Trattamento per i disturbi della fase mestruale delle mestruazioni

Ciclo mestruale

Il ciclo mestruale è un cambiamento nel corpo di una donna, ripetuto ad intervalli regolari ed esternamente manifestato sotto forma di sanguinamento dal tratto genitale. Il ciclo mestruale è calcolato dal primo giorno della comparsa delle mestruazioni al primo giorno della prossima mestruazione. Il ciclo mestruale si svolge sullo sfondo delle fluttuazioni cicliche dello stato funzionale di molti sistemi del corpo femminile ed è strettamente correlato alla funzione riproduttiva della donna.

Le mestruazioni iniziano da 13-14 anni e durano fino a 45-50 anni. Il momento dell'inizio della prima mestruazione dipende da una serie di fattori: sviluppo fisico , alimentazione, condizioni sociali, clima, malattie passate, ecc. Per le donne che vivono nella zona centrale della parte europea della Russia, la prima mestruazione appare all'età di 13-14 anni. L'aspetto della prima mestruazione prima dell'11 e dopo 17 anni indica una violazione delle ghiandole ovariche, pituitarie e di altre ghiandole endocrine. Inoltre, l'inizio della prima mestruazione dopo 18-20 anni indica il sottosviluppo del sistema riproduttivo femminile.

Il ciclo mestruale regolare viene stabilito immediatamente dopo la prima mestruazione o nei due anni successivi. La durata del ciclo mestruale è caratterizzata da una gamma piuttosto ampia di fluttuazioni fisiologiche individuali che vanno da 21 a 35 giorni.

La durata del normale sanguinamento mestruale è in media 3-7 giorni. La perdita di sangue media durante le mestruazioni è di 50-70 ml.

Le mestruazioni - che si verificano periodicamente alla fine del ciclo mestruale, il rigetto dell'endometrio, accompagnate da sanguinamento fisiologico. Le mestruazioni, per così dire, completano il ciclo dei cambiamenti nel sistema riproduttivo se non si è verificata la fecondazione dell'uovo maturo.

I cambiamenti ciclici sono più pronunciati nell'apparato sessuale femminile, cioè nelle ovaie e nella mucosa dell'utero. Tuttavia, i cambiamenti nei genitali sono una manifestazione particolare dei cambiamenti generali, ondulanti nel corpo della donna. Pertanto, i cambiamenti ritmici ripetuti nel ciclo mestruale si verificano in tutto il corpo (il ciclo del corpo intero), nelle ovaie (ciclo ovarico), nell'utero (ciclo uterino).

I cambiamenti ciclici nel corpo di una donna sono chiaramente espressi dal sistema nervoso e vascolare. In molte donne, prima delle mestruazioni, si osservano irritabilità, sonnolenza, affaticamento, un leggero aumento della frequenza cardiaca e un aumento della pressione sanguigna. Durante le mestruazioni, l' impulso rallenta leggermente, la pressione sanguigna diminuisce. Tutti questi fenomeni scompaiono dopo le mestruazioni.

Sotto l'influenza di cambiamenti fisiologici ritmici nell'ipotalamo e nell'ipofisi, espressi nei cambiamenti nella secrezione di ormoni gonadotropici (vedi), i cambiamenti ciclici si verificano nell'ovaio, che può essere ridotto a tre fasi: la fase di crescita e maturazione del follicolo, la fase di ovulazione e la fase del corpo giallo. Sotto l'influenza dell'ormone follicolo-stimolante della ghiandola pituitaria, si verifica il processo di maturazione del follicolo, che occupa la prima metà del ciclo mestruale. Nel processo di sviluppo del follicolo, tutte le parti costitutive del follicolo subiscono cambiamenti significativi: la cellula uovo, l' epitelio del follicolo, la guaina del tessuto connettivo. Il follicolo in fase di maturazione aumenta di dimensioni, il suo polo inizia a gonfiarsi sopra la superficie dell'ovaio, il tessuto dell'ovaia in questo luogo diventa più sottile. Nel quattordicesimo e quindicesimo giorno del ciclo mestruale, si verifica una rottura del follicolo e l'ovulazione, un uovo maturo adatto alla fecondazione. L'ovulazione avviene sotto l'influenza degli ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti della ghiandola pituitaria (vedi ormoni gonadotropici). L'ossitocina svolge anche un ruolo nella rottura del follicolo. Il tempo di ovulazione è più favorevole per la fecondazione.

Al sito della rottura del follicolo si forma un corpo giallo. Con la formazione del corpo giallo inizia la fase luteale del ciclo mestruale. Lo sviluppo del corpo luteo avviene sotto l'influenza di due ormoni gonadotropici della ghiandola pituitaria - luteinizzante e luteotropica. Il corpo luteo produce l'ormone sessuale, il progesterone . Se non c'è fecondazione dell'uovo, il corpo luteo viene invertito alla fine del ciclo mestruale.

