tossici dell'alcool metilico e le regole di lavoro con esso; etichettatura di contenitori; protezione della pelle dalla contaminazione; ventilazione di locali industriali; visite mediche periodiche (una volta all'anno con la partecipazione di un oculista, un neuropatologo). La concentrazione massima ammissibile di alcol metilico nell'atmosfera dei locali di lavoro è di 5 mg / m 3 .

Alcol metilico - il primo di una serie di alcoli monogenici limitanti. Liquido facile da incolore, con un odore e un odore sgradevoli, vicino all'odore dell'alcol di vino; t ° пл-97,8 °; t ° balla 64.509 °. Misto sotto tutti gli aspetti con acqua e molti solventi organici (benzene, acetone, ecc.). Si accende facilmente, i vapori di alcool metilico e l'aria formano miscele esplosive.

In piccole quantità presenti nelle piante (heracleia, foglie di castagno e tiglio), negli olii essenziali (gelsomino). In piccole quantità è contenuto nel sangue di persone sane, si trova nelle urine. Un moderno metodo industriale per ottenere l'alcol metilico è la sintesi dell'idrogeno e del monossido di carbonio:
CO + 2H 2 → CH 3 OH.

Quando si ossidano l'alcol metilico si ottengono aldeide formica (formaldeide) e acido formico. L'ossidazione può essere effettuata in più fasi:
O O O
CH 3 OH → HCHO + H 2 O → HCOOH → CO 2 + H 2 O.

La formaldeide si ottiene anche dalla deidrogenazione dell'alcole metilico:
CH 3 OH → HCHO.

Nell'industria, la formaldeide è ottenuta da una combinazione di entrambe le reazioni. Con metalli alcalini, l'alcol metilico forma metilati:
2CH 3 OH + 2Na → 2CH 3 ONa + H 2 ; con acidi - esteri:
CH 3 OH + RCOOH → RCOOCH 3 + H 2 O.

L'alcol metilico è utilizzato per la produzione di acido formico, formaldeide, cloruro di metile, dimetil solfato e altri prodotti ampiamente utilizzati nell'industria farmaceutica. Gli esteri metilici di acido benzoico, antranilico e altri sono usati come profumi in profumeria.

L'alcol metilico è utilizzato nella produzione di coloranti organici, smalti, vernici, per denaturare l'alcol etilico, come additivo ai combustibili liquidi per aumentare il loro numero di ottano e come antigelo, nella pratica microscopica, come fissativo nel trattamento degli strisci di sangue.

Vedi anche Alcool.