Lavori di pittura (salute del lavoro nei negozi di imprese industriali)

Lavori di pittura

La verniciatura (igiene professionale nei negozi di imprese industriali) è la preparazione di superfici per la verniciatura (rimozione di vecchie pitture con mezzi meccanici o chimici, sgrassaggio, primerizzazione) e l'applicazione di calce o vernice su di esse. La colorazione è fatta con spazzole, spruzzo, in un campo elettrostatico, ecc.

Durante il lavoro di verniciatura, l'aria nell'area di lavoro può essere contaminata dalle rive dei solventi organici (vedi solventi , idrocarburi aromatici ) e dalla polvere delle vernici, comprese quelle contenenti piombo (vedere). I lavoratori possono essere esposti a rumore, vibrazioni e ionizzazione. Le condizioni di lavoro più sfavorevoli possono verificarsi quando si spruzza vernice, in particolare vernici contenenti composti di piombo.

Per prevenire malattie professionali e avvelenamento, i negozi di vernici devono essere dotati di ventilazione di alimentazione e di scarico, dipingere parti piccole necessarie in cappe, medie e grandi in cabine di verniciatura speciali con ventilazione di scarico. Quando si dipingono prodotti di grandi dimensioni, vengono equipaggiate cappe da siti di verniciatura (viene utilizzato il movimento di un'unità di ventilazione o di un prodotto verniciato). Per verificare l'efficacia della ventilazione, è necessario condurre periodicamente uno studio sull'aria dei locali di lavoro per il contenuto di vapori di solventi, polvere colorata e piombo. A basse concentrazioni di vapori di solvente, le maschere filtranti sono utilizzate per proteggere i lavoratori, ad alte concentrazioni - maschere di tubo flessibile, mentre lavorano in contenitori chiusi e scomparti - un respiratore AFM e la tuta spaziale di Sidyakov, per proteggere dalla polvere contenente composti di piombo - un respiratore (vedi) . Quando si lavora con la pittura, vengono utilizzate tute in cotone con rivestimento in caseina di cloruro o silicato. Lavare gli indumenti da lavoro dovrebbe essere fatto solo in imprese speciali. Per proteggere la pelle esposta, applicare unguenti e paste protettive (vedi Paste protettive ).

Durante le pause di lavoro, i pittori di casa dovrebbero lavarsi le mani con acqua calda e sapone e fare una doccia dopo il lavoro. Assicurati di lavarti i denti. Quando si lavora con composti di piombo, lavarsi le mani con una soluzione di soda all'1%. I pittori si sottopongono a visite mediche preliminari e periodiche ea istruzioni sanitarie. Le donne in gravidanza e in allattamento dai lavori di pittura vengono trasferite temporaneamente a un altro lavoro. Le persone di età inferiore ai 18 anni non possono dipingere con solventi organici e composti di piombo.

Lavori di pittura - una serie di lavori di pittura, tra cui la preparazione di superfici per la pittura (sgrassaggio, rimozione di vecchie pitture, stucco, ecc.) E l'applicazione di pitture (adescamento, verniciatura, verniciatura) sulla superficie di pareti, automobili, prodotti vari. La rimozione di vecchie pitture e la pulizia di superfici metalliche viene eseguita chimicamente o meccanicamente con lavaggi a solvente, paste alcaline, decapaggio, raschietti, cono a rulli, levigatura a getto d'acqua, tostatura, ecc. La vernice è realizzata con spazzole, spruzzi, immersione nella vernice con un campo elettrostatico , mediante spruzzatura a vortice, ecc.

I pittori possono essere esposti a vapori di solventi organici (vedi), aerosol di pittura, polvere di polimeri, prodotti della loro distruzione ossidativa termica, composti di piombo (vedi Piombo), rumore, vibrazione e ionizzazione. La concentrazione di sostanze tossiche nell'aria dipende dai metodi di applicazione della vernice o dalla sua rimozione, dalle dimensioni dei prodotti, dalla presenza di un'efficace ventilazione, dall'organizzazione del processo e dalla composizione di pitture e vernici. La principale fonte di inquinamento atmosferico nell'area di lavoro e la causa dell'ubriachezza sono i solventi organici che evaporano durante la tintura e l'essiccazione dei prodotti.

Tra i pigmenti, i composti di piombo sono i più importanti (corone, minium, verdi); quando vengono spruzzati, si trovano in un aerosol colorato, quando si rimuovono vecchie pitture contenenti piombo e si macina entrando nell'aria sotto forma di polvere. I film formatori (resine, asfalto, bitume, ecc.) Possono avere proprietà fotosensibilizzanti.

