Servizio medico delle forze armate

Servizio medico delle forze armate

Il servizio medico delle forze armate è un servizio speciale che protegge la salute del personale militare e fornisce assistenza medica per le truppe in tempo di pace e in tempo di guerra.

In tempo di pace, il servizio medico delle forze armate dell'URSS ha il compito di: a) proteggere e promuovere la salute del personale delle Forze Armate attraverso l'attuazione di una serie di misure terapeutiche e preventive attuate tenendo conto delle particolarità del lavoro e delle condizioni di vita del personale militare; b) la salvaguardia del benessere sanitario nell'esercito e la prevenzione di malattie, principalmente epidemiche, attraverso l'attuazione sistematica di misure igienico-sanitarie e antiepidemiche mirate; c) formazione del personale militare in metodi e metodi di pronto soccorso per lesioni (sconfitte da combattimento) e malattie, nonché misure di protezione contro le malattie contagiose; d) organizzazione e condotta di combattimento e addestramento speciale del personale del servizio medico delle forze armate al fine di migliorare le loro capacità e la prontezza a lavorare in una situazione di combattimento; e) fornitura di truppe e strutture sanitarie delle forze armate con proprietà mediche.

In tempo di guerra, i compiti del servizio medico delle forze armate e i metodi della loro attuazione sono molto più complicati. La cosa più importante è la conservazione della vita per il maggior numero di persone colpite in battaglia e malate, il più presto possibile il ripristino della loro capacità di combattimento e il ritorno al servizio. In tempo di guerra, aumenta l'importanza delle misure sanitarie-igieniche e antiepidemiche, garantendo la protezione del personale delle truppe dall'insorgenza e dalla diffusione delle malattie epidemiche (vedi supporto sanitario-igienico e antiepidemico ). Il lavoro del servizio medico nell'esercito attuale si svolge in una situazione di combattimento complessa, spesso mutevole, con massicce perdite di personale delle truppe causate dall'uso di vari tipi di armi da parte del nemico, incluse, possibilmente, armi di distruzione di massa - nucleare e chimico (vedi Focus di distruzione di massa) . Tutto ciò rende necessario avere una diversa organizzazione del servizio medico delle forze armate che in tempo di pace e metodi del suo lavoro che corrispondano pienamente all'organizzazione delle truppe, alla natura delle loro operazioni militari e alle condizioni di attività del servizio medico delle forze armate.

L'organizzazione e l'equipaggiamento del servizio medico in diversi tipi delle Forze Armate e nelle armi da combattimento sono costruiti in modo diverso. Ad esempio, il servizio medico della Marina ha le proprie forze e risorse sulle navi e sulla costa - nelle basi navali.

Nelle unità militari, nelle formazioni e negli stabilimenti, il servizio medico è rappresentato da subunità e unità che distribuiscono posti di pronto soccorso, per esempio un centro medico regimentale (vedi), e in tempo di pace, e ospedali.

In tempo di pace, il servizio medico delle forze armate dispone anche di una rete di strutture sanitarie ospedaliere - ospedali militari e militari di guarnigione e distretti (navali), istituzioni sanitarie ed epidemiologiche e magazzini militari-medici. La formazione e il miglioramento del personale medico militare (vedi medico, militare, paramedico, militare) viene effettuato in varie istituzioni educative mediche militari (corsi di aggiornamento, facoltà di medicina militare, accademia medica militare).

In tempo di guerra, le unità e le unità del servizio medico delle forze armate che costituiscono le truppe, così come una parte significativa delle istituzioni mediche dell'esercito attuale, in particolare medica, sono mobili; seguono le truppe e lavorano nel campo (vedi Assistenza medica e di evacuazione). L'evacuazione delle persone colpite in battaglia e malate (vedi Evacuazione medica ) è assicurata dalla presenza nella composizione dei mezzi di servizio medico delle forze armate del trasporto di ambulanze (vedi) - automobile, aviazione, acqua.

Secondo la decisione del Comitato di difesa dello stato del 28 luglio 1941, il servizio medico delle forze armate fa parte dei corpi e dei servizi del retro, con subordinazione diretta alle teste competenti del retro. Solo nel reggimento, il servizio medico delle forze armate riporta direttamente al comandante del reggimento. La gestione generale del servizio medico delle forze armate è svolta dal Dipartimento medico militare centrale del Ministero della difesa dell'URSS.

Il servizio medico delle forze armate è un'organizzazione a tempo pieno delle forze armate, progettata per attuare misure speciali per proteggere la salute del personale militare e per ripristinare il più rapidamente possibile la capacità di combattimento dei malati e dei feriti in battaglia.