Sotto l'influenza degli ormoni secreti dalle ovaie (vedi ormoni sessuali ), il tono , l'eccitabilità e il flusso sanguigno dell'utero cambiano. Cambiamenti chiari si verificano nell'endometrio. Il ciclo uterino, come il ciclo ovarico, dura in genere 28 giorni; Distingue le seguenti fasi: desquamazione, rigenerazione , proliferazione e secrezione. La fase di desquamazione si manifesta con il sanguinamento mestruale effettivo. Allo stesso tempo, lo strato funzionale dell'endometrio si disintegra, viene respinto e rilasciato all'esterno insieme al contenuto delle ghiandole uterine e del sangue. La fase di desquamazione coincide con l'inizio dello sviluppo inverso del corpo luteo nell'ovaio. La fase di rigenerazione - il restauro della membrana mucosa - inizia nel periodo delle mestruazioni e termina entro il 5 ° - 6 ° giorno del ciclo. Il ripristino dello strato funzionale avviene a causa della proliferazione dell'epitelio dei residui delle ghiandole situati nello strato basale dell'endometrio. La fase di proliferazione epiteliale coincide con il processo di maturazione del follicolo e dura fino al 14 ° giorno del ciclo (con un ciclo di 28 giorni). Sotto l'influenza di un ormone estrogeno, si verifica la proliferazione dello stroma e la crescita delle ghiandole mucose. La membrana mucosa dell'utero si ispessisce 4-5 volte. La fase di secrezione coincide con la fase di sviluppo del corpo luteo. Sotto l'influenza dell'ormone del corpo luteo, le ghiandole della membrana mucosa dell'utero iniziano a produrre un segreto, la loro cavità si espande. Le cellule dello stroma sono arrotondate, iniziando a somigliare a cellule deciduali durante la gravidanza. Glicogeno, fosforo , calcio e altre sostanze si depositano nella mucosa. Come risultato di questi cambiamenti, vengono create condizioni favorevoli per l'impianto dell'ovulo e lo sviluppo dell'embrione .

Questi cambiamenti ciclici sono ripetuti a intervalli regolari durante l'intero periodo fertile della vita di una donna. La cessazione dei processi ciclici si verifica solo in connessione con tali stati fisiologici come la gravidanza e l'allattamento al seno. La disfunzione mestruale può anche essere osservata in un certo numero di condizioni patologiche ed essere di natura ciclica: 1) disturbi nella durata del ciclo mestruale - frequenti mestruazioni (prooremenorrhea), rara mestruazione (opsenorrea); 2) violazione della durata delle mestruazioni - prolungamento delle mestruazioni (polimenorrea), breve periodo mestruale (oligomenorrea); 3) variazione della quantità di sangue perso - abbondanti mestruazioni (ipermenorrea), scarsa mestruazione (ipomenorrea).

Questi disturbi del ciclo mestruale di solito si accompagnano l'un l'altro. Pertanto, la polimenorrea è spesso associata a ipermenorrea, questa violazione viene definita menorragia. L'ipomenorrea è spesso associata all'oligo e all'obenorrea, che costituiscono la cosiddetta sindrome dell'iperemia. Il sanguinamento uterino aciclico che non è associato al ciclo mestruale è indicato come metrorragia (vedere sanguinamento uterino). Le violazioni del ciclo mestruale possono anche essere di natura aciclica - il cosiddetto sanguinamento anovulatorio (vedi Metropatia). L'assenza di mestruazioni è chiamata amenorrea (vedi). Le mestruazioni dolorose si chiamano algomenorrea (vedi Dismenorrea ).

La caratteristica più caratteristica di un normale ciclo mestruale è il suo stato bifasico: la presenza della fase follicolare e la fase del corpo luteo nell'ovaio e, di conseguenza, le fasi di proliferazione e secrezione nell'endometrio. È impossibile giudicare l'utilità del ciclo mestruale solo sulla base della regolarità del flusso mestruale, poiché il sanguinamento mestruale ritmico può essere osservato anche con un ciclo anovulatorio monofasico (vedere).

Per identificare la natura a due fasi del ciclo mestruale, ci sono un certo numero di test di diagnostica funzionale. La misurazione regolare della temperatura mattutina nel retto (temperatura rettale) consente di ottenere una curva di temperatura caratteristica di un ciclo a due fasi - alla vigilia o al giorno dell'ovulazione, la temperatura sale di 0,2-0,6 ° e mantiene a queste cifre l'intera seconda metà del ciclo mestruale, diminuendo 1-2 giorni prima delle mestruazioni. Quando l'esame citologico di strisci vaginali di diversi periodi del ciclo mestruale può essere notato alcuni cambiamenti dinamici. Con l'avvicinarsi del giorno dell'ovulazione, grandi cellule luminose con un nucleo picnotico tratteggiato (cellule superficiali e cheratinizzanti) iniziano a predominare in strisci. Nella fase del corpo luteo predominano le cellule intermedie - una più piccola, con un protoplasma più scuro e un nucleo chiaramente definito. Nella fase follicolare del ciclo, il muco vitreo trasparente inizia ad accumularsi nel canale cervicale, l'orifizio esterno della cervice si espande un po ', così quando visto dalla cervice negli specchi, l'orifizio esterno ha l'aspetto di un alunno (un sintomo di "pupilla"). Posizionato su un vetrino e muco essiccato dal canale cervicale forma cristalli caratteristici che ricordano uno schema felce . Nella fase luteale, il muco nel canale cervicale scompare e questo sintomo è assente. I metodi di diagnostica funzionale consentono un'idea abbastanza chiara della natura del ciclo mestruale e sono ampiamente utilizzati nella pratica clinica.

Le donne con disturbi mestruali devono essere indirizzate per esame e trattamento a un ginecologo.

Il ciclo mestruale è un cambiamento ritmico nel corpo di una donna, ripetuto a intervalli regolari. Il ciclo mestruale è un complesso processo fisiologico in cui sono coinvolti i sistemi nervoso ed endocrino centrale e periferico. Esternamente, il ciclo mestruale si manifesta con episodi periodici (ogni 21-30 giorni) di sanguinamento dagli organi genitali - mestruazioni (menstruatio latino, raenstrus, mestruazioni, purgatio menstrua mensile "pulizia").