Le vernici sintetiche sono utilizzate per la verniciatura: smalti (pentaphthalic, glifthallic, perclorovinyl, ecc.), Vernici (bituminose, resine-olio, resina epossidica, silicone, ecc.), Primer e mastici. Questi materiali di solito contengono solventi organici - acquaragia, toluene, xilene, nafta solvente, clorobenzene, alcoli, eteri, acetone, trementina, ecc. I più tossici sono gli idrocarburi aromatici (vedi idrocarburi aromatici).

In condizioni di lavoro sfavorevoli, i pittori con una lunga esperienza possono avere cambiamenti funzionali nel sistema nervoso (come vegetodistonii, sindromi astenovegetative), nel sangue periferico - leucopenia, trombocitopenia, linfocitosi. Se esposti a trementina, toluene, xilene, i pittori hanno malattie della pelle (dermatiti, eczemi).

Attività di benessere L'uso di nuovi tipi di vernici - polivinilacetato emulsione di acqua, emulsione - consente in alcuni casi di evitare l'uso di solventi organici. Essenziali sono: la standardizzazione igienica di pitture e vernici con la riduzione di sostanze tossiche in esse o la loro sostituzione con quelle meno dannose; ventilazione razionale del posto di lavoro; corretta organizzazione della tecnologia e igiene personale dei pittori. I negozi di vernici sono dotati di alimentazione meccanica e ventilazione di scarico. La verniciatura di piccole parti viene eseguita in apposite casse-camere con ventilazione di scarico locale. La colorazione di polverizzazione di prodotti di medie e grandi dimensioni, di regola, viene prodotta in apposite camere di verniciatura; il pittore si trova sulla piattaforma di lavoro nel flusso di aria pulita in entrata. Quando si verniciano prodotti di grandi dimensioni (ad esempio, automobili), lo scambio d'aria viene eseguito più spesso in base al principio di ventilazione di un'area limitata di prodotti. Di grande importanza sono la corretta posizione di lavoro del pittore e la direzione del movimento del flusso di vernice, precludendo la possibilità del passaggio di sostanze nocive in concentrazioni significative attraverso la zona della sua respirazione. Quando si dipinge all'interno di serbatoi, compartimenti, ecc., Oltre alla ventilazione meccanica, utilizzare mezzi di isolamento protettivo individuali degli organi respiratori dei lavoratori. La colorazione in un campo elettrostatico è condotta dal pannello di controllo situato all'esterno della camera. Con una corretta organizzazione del lavoro e una razionale ventilazione meccanica con un estratto di unità di essiccazione della vernice, la possibilità di contaminazione della zona di respirazione del lavoratore, del suo abbigliamento da lavoro e della pelle con sostanze tossiche è insignificante. Il processo di verniciatura in campo elettrostatico è accompagnato da ionizzazione bipolare dell'aria, quindi dovrebbe essere fornita la necessaria protezione dei pittori.

Ogni lotto del materiale di verniciatura ottenuto deve avere un passaporto tecnico con i nomi dei solventi e la loro percentuale nella miscela. Questo è essenziale, poiché nella produzione di vernici è possibile un'ampia intercambiabilità di solventi con diverso valore tossico-igienico. La presenza di più dell'1% di composti di piombo nei pigmenti è indicata mediante marcatura sulla confezione delle vernici: "contiene composti di piombo".

Per evitare l'intossicazione, i pittori dovrebbero lavarsi le mani con acqua calda e sapone durante le pause e usare una doccia calda dopo il lavoro; bisogna lavarsi i denti, lavarsi le mani con una soluzione di soda all'1% (quando si lavora con composti di piombo) e applicare paste protettive e unguenti (PM-1, HIOT-6, crema al silicone). È necessario lavorare in tuta da lavoro che il lavaggio è fatto alle imprese. Per proteggere dai vapori di solventi utilizzate maschere antigas marca "A" o respiratori F-46. Durante la spruzzatura, i dispositivi isolanti vengono utilizzati con l'alimentazione forzata dell'aria alla zona respiratoria dei pittori (maschera MPO-49 VNIIOT, maschera antigas isolante): quando si toccano polveri secche di composti di piombo, i respiratori sono del tipo Petal (vedere Respiratori).

I pittori dovrebbero sottoporsi a visite mediche preliminari e periodiche. Le donne in gravidanza e in allattamento vengono trasferite temporaneamente a un altro lavoro. Le persone di età inferiore ai 18 anni non possono dipingere con solventi organici e composti di piombo.