In tempo di pace, il servizio medico militare delle Forze armate dell'URSS ha il compito di: a) mantenere e rafforzare la salute del personale attraverso una serie di misure mediche e preventive basate sui risultati della scienza medica, tenendo conto delle peculiarità del lavoro e della vita del personale militare; b) la conservazione del benessere sanitario nelle truppe, la prevenzione delle malattie di massa in esse, principalmente epidemiche, che si ottiene adottando misure sanitarie-igieniche e antiepidemiche; c) formazione sanitaria del personale militare; d) organizzazione e condotta di combattimento e addestramento speciale del personale militare del servizio medico.

Al fine di preservare e rafforzare la salute del personale delle Forze Armate, sono state prese le seguenti misure mediche e preventive: esame medico di tutti i soldati per selezionare l'idoneità al servizio militare; la partecipazione dei membri delle commissioni medico-militari degli uffici militari di registrazione e arruolamento nella distribuzione di navi da fuoco in base alle loro condizioni fisiche per tipo di Forze armate e tipi di truppe; regolari visite mediche di tutto il personale delle Forze Armate; riconoscimento tempestivo delle malattie e trattamento dei malati; monitoraggio medico della forma fisica; partecipazione al miglioramento e alla razionalizzazione delle condizioni del lavoro e della vita militare.

Le misure igienico-sanitarie e antiepidemiche tra le truppe sono le seguenti: ispezione sanitaria preventiva della costruzione di installazioni difensive e non difensive; controllo sanitario dell'osservanza dell'igiene personale e collettiva, alimentazione, approvvigionamento idrico, ecc., vaccinazione sistematica contro le malattie infettive; identificare le fonti della malattia; ricovero tempestivo di pazienti infetti; portare avanti il ​​necessario regime antiepidemico nell'esercito.

L'addestramento sanitario delle truppe consiste nell'addestramento obbligatorio di tutto il personale delle Forze Armate nell'auto aiuto e aiuto reciproco nelle sconfitte da combattimento, nelle regole dell'igiene personale e collettiva e nelle misure per la prevenzione delle malattie infettive. Le lezioni su questi temi sono fornite da un programma speciale e formano parte integrante dell'addestramento al combattimento delle Forze Armate. Insieme a questo, il lavoro educativo sanitario è ampiamente praticato. La condotta di combattimento e la formazione speciale del personale medico militare contribuisce al miglioramento delle loro qualifiche e, in conformità a ciò, il miglioramento del lavoro sull'assistenza sanitaria delle truppe in tempo di pace e in tempo di guerra.

In tempo di guerra, i compiti del servizio medico militare e i metodi di supporto medico delle Forze armate sono considerevolmente più complicati, poiché è necessario fare tutto il possibile per salvare le vite del maggior numero di feriti e ripristinare rapidamente le loro capacità di combattimento e tornare al servizio; ripristinare la capacità lavorativa di coloro che sono diventati inadatti al servizio militare e ridurre al minimo l'invalidità.

Il carattere di massa delle lesioni, la loro diversità e gravità, particolarmente significativo in termini di utilizzo di nuovi tipi di armi, il complesso e mutevole contesto di combattimento a cui devono essere applicate le strutture mediche dell'esercito, nella zona di pericolo immediato sia del personale militare che dei feriti e malati - tutti questi fattori creano notevoli difficoltà per il compito di fornire supporto medico alle truppe esistenti.

Il servizio militare-militare dell'esercito sovietico in tempo di guerra serve le truppe attive sulla base di un sistema di trattamento messo in scena con evacuazione per lo scopo previsto (vedi Evacuazione medica, Trattamenti in scena).

Secondo questo sistema, le necessarie misure mediche vengono eseguite nelle fasi di evacuazione medica in modo coerente e progressivo, in combinazione con l'evacuazione dei feriti e dei malati per ragioni mediche e tenendo conto della situazione di combattimento (vedi anche Forze di supporto per l'evacuazione medica).

