Trattamento mastoidite

mastoidite

La mastoidite (mastoidite, dal greco Mastoeides - mastoide) è un'infiammazione delle cellule pneumatiche del processo mastoideo, che eccita la membrana mucosa e il tessuto osseo.

La mastoidite è un'infiammazione purulenta acuta delle cellule mastoidi. L'insorgenza di mastoidite dipende non tanto dalla natura dell'infezione, ma dall'interazione del corpo con questa infezione.

La mastoidite si presenta spesso come complicazione dell'otite media purulenta acuta in soggetti con ridotta resistenza generale del corpo e spesso con trattamento improprio con antibiotici.

Sintomi e corso La comparsa del dolore nel processo mastoide 3-4 settimane dopo l'insorgenza dell'otite media suppurativa acuta è un segno caratteristico della mastoidite. La volontà spesso ha un carattere spontaneo, che spesso disturba i pazienti di notte, aggravato dalla pressione sull'apice del processo mastoideo e sul planum mastoideum. Un segno importante di mastoidite è un restringimento del canale uditivo esterno, causato dall'omissione della sua parete superiore posteriore nella parte ossea, nonché dal gonfiore del tegumento esterno del processo mastoideo. Nei casi avanzati, si forma un'ulcera sottoperiostale, che è preceduta da arrossamento e pastos della pelle di quest'area.

A seconda della natura della pneumatizzazione del processo mastoideo e della suppurazione predominante di vari gruppi di cellule, possono svilupparsi varie forme di mastoidite. La suppurazione di un gruppo di cellule alla radice del processo zigomatico può portare alla formazione di un ascesso zigomatico davanti e sopra il padiglione auricolare (la cosiddetta zigomatite). La diffusione del processo nella direzione del sistema cellulare della piramide dell'osso temporale porta alla formazione di petrosite (vedi).

Lo stato generale di salute del paziente con mastoidite è di solito cattivo: ci sono mal di testa, insonnia , perdita di appetito. La temperatura sale a 38,5 °, ma in molti casi può rimanere subfebrile. La scarica dall'orecchio aumenta e diventa densa, pura purulenta.

La diagnosi La diagnosi di mastoidite in presenza di un ascesso subperiostale non è difficile. Il segno diagnostico più importante della mastoidite è il prolasso della parete superiore posteriore del canale uditivo esterno e il dolore quando viene premuto sulla mastoide. L'udito è generalmente ridotto. Il grado di danno osseo nel processo mastoideo viene stabilito mediante esame a raggi X.

Trattamento chirurgico (vedi Mastoidectomia).

Mastoidite tubercolare si verifica a volte con otite di eziologia tubercolare. È caratterizzato da molteplici perforazioni del timpano, scarsa scarica purulenta, una forte diminuzione dell'udito. Il processo mastoideo è gonfio, ma indolore con la pressione, spesso - paresi del nervo facciale. L'osso dell'appendice è ammorbidito, si sbriciola, le granulazioni sono pallide, masse caseose, non c'è quasi pus liquido, sequesters. Indicazioni per l'intervento chirurgico con molta cautela.

La mastoidite sifilitica si presenta spesso sotto forma di periostite, raramente accompagnata dalla distruzione del tessuto osseo del processo. La periostite viene rapidamente curata con rimedi specifici. L'operazione viene eseguita con una lesione profonda del processo e con una condizione grave del paziente.

La mastoidite traumatica si sviluppa a causa del danneggiamento del processo mastoideo, del condotto uditivo osseo con lesione aperta e chiusa dell'osso temporale. Il suo corso dipende dalla posizione e dalla gravità del danno, dalla natura dell'infezione secondaria. La mastoidite da arma da fuoco procede lentamente, a lungo; l'udito è di solito drasticamente ridotto; la funzione vestibolare è depressa. Ciò è dovuto a scosse o danni all'orecchio interno. Spesso sviluppa osteomielite dell'osso temporale.

La mastoidite, che a volte viene osservata dopo un trauma cranico dell'orecchio, procede a lungo, senza segni evidenti. La struttura cellulare dell'appendice di solito soffre poco, ma questo non esclude complicazioni.