Tubi di Falloppio, pertubazione, idrotubazione

Tubi di Falloppio

Le tube di Falloppio (sinonimo: ovidotti, tube di Falloppio) sono un organo tubolare accoppiato attraverso il quale la cellula uovo entra dall'ovaio nell'utero. Le tube di Falloppio iniziano dagli angoli superiori dell'utero (vedi) sul fondo, ma passano il bordo superiore degli ampi legamenti uterini nella direzione delle pareti laterali del bacino e si aprono nella cavità addominale vicino alle ovaie. Nelle tube di Falloppio si distinguono: 1) la parte uterina, situata nello spessore dei muscoli dell'utero; 2) l'istmo - la sezione centrale del tubo e 3) un'ampolla che viene riempita con un imbuto con fimbrie. La lunghezza delle tube di Falloppio è di 11 cm, la larghezza della parte uterina del tubo è 0,5-1 mm, l'istmo è 3 mm e la parte ampollare è 6-10 mm. La parete della tuba di Falloppio è costituita da membrana mucosa, strato muscolare e membrana sierosa. La membrana mucosa forma pieghe longitudinali, coperte da epitelio ciliato. I movimenti atriali dell'epitelio avvengono nella direzione dell'utero, contribuendo alla promozione di un ovulo fecondato.

Con il sottosviluppo degli organi genitali (infantilismo), le tube di Falloppio sono solitamente allungate, tortuose e ristrette.

Lo strato muscolare della tuba di Falloppio ha la capacità di eseguire movimenti peristaltici dall'estremità ampollare alla falloppio. La peristalsi è più pronunciata al momento dell'ovulazione e all'inizio della fase luteale (vedi ciclo mestruale ). Come risultato dei movimenti peristaltici delle tube di Falloppio, l'uovo fecondato è avanzato. Le tube di Falloppio hanno una rete vascolare riccamente sviluppata formata dai rami delle arterie uterine e ovariche. Questo spiega il verificarsi di gravi emorragie durante la gravidanza tubarica (ectopica) interrotta.

Le violazioni della pervietà tubarica si verificano più spesso a causa di precedenti malattie di eziologia della gonorrea, settica e tubercolosi e sono una delle cause più frequenti di infertilità nelle donne. Per la diagnosi funzionale delle tube di Falloppio vengono utilizzati vari metodi di indagine: isterosalpingografia (vedi), pertubazione, idrotubazione.

La perturbazione delle tube di Falloppio viene effettuata da un ginecologo con l'aiuto di uno speciale apparecchio costituito da una punta, un manometro e un serbatoio di ossigeno. La perturbazione viene solitamente eseguita dall'8 ° al 20 ° giorno del ciclo mestruale (con un ciclo di 28 giorni) in presenza di una normale immagine del sangue ( ESR non superiore a 15 mm all'ora) e I - II Purezza della flora vaginale.

Hydrotension - l'introduzione di fluido sotto pressione nella cavità uterina e nelle tube di Falloppio. Di solito viene utilizzata una soluzione calda allo 0,25% di novocaina con antibiotici. L'idrotubazione viene utilizzata non solo a scopo diagnostico, ma anche a scopo terapeutico - in caso di ostruzione delle tubature, sterilità; a questo scopo, in questa soluzione vengono introdotti anche lidasi ( un enzima che dissolve le aderenze ) e idrocortisone . In caso di ostruzione dei tubi e infertilità, a seguito di aderenze infiammatorie croniche intorno alle tube di Falloppio (perisalpingite), può essere eseguita un'operazione di dissezione delle aderenze (salpingolisi).

Come risultato di tutte le operazioni proposte, la gravidanza si è verificata solo nel 4-21%, il che può essere spiegato dall'inferiorità funzionale delle sezioni trapiantate delle tube di Falloppio o dalla loro fusione.

II. Salpingectomia (tubectomia) - rimozione del tubo. Indicazione: gravidanza tubarica, malattia tubarica cronica e presenza di cisti parovariale. Tecnica di funzionamento: un tubo è isolato dalle aderenze, un morsetto di Kocher viene applicato al legamento tubo-ovarico (estremità esterna del mesosalpinge), il secondo morsetto è posto sull'estremità uterina del tubo. Attraversare il legamento ovarico tubo e il mesosalpinx lungo il tubo; contenente i rami vascolari del mesosalpinx vengono ligati con il catgut. Tagliare l'estremità uterina del tubo sopra il morsetto. Più spesso escissione del cuneo del tubo dall'angolo dell'utero. I rami sanguinanti dell'arteria uterina e del ramo genitale sono legati e quindi la ferita dell'utero viene suturata. Peritonizzazione con una corda o sutura. Con una grande superficie della ferita (abbondanti aderenze), viene utilizzato un legamento uterino rotondo per coprire il moncone, cucendo un cappio sull'angolo dell'utero sopra le suture nel sito dell'asportazione del tubo. La peritonizzazione viene proseguita nella direzione del legamento tubo-ovarico, dove viene inserita in una sutura a cordoncino per immersione.

Fig. 11. Trapianto delle tube di Falloppio nell'utero:
1 - la direzione dell'incisione lungo il fondo dell'utero; 2 - tagliare le estremità uterine dei tubi; 3 - operazione completata. I tubi sono fissati nella sezione dell'utero e le suture sono posizionate sull'incisione del fondo dell'utero (secondo Petchenko).