La struttura organizzativa del servizio medico militare corrisponde all'organizzazione di unità e formazioni delle Forze Armate. In tempo di pace, nelle aziende e nelle unità delle forze di terra uguali a loro, viene fornito un istruttore medico secondo gli stati. L'istruttore sanitario della compagnia fornisce il primo soccorso ai malati, invia i bisognosi per l'assistenza medica al medico, controlla i soldati per l'igiene personale e la manutenzione igienica delle caserme, svolge un addestramento pratico sulla preparazione sanitaria del personale della compagnia, svolge un servizio presso la stazione medica ripiano (PMP). Nei battaglioni e nelle rispettive unità, l'assistenza medica e medica è fornita da un paramedico. L'assistente medico del battaglione è incaricato di: rendere pronto soccorso al malato, controllare il rispetto delle norme sanitarie da parte del personale del battaglione, attuare misure sanitarie e antiepidemiche, organizzare e condurre corsi di formazione sanitaria del personale, gestione di istruttori sanitari dell'azienda.

Nel reggimento, il servizio medico militare è rappresentato da un'unità medica militare speciale - il centro medico del reggimento.

Negli stati del PMP ci sono medici (incluso dentista) e un paramedico, un farmacista e infermiere; come parte del PMP c'è una piccola infermeria.

Un ricovero ambulatoriale e un trattamento ospedaliero di quei pazienti che non necessitano di un trattamento a lungo termine o specializzato viene effettuato sul PMP. La totalità di tutte le forze mediche e le attrezzature del reggimento è il servizio medico del reggimento. Il servizio medico è diretto da un medico del reggimento anziano. I servizi medici dei reggimenti e di altre unità separate che compongono la divisione comprendono il servizio medico della divisione, diretto dal medico della divisione.

C'è un battaglione medico e sanitario nella divisione per fornire cure mediche qualificate e misure sanitarie e antiepidemiche.

Le attività del servizio medico militare delle truppe e delle istituzioni situate nel territorio di un distretto militare sono controllate dal dipartimento medico militare del distretto e dalla scala di tutte le forze armate - dall'Amministrazione medica militare centrale.

Oltre alle unità militari militari e alle sottodivisioni militari che costituiscono il servizio medico delle truppe, le Forze armate hanno ospedali centrali, distrettuali e di guarnigione, poliambulatori di guarnigione, sanatori militari e case di riposo, magazzini medici militari, istituzioni sanitarie e antiepidemiche, istituti di ricerca, Accademia medica militare, ecc.

In tempo di guerra, forze e mezzi sono aggiunti alla composizione del servizio medico militare delle forze di terra in conformità con il contenuto modificato e il volume di lavoro del servizio medico in un ambiente di guerra. Gli istruttori sanitari della bocca e gli inservienti in tempo di guerra sono incaricati di fornire il primo soccorso alle persone colpite sul campo di battaglia e di proteggersi dalle sconfitte secondarie. I battaglioni prevedono un centro medico di battaglione (BMP), che è diretto da un assistente medico. È affidata la gestione della rimozione dei feriti dal campo di battaglia e la fornitura di primo soccorso a loro (vedi Assistenza medica in campo militare). PMP effettua l'evacuazione dei feriti dai battaglioni, la fornitura di pronto soccorso e la preparazione per un'ulteriore evacuazione. Il battaglione medico della divisione (MedSB) prevede l'evacuazione dei feriti da un ospedale di emergenza, la fornitura di assistenza medica qualificata di emergenza e la preparazione per l'ulteriore evacuazione dei feriti nella parte posteriore. Nelle zone posteriori sono schierati diversi ospedali specializzati. Tutte le unità e unità del servizio medico militare, insieme alle misure di evacuazione medica, conducono continuamente lavori anti-epidemici e igienico-igienici, che è di particolare importanza quando il nemico minaccia di usare armi batteriologiche.

Alcune caratteristiche sono caratterizzate dalla struttura e dalle funzioni del servizio medico dell'aviazione e della flotta. Nell'aeronautica militare, il servizio medico è costruito per quanto riguarda i compiti speciali di garantire la sicurezza del volo, che richiede un monitoraggio speciale dello stato di salute del personale di volo e l'attuazione delle misure pertinenti. Nelle unità terrestri dell'Aeronautica ci sono stazioni mediche con infermeria. Per il monitoraggio quotidiano della salute dell'equipaggio, ogni reggimento dell'aviazione ha un medico del reggimento aereo che usa l'unità medica di servizio a terra nel suo lavoro.

Nella marina, il servizio medico è rappresentato sia sulle navi che a terra nelle basi navali. Sulle navi ci sono punti permanenti di assistenza medica, il cui staff corrisponde al grado della nave. In condizioni di combattimento, inoltre, vengono schierati posti di assistenza medica (anche in base al grado della nave).

Sulla costa ci sono ospedali navali progettati per fornire assistenza qualificata e specializzata.

Vedi anche la medicina militare, supporto medico delle forze armate.